SERIE A

 

 

LODI Francesco (Udinese) – 23/03/84 – 10 Presenze 1 Gol

 

Dopo la panchina al “Tardini” di Parma, ancora panchina. Stavolta tra le mura amiche contro la Sampdoria in un incontro ricco di gol e finito a favore dei blucerchiati per 3-2. Una brutta sconfitta che fa scivolare la formazione bianconera sempre più verso il fondo della classifica. Soltanto un punto di vantaggio sulla zona retrocessione, l’Udinese non vince dallo scorso 29 Novembre (2-0 casalingo sul Livorno). Non è servito quindi il cambio in panchina con De Biasi che ha vinto soltanto l’incontro di Tim Cup contro il Lumezzane. Domenica prossima scontro diretto a Catania (attualmente terz’ultimo). Se i siciliani riusciranno a battere i friulani si concretizzerà il sorpasso e l’Udinese sarebbe in piena zona B.

 

 

MARZORATTI Lino (Cagliari) – 12/10/86 – 6 Presenze 0 Gol

 

Ancora panchina per Lino nella trasferta di Siena dove il Cagliari ha ottenuto un altro risultato utile che consente alla formazione sarda di rimanere nei quartieri alti della classifica del massimo campionato italiano. Botta e risposta tra Calaiò e Matri (su rigore) poco prima dell’80’. Domenica al “Sant’Elia” la truppa di Allegri riceverà la Fiorentina.

 

 

MCHEDLIDZE Levan (Palermo) – 24/03/90 – 2 Presenze 0 Gol

 

Non convocato per la gara casalinga contro la Fiorentina vinta dai rosanero con un perentorio 3-0. Si attendono sviluppi di mercato perché la settimana scorsa si è parlato molto di un suo possibile trasferimento al Napoli di Walter Mazzarri anche se nelle ultime ore il D.G. partenopeo, Bigon, ha smentito categoricamente un interessamento per l‘attaccante georgiano. Ultimi giorni e sapremo…

 

 

MORO Davide (Livorno) – 02/01/82 – 16 Presenze 0 Gol

 

Rientro sfortunato il suo dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori per un po’. Il Livorno, reduce dalla pesante sconfitta a Cagliari, perde anche contro il Napoli in casa per 2-0 dopo che capitan Lucarelli ha malamente calciato un rigore che poteva riportare il Livorno in parità. Davide gioca dal primo minuto e prova anche la conclusione da fuori in un paio di circostanze. Nella ripresa accusa la stanchezza, complice anche una condizione non eccellente e la mancanza del ritmo partita. Nel dopo gara scoppia la bufera con le dimissioni del tecnico Cosmi (già decise dallo scorso giovedì) per “insanabili divergenze con il Presidente Spinelli”. In queste ore c’è un tentativo di riappacificazione tra i due e i segnali sembrano confortanti per indurre l’allenatore dei labronici a fare retromarcia e ritirare le proprie dimissioni. Ha l’appoggio della squadra e della tifoseria.

 

 

PICCOLO Felice (Chievo) – 27/08/83 – 0 Presenze 0 Gol

 

Chievo impegnato all’Olimpico di Roma contro la Lazio. E Piccolo? Non convocato. E non è una novità. Magari una novità potrebbe arrivare dal mercato, lui può cambiare squadra per le ragioni che abbiamo spiegato la scorsa settimana e in effetti sarebbe anche la cosa più logica per tutti. Non ha molto senso rimanere a Verona per finire regolarmente in tribuna. Dispiace perché comunque Felice è entrato a pieno titolo nella storia della società azzurra essendo stato il giocatore che ha segnato il primo gol europeo dell’Empoli.

 

 

POZZI Nicola (Sampdoria) – 30/06/86 – 9 Presenze 1 Gol

 

Finalmente! Nella vittoria esterna della Samp per 3-2 che inguaia l’Udinese, arriva il primo gol di Nick in maglia blucerchiata. Schierato titolare per l’assenza di Cassano (Del Neri dice per scelta tecnica, faremo finta di crederci…), Bellucci ceduto al Livorno, è scattata l’ora dell’attaccante romagnolo in coppia con Pazzini. Alla fine risulta decisivo, oltre al gol per il momentaneo 2-2 è stato lui a procurarsi il calcio di rigore poi trasformato dal “Pazzo” per il momentaneo 1-1. Questa partita può rappresentare la svolta della stagione per Pozzi che ovviamente esce dal “Friuli” con il morale alle stelle e probabilmente anche Del Neri a questo punto gli offrirà ulteriori chances. Resta da capire se e come si risolverà la vicenda Cassano (il mercato è ancora aperto…) e se, soprattutto, la Samp tornerà ad operare nel mercato in entrata per quanto riguarda il pacchetto avanzato. Se ciò non dovesse accadere è chiaro che la dirigenza sampdoriana punterà molto su Nicola. Vedremo…

 

 

 

 

 

PRIMA DIVISIONE 

 

ARCIDIACONO Pietro (Sorrento) – 21/05/88 – 20 Presenze 1 Gol

 

Per la prima volta in stagione non scende in campo neppure per un minuto e rimane in panchina ad osservare la vittoria, importante, della sua squadra contro l’Arezzo per 3-2 allo stadio “Italia” di Sorrento. Rossoneri che hanno avuto il vantaggio di siglare il primo gol dopo appena quindici secondi su un infortunio della difesa aretina. Domenica prossima sarà derby nella trasferta di Pagani. Vedremo se Pietro riuscirà a conquistarsi di nuovo il posto.

 

 

BENASSI Maikol (Viareggio) – 26/11/89 – 18 Presenze 0 Gol

 

Titolare al centro della difesa nel 4-4-2 di Mister Rossi svolge il suo compito in maniera più che sufficiente. Attento e ben sincronizzato con i compagni di reparto anche in occasione del gol annullato per fuorigioco al Como. Rigore a parte, il Viareggio non rischia più di tanto contro gli attaccanti lariani. Con un pizzico di convinzione in più potevano arrivare anche i tre punti, ma il pareggio è un risultato da prendere con soddisfazione.

 

 

BONATTI Matteo (Lumezzane) – 24/03/81 – 13 Presenze – 0 Gol

 

Rimane in panchina nella vittoriosa trasferta umbra, di misura, contro il Foligno. Lumezzane che torna a sognare e adesso è a soli tre punti dall‘ultimo posto utile per i play off attualmente occupato dall‘Arezzo. Mercoledì 27 ci sarà il recupero di campionato proprio tra Arezzo e Lumezzane in terra toscana e quindi l’occasione giusta per effettuare l’aggancio. Vedremo se Matteo rimarrà nell’organico lombardo perché nei giorni scorsi si è parlato di lui in sede di calciomercato. Il Gallipoli sembra ancora interessato a lui.

 

 

CATURANO Salvatore (Viareggio) – 03/07/90 – 1 Presenza – 0 Gol

 

Esordio in maglia bianconera per lui nella trasferta di Como ma i quattro minuti giocati sono troppo pochi per poter esprimere un giudizio sulla sua prestazione. Non è ancora al top della condizione perché viene da un infortunio, in Versilia però avrà la possibilità di trovare più spazio.

 

 

FIUZZI Luca (Monza) – 29/08/84 – 19 Presenze 0 Gol

 

Torna a muovere la classifica il Monza dopo le ultime pesanti battute d’arresto: 0-3 la scorsa domenica al “Santa Colomba” di Benevento e 1-6 casalingo quindici giorni fa contro l’Arezzo che creò non poco malumore nella tifoseria brianzola. Stavolta il parteggio arriva contro ogni pronostico, al “Brianteo” infatti scendeva la capolista (imbattuta) Novara e il tutto lasciava supporre in un nuovo stop per la formazione allenata da Cevoli. E invece i biancorossi hanno ribattuto colpo su colpo meritandosi ampiamente il punto, sfiorando addirittura il colpaccio se l’incornata dell’ex azzurro Iacopino non veniva salvata sulla linea dall’ex foggiano Lisuzzo. Divisione della posta però tutto sommato giusta per quanto espresso dalle due squadre e soprattutto per il Monza è una bella iniezione di fiducia in vista del prossimo delicato impegno in trasferta a Viareggio.

 

 

PANARIELLO Aniello (Viareggio) – 08/10/88 – 11 Presenze 0 Gol

 

Ancora panchina per lui in Como-Viareggio 1-1.

 

 

PIZZA Samuele (Viareggio) – 05/09/88 – 19 Presenze 1 Gol

 

Nel pareggio, comunque prezioso, del Viareggio al “Sinigaglia” di Como è suo il fallo da rigore su Ezio Brevi sugli sviluppi di un corner che consente ai lariani di portarsi in parità dopo il gol di inizio ripresa dei bianconeri con Fiale. Viareggio che comunque ha iniziato bene questo 2010 e se i nuovi innesti in avanti daranno l’apporto sperato, la salvezza non dovrebbe essere un problema. A Como, Pizza, ha rimediato anche un cartellino giallo. Domenica prossima altro scontro diretto allo stadio “Dei Pini” contro il Monza.

 

 

SCIANNAME’ Claudio (Paganese) – 15/07/87 – 15 Presenze 1 Gol

 

Infortunato. Non prende parte alla trasferta toscana di Figline Valdarno dove la sua squadra perde di nuovo ed ormai sono quattro le sconfitte consecutive lontano dalle mura amiche. Pur non demeritando gli azzurro-stellati sono capitolati nella parte finale dell’incontro. Nel giro di sette minuti il Figline segna due reti mettendo in cassaforte tre punti importanti. Sempre più ultimo in classifica, domenica prossima sfida importantissima al “Torre” nel derby contro il Sorrento di Pietro Arcidiacono.

 

 

 

SECONDA DIVISIONE 

 

APERUTA Andrea (Sangiovannese) – 01/02/89 – 0 Presenze 0 Gol

4 Presenze 0 Gol con il Poggibonsi

 

Slitta ancora l’esordio con la nuova maglia per Aperuta. Da un paio di settimane, infatti, Andrea ha lasciato Poggibonsi per andare alla Sangiovannese. Valdarnesi comunque sconfitti per 2-0 a Gubbio e adesso si preparano ad un doppio confronto casalingo: domenica prossima la Sacilese, poi la sosta del campionato e quindi la Colligiana ancora al “Fedini”.

 

 

ARVIA Giuseppe (Melfi) – 24/02/88 – 11 Presenze 0 Gol

 

Ai box per uno stiramento al flessore, rientrerà in gruppo questa settimana. Non del tutto tramontata l’ipotesi di un suo trasferimento in questa finestra di mercato. Il suo Melfi vince, ne parliamo nel paragrafo legato a Saverio Pellecchia.

 

 

BALDANZEDDU Ivano (Lucchese) – 11/04/86 – 18 Presenze 0 Gol

 

Punto importante per la Lucchese su un campo difficile anche dal punto di vista ambientale come quello di Nocera Inferiore. Peraltro il momentaneo vantaggio di Biggi è stato realizzato con un uomo della Nocerina a terra a centrocampo e questo episodio ha scaldato ulteriormente gli animi dei padroni di casa. Ivano lotta, non perde mai la posizione, non si fa intimorire e il suo diretto avversario non lo impensierisce più di tanto. Ne viene fuori un’altra prestazione positiva per il difensore sardo e la sua Lucchese mantiene un vantaggio di otto punti sull’immediata inseguitrice, il Fano.  

 

CAROTI Maico (Poggibonsi) – 26/08/89 – 7 Presenze 0 Gol

 

Ha lasciato il Poggibonsi per qualche incomprensione sopraggiunta e attualmente è in cerca di sistemazione. Ci saranno sicuramente sviluppi per lui nel corso di questa settimana.

 

 

D’ORIA Gianmarco (Prato) – 09/06/90 – 19 Presenze 14 Gol subìti

 

Dopo il doppio ko consecutivo contro San Marino e Pro Vasto, il Prato riassapora il gusto della vittoria nel derby contro la Colligiana al “Lungobisenzio” con il più classico dei risultati: 2-0. Accorta la gara di Gianmarco, sempre attento e soprattutto rinfrancato per aver terminato l’incontro con la porta inviolata. Prato che con questo successo rimane nella scia degli inseguitori della Lucchese che al momento però pare irraggiungibile.

 

 

FORINO Dario (Poggibonsi) – 01/08/90 – 12 Presenze 0 Gol

 

Il laterale difensivo di sinistra finisce in panchina dopo aver praticamente sempre giocato. Si prevedono per lui settimane e mesi in cui farà fatica a trovare spazio. Il Poggibonsi ha difatti ingaggiato Francini, che ricopre lo stesso ruolo di Dario, che dopo la parentesi con il Lecco torna così a vestire la maglia giallorossa. Se la dovrà giocare.

 

 

GRANAIOLA Marco (Olbia) – 10/04/90 – 12 Presenze 0 Gol

 

Rimane in panchina in Olbia-Legnano 0-0. La squadra di Gautieri rimane in piena posizione di play out e solo un mezzo miracolo, ad oggi, potrebbe far pensare ad una salvezza diretta. L’Olbia non vince ormai da due mesi, dal 29 Novembre scorso quando si impose con un netto 4-0 sulla Pro Sesto.

 

 

HEMMY Luca (Poggibonsi) – 31/01/88 – 1 Presenza 0 Gol

 

Ancora riabilitazione per lui dopo l’infortunio al ginocchio con successiva operazione al crociato.

 

 

LA ROCCA Emanuele (Isola Liri) – 15/01/89 – 18 Presenze 0 Gol

 

Ottimo pareggio tra le mura amiche contro la più quotata Cisco Roma. E’ iniziato molto bene il 2010 per l’Isola Liri che in tre gare ha raccolto ben sette punti e ad oggi sarebbe salvo matematicamente senza passare dai play out. La Rocca ha giocato l’intero incontro nel consueto ruolo di esterno sinistro della difesa laziale. Una prova attenta, volta ad arginare gli attacchi della formazione allenata da Beppe Incocciati.

 

 

NICOLETTI Matteo (Poggibonsi) – 13/06/90 – 9 Presenze 0 Gol

 

Non c’è spazio per lui tra i 18 impegnati nella trasferta di Celano. Mister Firicano ha abbondanza nel reparto di centrocampo, stavolta è lui che rimane fuori.

 

 

PELLECCHIA Saverio (Melfi) – 09/11/88 – 13 Presenze 1 Gol

 

Terza vittoria di fila per il Melfi che torna così a volare dopo il periodo di appannamento di fine 2009. Non sono mancate le emozioni nella città lucana, la formazione di Mister Rodolfi ha battuto in rimonta la Scafatese: da 1-2 a 3-2 con il gol decisivo messo a segno al 5′ del s.t. da Chiaria, il giocatore che ha poi lasciato il posto a Saverio ad un minuto dal 90′. Ovviamente non giudicabile la prova di Saverio.

 

SMITH Thomas Lucie (Colligiana) – 22/08/88 – 1 Presenza 0 Gol

4 Presenze 1 Gol con il Potenza

 

Esordio con la maglia della Colligiana per Thomas rientrato dal prestito di Potenza. Schierato titolare nel 4-3-3 di Mister Costantini (in tribuna perché squalificato) nel derby contro il Prato, non riesce ad entrare nelle situazioni pericolose create dalla formazione valdelsana. Al 42′ del s.t. lascia il posto a Tortolano. Colligiana che rimane fanalino di coda nel Girone B di Seconda Divisione. Ci vorrà l’apporto anche di Thomas in questo girone di ritorno per cercare almeno un piazzamento ai play out.

 

 

 

SERIE D 

 

MANZO Stefano (Gavorrano) – 02/02/90 – 15 Presenze 2 Gol

 

Ormai sarà un testa a testa fino alla fine quello tra Gavorrano e Città di Castello per la promozione in Seconda Divisione (la terza in classifica, il Monterotondo, è staccata di dieci punti). Vittoria di misura per i grossetani, contro il Sansepolcro, grazie ad un gol messo a segno da capitan Miano ad un quarto d‘ora dal termine. Vince anche la capolista Città di Castello, in rimonta, con un rocambolesco 6-5 a spese dello Sporting Terni. Problemi però per Manzo costretto a lasciare il posto a Gerbaudo al 41′ del p.t. per una forte contusione ad un piede dopo un contrasto a centrocampo. In queste ore saranno fatte le valutazioni del caso. Peccato perché fino ad allora stava facendo una buona gara.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here