L’Empoli centra il poker, quarta vittoria consecutiva, 12 punti conquistati in quindici giorni di campionato che cambiano decisamente il volto alla classifica degli azzurri ora a centro classifica. Avvio buono degli azzurri che dopo pochi minuti di gioco sfiorano il vantaggio prima con Tavano poi con Maccarone, su quest’ultimo prodezza del portiere della Pro Vercelli Valentini. Gli ospiti sono come bloccati e intimoriti al cospetto di un Empoli, certo meno brillante delle ultime due uscite, ma comunque propositivo e voglioso di far bene. Intorno al quarto d’ora azzurri in vantaggio con Tonelli, sì ancora lui che sugli sviluppi di un angolo allunga il piede destro e spedisce la palla in fondo al sacco. Buon momento degli azzurri che provano a trovare il raddoppio con Maccarone, Croce, Tavano e Saponara, Si resta sul 1-0 e si va al riposo.

SECONDO TEMPO – L’Empoli capisce che non può reggere 90 minuti su ritmi serrati allora decide di amministrare la partita controllando gli avversari. Al 10′ però la Pro Vercelli al primo tiro in porta trova il pareggio con una prodezza di Scaglia: tiro dalla distanza sulla respinta della difesa con palla che si infila a fil di palo; Bassi non può nulla su un tiro del genere. Ora sono i piemontesi che provano a spingere, l’Empoli però non si scompone più di tanto e al 17′ Signorelli cede a Saponara, dopo l’ennesima buona azione di Hisaj sulla sinistra, il passaggio di Saponara non è preciso per Tavano che manca l’aggancio con il pallone, ma il suo movimento trae in inganno tutta la difesa degli ospiti che si fanno sorprendere da un inserimento di Maccarone; Big Mac entra in area, finta il tiro, mette a sedere Valentini e poi a porta sguarnita di potenza infila il pallone sotto l’incrocio dei pali. L’Empoli controlla bene fino al quarto d’ora finale quando la benzina inizia a scarseggiare: entrano Camillucci, Laurinì e Shekiladze, Sarri ridisegna il centrocampo e il modulo (4-4-2 più prudente) e la Pro Vercelli guadagna pericolosi metri di campo. La squadra di Camolese proprio all’ultimo istante della partita con l’appena entrato Caridi prova a beffare gli azzurri… ma Bassi si distende alla sua sinistra e con la punta delle dita toglie il pallone dall’angolino… mandando un pallone in angolo che Pairetto non fa battere perchè il tempo è già scaduto. Empoli-Pro Vercelli 2-1, azzurri a quota 15 punti… stadio Castellani in piedi ad applaudire gli azzurri.

Montaggio video di Gabriele Guastella

 

3 Commenti

  1. Come immaginavo,le immagini non rendono l’idea della parata che ha fatto Bassi su Caridi,solo dalla maratona si vede come la palla indirizzata benissimo nell’angolino venga deviata con le punte delle dita…..veramente grandissimo intervento….Certo che sto Caridi ha propio rotto le scatole…..lui è quello che nella partita di Grosseto ci infilò al 93esimo(ultimo secondo e l’arbitro fischio’) su assist di testa di Sforzini!….Per poco non ce la combina una’altra volta!Meno male che questa volta il 2-1 è stato in nostro favore.Comunque da non sottovalutare l’intervento sullo scriteriato passaggio indietro di Signorelli…che non si è capito a chi voleva passare il pallone!Bellissimi i goals di Tonelli e Scaglia(ricorda molto quello di Saponara a Lanciano)

  2. Vero..sia quello di Tonelli che quello di Scaglia sono dei bei goal, anche quello di big-Mac non è stato malissimo ma da quanto ha tirato forte rischiava di sbagliarlo..
    Anche la sintesi dimostra che la vittoria l’abbiamo meritata, abbiamo preso un goal sul loro primo tiro, mentre noi se eravamo più freddi e anche più fortunati la potevamo chiudere nel 1 tempo..
    MIRACOLO al 94 di Bassi!! Era un tiro difficile da prendere, e prendere goal in quel momento sapeva di presa di cul@….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here