Un passo indietro in termini di prestazione ma tre passi avanti in classifica, sicuramente un compromesso che qualsiasi tifoso azzurro in questo momento accetterebbe di buon grado. Empoli e Udinese danno vita ad uno spettacolo grigio come il cielo sul Castellani, confezionando una gara equilibrata e senza particolari spunti su nessuno dei due fronti: una partita che di fatto porta più a tenere l’orecchio agli aggiornamenti dagli altri campi che non gli occhi su quel che accade sul terreno di gioco. Per fortuna degli azzurri ci pensano Veseli e Mchedlidze a regalare una gioia al popolo empolese, confezionando all’82 il goal vittoria: preciso cross del difensore albanese e colpo di testa imparabile dell’attaccante georgiano. Per i friulani non c’è tempo per rincorrere il pareggio ed i bianconeri sono costretti a lasciare l’intera posta ai padroni di casa. Adesso sguardo rivolto con fiducia alla gara di Crotone, fondamentale per mettere una seria ipoteca sul traguardo stagionale.

EMPOLI – 1
Skorupski, Laurini, (55′ Veseli), Bellusci, Costa, Pasqual, Krunic, Buchel, Croce, Pucciarelli, (72′ Tello), Mchedlidze, Maccarone, (77′ Thiam).
All. Martusciello.

UDINESE – 0
Karnezis, Faraoni, Danilo, Felipe, Samir, Fofana, Hallfredsson, (62′ Kums), Jankto, (84′ Matos), De Paul, Zapata, (54′ Perica), Thereau.
All. Delneri.

ARBITRO: Russo di Nola.

GOL: 82′ Mchedlidze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.