CatturaGli azzurri hanno guadagnato il pass per la prossima serie A, e quella del campionato 2016/17 sarà la dodicesima presenza della nostra squadra nel massimo campionato calcistico nazionale.

Una storia iniziata nell’ormai lontano settembre 1986, quando gli azzurri scesero per la prima volta in campo in serie A contro l’Inter sul neutro di Firenze. Quel giorno in pochi avrebbero scommesso che gli azzurri, trenta anni dopo avrebbero rivisto la serie A per oltre dieci stagioni, soprattutto dopo la doppia retrocessione nel 1989 ci rivide nell’inferno della serie C.

 

Ed invece è tutto vero, la storia si ripete ancora e come già successo in un’unica occasione, andremo oltretutto a disputare la terza serie A consecutiva con a questo punto la voglia di centrare un record storico visto che mai ne abbiamo fatte quattro di fila.

Guardando alle partecipazioni nella massima serie, gli azzurri con la loro dodicesima serie A si lasciano alle spalle il Foggia con cui condividevamo le undici presenze, Foggia che ovviamente dovrà attendere ancora per poter vivere quanto noi stiamo vivendo. E sul gradino superiore, quello appunto delle dodici partecipazioni, andiamo ad agganciare due squadre, due realtà molto diverse per blasone ma soprattutto per importanza della città di appartenenza: la Pro Patria ed il Venezia.

 

Una bella soddisfazione comunque sbirciare in questa speciale classifica e vedere che realtà come Pisa, Siena, Piacenza, Reggio Calabria, Catanzaro, Salerno sono li dietro a guardarci le spalle e sicuramente ad invidiare quanto il nostro club ha fatto e sta facendo, con l’obbiettivo di poter magari continuare a far bene e come il Chievo arrivare a festeggiare di qui a poco le 15 presenze in serie A. Godiamocela tutta pronti poi per vivere un’altra stagione in cui ci daranno sicuramente per spacciati ma dove noi metteremo giù nel mirino Alessandria, Cesena, Como, Modena, Novara e Perugia con 13 serie A.

 

Alessio Cocchi

14 Commenti

  1. In Toscana siamo i terzi con più presenze in Serie A, dopo la Fiorentina (irrangiungibile) e il Livorno, che ha un discreto vantaggio.
    Un grandissimo risultato, cosiderato che città più grandi e piene di storia, quali Siena, Pisa ma anche Prato, Pistoia e Lucca, sono dietro e di molto.
    Un grandissimo motivo d’orgoglio…oltre che dall’essere professionisti ormai da oltre 50 anni!

  2. il massimo sarebbero altre 3 stagioni in A dopo la prossima, festeggiare nel nuovo impianto i 100 anni di vita dell’EFC !

  3. Se come dice il Corsi il senso di appartenenza deve partire da lui , ragazzi e si vuole una curvetta da 3000 lo stadio andava già messo in preventivo 30 anni fa .
    E mi son rotto di sentir rimandare .

  4. CHE SODDISFAZIONE… per lo stadio sicuramente si farà però il non parlarne mai non mi piace, anche per P.E, dare qualche notizia ogni tanto, sarebbe doveroso !

    FORZA AZZURRO.

  5. Apriamo un ciclo tipo Chievo Sassuolo guingamp Leicester Eibar …cerchiamo di mantenere questa categoria x tanti anni la nostra storia lo merita e anche i tifosi visto che in proporzione agli abitanti siamo la tifoseria con piu spettatori insieme al Cesena !!! Lo stadio nuovo si farà ed è un bene x tutto il territorio Empolese che conta circa 200.000 abitanti

  6. se si considera la classifica perpetua di serie A (https://it.wikipedia.org/wiki/Classifica_perpetua_della_Serie_A_dal_1929)
    noi con questa stagione scavalchiamo ben 5 squadre e ci posizionamo al 31° posto appena dietro al Modena. Con la prossima stagione in A se facciamo almeno 40 punti scavalchiamo sia il Modena che l’Ascoli e andiamo al 29° posto. Saremo l’unica squadra tra le prime 30 di Italia che non è capoluogo di provincia. Insomma è già un bel primato. Grande Empoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here