Alzi la mano chi scommetterebbe in una vittoria dell’Empoli sulla Juventus. Forse, in questo momento, nemmeno il più ottimista tra gli ottimisti punterebbe su un risultato positivo da parte degli azzurri. Perchè la Juve, oltre ad essere la squadra Campione d’Italia in carica e attuale capolista del torneo, non sembra avere punti deboli. Sembra essere destinata a vincere sempre, coi campioni che si ritrova: togli Higuain metti Madzukic, togli Dani Alves metti Lichtsteiner, solo per citarne un paio. Non si può neppure fare appello alla eventuale svogliatezza dei giocatori juventini, visto che in passato in ben poche circostanze la squadra di Allegri ha preso sottogamba un impegno alla sua portata.  Come è successo spesso nella sua storia in A, per l’Empoli si prospetta uno scontro titanico, sulla carta improponibile. Uno di quegli scontri in cui ogni minimo passo falso può essere dannoso. Rivisitando una citazione dell’attaccante inglese Lineker, potremmo dire “22 uomini rincorrono un pallone, ma alla fine vince la Juve”. Perché la superiorità dei bianconeri in Italia non può essere messa in discussione.

E allora che facciamo? Mandiamo dei sosia a giocare al nostro posto? Diamo forfait prima di scendere in campo e perdiamo 3-0 a tavolino per non esserci presentati? Chiaramente no. Saremo ripetitivi, ma l’Empoli deve semplicemente ritrovare se stesso, la sua voglia di combattere anche contro squadre più forti. Deve gettare il cuore oltre l’ostacolo senza pensare a classifica e avversari, dando tutto quello che ha in corpo. Certo, anche così la sfida con la Juve rimane ultradifficile, ma se c’è uno spiraglio per agguantare un risultato positivo è proprio quello di mettere sul terreno di gioco grinta e spensieratezza.

Dopo un inizio stentato, la partita contro la Juve potrebbe essere l’occasione giusta per i nostri calciatori migliori di mettersi in mostra. Pensiamo soprattutto a Saponara, che fin qui ha deluso ma sul quale si ripongono molte delle speranze di salvezza dei tifosi azzurri. Tutto l’attacco non sta vivendo un momento facile, ma paradossalmente il match di domenica potrebbe rappresentare quella sfida impossibile in grado di sbloccare il nostro reparto avanzato.

E allora avanti tutta: senza timore di cadere e senza paura di sbagliare.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUNDER 16 | Empoli – Fiorentina 0 – 1: ai viola basta un tempo
Articolo successivoRisultati 7a giornata serie A
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here