Il lIvorno

Il lIvorno

Trasferta in quel di Livorno, derby, città veramente vicina ad Empoli che adesso andiamo a conoscere un pò più da approfonditamente : Capoluogo toscano, fondato nel 1577 ad opera di Francesco De’ Medici ebbe un fiorente sviluppo successivamente la costituzione del 15

Trasferta in quel di Livorno, derby, città veramente vicina ad Empoli che adesso andiamo a conoscere un pò più da approfonditamente :

stemma città di Livorno

Capoluogo toscano, fondato nel 1577 ad opera di Francesco De’ Medici ebbe un fiorente sviluppo successivamente la costituzione del 1593 che incentivava l’immigrazione proteggendone la liberta’.

La dinastia Medicea termino’ nel 1737 con la morte di Giangastone , da quel momento in poi si registro’ una fase discendente che permise ai Francesi di invadere il territorio e stanziarsi per diversi anni.

Questa invasione ,comunque, porto’ un ampliamento della citta’ con la costruzione di moltissimi edifici fuori le mura; intorno al 1868 venne soppresso il porto franco che fino ad allora era stato fonte di ricchezza per la citta’ e si registrò una lenta e graduale trasformazione verso un’economia industriale.

Nel 1881 Benedetto Brin fondo’ l’accademia navale che ancora oggi forma ragazzi per la carriera militare.

Uno dei simboli di Livorno, attrattiva per molti turisti è il monumento ai quattro mori, che rappresenta  la statua di Ferdinando I De’ Medici contornata da statue di pirati in catene;la costruzione risale al 1595 ad opera di Giovanni Bandini e Pietro Tacca.

Molto suggestiva anche Piazza Grande, dove e’ situato anche il Palazzo Grande,il Duomo e il Palazzo Comunale, cuore della citta’ interamente ricostruita dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale che l’avevano completamente distrutta.

Di non meno importanza  la Terrazza  Mascagni ,formata da una balaustra di 4100 colonne marmoree e una pavimentazione molto suggestiva a mosaico, la Fortezza Nuova  e la Fortezza Vecchia .

Prima di andare allo stadio, o dopo visto che si gioca alle 20:45, consigliamo una sosta culinaria al ristorante “Vecchia Livorno” sito in via Scali delle Cantine 34  , dove si può mangiare la vera cicina livornese ed il miglior caciucco.

Adesso andiamo allo stadio.

Lo Stadio “Armando Picchi” è il maggiore stadio di calcio della città di Livorno e ospita le partite casalinghe dell’Associazione Sportiva Livorno Calcio. La capienza totale è di 19.238 posti (la capienza scende a 14.752 posti nel caso di competizioni europee UEFA). L’impianto prende il nome dall’ex calciatore nato a Livorno nel 1935 ma che trovò grandi fasti nell’Inter dove giocò ben 257 partite.

 

nel video il match d’andata

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy