Silvio Baldini osserva dalla panchina il match Empoli-BariL’Empoli ieri aveva battuto il Bari per 2-0, portandosi a quota 31 punti, a +3 da Sassuolo e Grosseto, +5 su Brescia e Parma e +6 su Livorno e proprio sul Bari.

 

Insomma l’Empoli aveva lanciato l’attacco, un messaggio forte e chiaro e lo aveva fatto con Nicola Pozzi e con Francesco Lodi. Oggi si attendevano le risposte degli avversari che quasi tutti giocavano fra le mura amiche. Se Sassuolo e Grosseto non vanno oltre il pareggio le altre vincono tutte.

 

 

SassuoloSassuolo 29 punti– I neroverdi giocavano in trasferta, e precisamente al Matusa di Frosinone. Zampagna e compagni dopo dieci minuti erano in vantaggio ma la squadra ciociara ha reagito e dopo pochi minuti ha pareggiato con l’ex azzurro Dedìc andando poi in vantaggio ad inizio ripresa. Alla fine poi gli emiliani hanno trovato il gol del pari che vale un punto pesantissimo, quel punto che permette loro di rimanere al secondo posto.

 

GrossetoGrosseto 29 punti– I maremmani di Elio Gustinetti hanno sofferto con il Cittadella che ha letteralmente dominato il primo tempo, subendo il gol dei veneti nel primo tempo. Nella ripresa è sceso un campo un Grosseto determinato e sicuramente ben diverso da quello intravisto nei primi 45 minuti. Alla fine i maremmani hanno trovato il gol del pari che ha permesso loro di inchiodarsi al secondo posto, agganciati da Brescia e Parma, di fatto perdendo la leadership adesso interamente in mano all’Empoli.

 

ParmaParma 29 punti– I gialloblu hanno trovato la rete del successo al 7′ minuto di gioco con Troest e poi lo hanno difeso con una prova di carattere, sciupando tante occasioni per il raddoppio nel primo tempo e soffrendo il ritorno dell’Avellino nella ripresa. Gli emiliani agganciano la seconda piazza.

 

BresciaBrescia 29 punti– Anche il Brescia, come Livorno, Parma e Grosseto, giocava in casa. Le rondinelle hanno costruito il successo con l’Albinoleffe che ha permesso loro di salire sul secondo gradino “affollato” della classifica attorno al gol partita messo a segno da Possanzini.

 

LivornoLivorno 28 punti– I labronici sfruttano il fattore campo tornando al successo dopo due 0-0 in trasferta realizzando tre gol contro la Salernitana che ha giocato in dieci uomini per un tempo intero. Il là al successo labronico lo ha dato Tavano a metà primo tempo.

 

TriestinaTriestina 27 punti– E vince anche la Triestina sul non facile campo di Piacenza. Gli alabardati hanno vinto per 2-0 e sono così rimasti a ridosso delle primissime posizioni, a due soli punti dalla seconda piazza.

 

Insomma, a parte le sorprese inattese Grosseto e Sassuolo, poi il vertice della classifica si sta popolando da quelle squadre che alla vigilia erano state date per favorite. Oltre all’Empoli ecco metter fuori la testa il Parma, il Brescia e il Livorno. E poi dietro ai labronici spunta la Triestina che noi di pianetaempoli.it è da tempo che abbiamo segnalato come possibile outsider.

Sì avete intuito bene, è iniziato un nuovo difficile campionato, con la classifica che si sta frammentando e allungando.

 

G. G.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here