MELI: 6.5 Quasi sempre attento a disinnescare i pericoli portati dagli attaccanti ascolani, riesce a sventare due occasioni-gol con altrettanti interventi prodigiosi. Meno reattivo sul primo gol ospite, ma gara discreta per il portiere azzurro.

CARRADORI: 7 Preciso e costante in fase di disimpegno, corona la sua bella gara con un gol da cineteca che apre le danze del match.

BIANCHI: 6 Cerca di intervenire in maniera pulita sugli avanti avversari, riuscendo quasi sempre nel suo intento. Meno preciso però in occasione del primo gol.

(GIAMPÁ s.v.)

GEMIGNANI: 6 Anche lui, come il compagno di reparto, fronteggia i suoi antagonisti con grande impegno, ma pecca di attenzione sui due gol subiti.

SEMINARA: 6 Gara senza grossi squilli ma sufficiente, per lui che in passato ci ha abituato a riversarsi spesso nella metacampo avversaria.

DI LEO: 6 Senza Bellini è lui il recuperatore di palloni della squadra di Dal Canto: a volte ci riesce, sradicando dai piedi degli ascolani potenziali palle gol, a volte manca di precisione.

BUGLIO: 6.5 Il più positivo del centrocampo azzurro. Piazzato davanti alla difesa tenta di illuminare con i suoi lanci e, anche se a volte non sceglie la soluzione migliore, va premiato quanto a coraggio e presenza.

(ZAPPELLA s.v.)

DAMIANI: 5.5 Non la sua miglior partita con la maglia azzurra. Nel primo tempo sbaglia troppi palloni, nella ripresa migliora leggermente il suo rendimento.

GIANI: 5.5 Si danna l’anima facendo molto movimento sulla fascia di sua competenza, ma ciò lo porta a essere meno vivace sotto porta.

(TRAORÈ: 6.5 Entra in campo quando la squadra ha bisogno della sua verve per tenere palla e ripartire. È autore del gol che sentenzia la vittoria azzurra)

MANICONE: 6.5 Oltre a propiziare il gol di Carradori, si sobbarca un lavoro oscuro, ossia quello di prendere botte e far salire la squadra. Molto prezioso il suo apporto, soprattutto nel secondo tempo.

OLIVIERI: 6.5 La sua condizione cresce col passare dei minuti. In una prima frazione partita in sordina, piazza il colpo decisivo in pieno recupero.

MISTER DAL CANTO: 6.5 In una gara non facile da sbloccare, l’Empoli riesce a portare a casa tre punti pesanti. Il gioco non è ancora al 100% e lo si vede dai lanci lunghi spesso proposti dagli undici in campo. La sua squadra comunque regge bene anche l’urto finale della reazione dell’Ascoli, alla disperata ricerca del pari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here