Per gli amici di PianetaEmpoli.it-TV e TeleEmpoli, Official WebTv Empoli Calcio, vi proponiamo le interviste  del dopogara registrate nella Sala Stampa dello Stadio “Castellani” di Empoli al termine della sfida contro il Pescara persa con il punteggio di 2-0.

Ai nostri microfoni sono intervenuti, il tecnico Carboni ed i calciatori Coralli e Stovini. In coda le parole del tecnico boemo Zeman.

 

Interviste di Alessio Cocchi con le riprese di Tommaso Chelli.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV SINTESI | Empoli-Pescara 0-2
Articolo successivoCrotone: Menichini verso esonero? Lerda dice no, l'ex Somma in pole
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. La cosa piu’ imbarazzante è vedere che pur giocando in casa non si riesce mai a mettere ai paletti per almeno 10 minuti la squadra avversaria…tutte le squadre che vengono a Empoli giocano a pallone e non è vero come dicono i nostri allenatori che stanno solo dietro la linea della palla.Magari ce la giocassimo come fanno loro,quando siamo noi fuori casa!

  2. Se qualcuno ha avuto modo di vedere la partita del Novara contro il Milan dove Marianini ha corso e lottato come un leone dove tutti i giocatori del Novara si sono difesi con ordine e intensità mettendo in difficoltà il Milan sulle ripartenze.
    Ma non si poteva fare la stessa cosa!

      • Si però un conto è perdere 0 a 3 con il Milan di Ibraimovic rimanendo in partita anche sullo 0 a 2 e sullo 0 a 1 tentando quasi con successo il pareggio in più di una occasione (il trezo gol è arrivato nel recupero) e un conto è non esistere in casa col Pescara di Cascione 0 a 2 nel giro di 120 secondi.
        Quel che voglio dire è che lEmpoli ha un unica strada possibile quella di ritrovarsi dandosi obbiettivi minimi da raggiungere per recuperare da questo stato vegetativo da questo che mi pare che sia il picco massimo di momento sconcertante dove non si è vista una che una prestazione.
        Ecco che l’unità di intenti sarebbe stata più facile da raggiungere facendo una partita di contenimento.
        Scegliendo i giusti interpreti e infoltendo la prima barricata che non è la linea di difesa ma il centrocampo.
        Uniti nell’inseguire gli avversari rompendo il gioco avversario si sarebbe potuto ricompattarci ed aquisire fiducia.
        D’altra parte noi non torneremo a far punti prima di aver ritrovato la mentalità giusta.
        E l’Empoli 10 giorni fà in partita amichevole col Signa a fine primo tempo perdeva in casa 1 a 2.
        Quindi almeno io penso che sia meglio ripartire da qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here