Empoli-Juventus finale al Viareggio

Empoli-Juventus finale al Viareggio

Vince ancora l’Empoli di Ettore Donati allo stadio “Melani” di Pistoia. Battuta in semifinale la Rappresentativa di Serie D per 4-2 dopo i calci di rigore (0-0 al termine dei tempi supplementari). Ancora decisivo il portiere Paride Addario che riesce a neutralizzare due penalty degli avversari; il s

AddarioVince ancora l’Empoli di Ettore Donati allo stadio “Melani” di Pistoia. Battuta in semifinale la Rappresentativa di Serie D per 4-2 dopo i calci di rigore (0-0 al termine dei tempi supplementari). Ancora decisivo il portiere Paride Addario che riesce a neutralizzare due penalty degli avversari; il secondo, quello decisivo, a Verdesca. L’estremo difensore azzurro sta disputando un torneo strepitoso al pari di tutti i suoi compagni che sono riusciti a guadagnarsi la finalissima che si giocherà lunedì 15 alle ore 15 allo stadio “Dei Pini” di Viareggio contro la Juventus di Luciano Bruni che nel pomeriggio ha battuto, nell’altra semifinale, per 2-0 l’Atalanta grazie ai gol, uno per tempo, di Yago e Immobile.

 

La serata era iniziata con una battuta di Mister Donati ai microfoni di Rai Sport Più: “Oggi giochiamo in trasferta visto che gli avversari hanno la maglia arancione”.

Chiaro il riferimento alla Pistoiese, padrona di casa del “Melani”.

 

Non è stata una bella partita anche se nei 120′ l’Empoli ha meritato il passaggio più della formazione di Polverelli. La stanchezza l’ha fatta da padrona nelle due squadre, questo è un torneo particolare e non è semplicissimo recuperare quando si gioca ogni due giorni.

La Rappresentativa di Serie D è senza dubbio la sorpresa più grande di questa 62ª edizione della “Coppa Carnevale”, ha eliminato nei quarti di finale il Torino ai calci di rigore ed anche contro l’Empoli ha cercato di fare la sua partita. E’ chiaro che a questa squadra manca pure l’affiatamento, l’abitudine a giocare insieme, il conoscersi e il capirsi. Ci sono però buone individualità e dovrebbe essere, questo, un insegnamento e un suggerimento per i tanti operatori di mercato: anche nelle categorie inferiori del nostro vituperato calcio ci sono giocatori validi.

 

Poche le emozioni, quindi, in questa semifinale con gli azzurrini che però già nel primo tempo potevano sbloccare il risultato quando, alla mezz’ora, Shekiladze si era presentato davanti a Forte: la conclusione del georgiano, però, è finita sul corpo del portiere avversario. Seconda frazione tutto sommato equilibrata e tempi supplementari disputati con inerzia, come detto ormai le due squadre erano stanche e i calci di rigore hanno premiato l’Empoli, come già accaduto negli ottavi contro la Roma.

 

Da segnalare l’espulsione di Ettore Donati al 6′ del s.t. supplementare che però non impedirà al tecnico azzurro di sedere in panchina nella finalissima contro la Juventus. Il giudice sportivo lo ha infatti soltanto ammonito.

 

 

 

Questo il tabellino dell’incontro:

 

Empoli: Addario; Mazzanti, Tonelli, Alderotti, Tognarelli; Lo Sicco, Crafa, Guitto; Saponara (22’ st. Brugman), Shekiladze (13’ pts. Signorelli), Pucciarelli (42’ st. Castellani). (A disposizione: Gaffino, Pupeschi, Signorelli, Menegaz, Bianchi, Videtta, Camano). All. Donati
 
Rappr. Serie D: Forte F.; Candolini, Benci, Alletto (14’ pts. Altobello), Mosca; Forte D. (7’ sts. Verdesca), Borotto; Chimenti (3’ pts. Vaccaro), D’Anna, Tirelli; D’Angelo. (A disposizione: Brotto, Cantile, Failla, Bonanno, Sartoretto, Modesti, Verdesca). All. Polverelli
 
Arbitro: Barbeno di Brescia.
 
Note: espulso 6′ sts. il tecnico Donati (E); ammoniti Forte D. (R) e Alderotti (E); ai calci di rigore per l’Empoli segnano Guitto, Alderotti, Lo Sicco e Signorelli, per la Rappresentativa segnano Mosca e Chimenti e sbagliano D’Angelo e Verdesca.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy