L’Empoli esce indenne anche dal “Granillo” di Reggio Calabria, pareggia 0-0 e soprattutto dimostra di essere squadra solida e di categoria. I nostri voti: tutti sufficienti, con una mezza valutazione in più per il capitano e per Levan che, pur ancora non al top, a pochi minuti dalla fine con un suo guizzo da “grande campione” per poco non regala i tre punti alla squadra di Aglietti.

 

HANDANOVIC 6 – Sicuro nelle uscite. Svolge il suo dovere e da tranquillità al reparto.

 

VINCI 6 – Alessandro è in netta crescita. Attacca e difende bene.

 

MARZORATTI 6 – Altra prestazione convincente… che coppia con Stovini !!

 

STOVINI 6,5 – Altra prestazione super per il capitano. Missiroli e sopratutto Bonazzoli non la vedono praticamente mai. Quando Bonazzoli ci arriva prima di testa ci pensa Handanovic con un volo plastico.

 

GOTTI 6 – Difende bene… e si propone spesso in attacco. Difetta solo nei cross… se migliora…

 

NARDINI 6 – Quello visto a Reggio Calabria per alcuni tratti assomigliava molto ad un certo Buscè… allo scadere con un bolide dal limite sfiora anche il gol-vittoria.

 

MUSACCI 6 – Buona prestazione di Gianluca, insieme a Moro macina molti chilometri e combatte alla pari con il centrocampo in superiorità numerica della Reggina. Esce stremato.

 

Soriano 6 – Entra al posto di Musacci e da più freschezza al centrocampo.

 

MORO 6 – Lotta su tutti i palloni, e come Musacci corre tantissimo.

 

FABBRINI 6 – Parte contratto poi entra in partita, crea qualche grattacapo alla difesa avversaria e si prodiga per la squadre in fase di interdizione. Provato da una partita tutta corsa nel finale scompare un pò dalla scena e il tecnico lo sostituisce con Cesaretti.

 

Cesaretti 6 – Un paio di spunti positivi… peccato per quel controllo difettoso di palla al limite dell’aria di rigore che grida ancora vendetta. La sensazione? …Cristian entra più facilmente in partita quando entra a gara in corso…

 

CORALLI 6 – Si sbatte per la squadra, vale quanto un gol.

 

FOTI 6 – Nel primo tempo sfiora il gol di testa, ma anche lui come Coralli non si risparmia e gioca per la squadra. Nel secondo tempo lascia il posto a Levan Mchedlidze.

 

Mchedlidze 6,5 – Gli diamo mezzo voto in più perchè il gesto tecnico a otto minuti dalla fine è di alto spessore. Al limite difende il pallone dall’attacco di tre avversari, si gira e senza guardare dove si trova la porta spara un missile che lascia di stucco Puggioni… e che meritava miglior sorte. Anche a Modena avevamo visto qualcosa del genere. Se Levan troverà ben presto la condizione ci sarà da divertirsi… e si divertirà anche lui!

 

IL MISTER AGLIETTI 7 – Il voto più alto lo merita lui. Prepara bene una sfida non facile, contro una delle squadre più in forma del momento, in una settimana particolare che succede al grandissimo derby con il Siena e all’attesissimo derby con la Fiorentina. Ingabbia bene il gioco offensivo della Reggina e azzecca tutti i cambi. Esce tra gli applausi scroscianti del pubblico del Granillo che non lo ha dimenticato grande bomber della Reggina anni ’90.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here