La squadra ha proseguito il suo lavoro nella giornata di ieri, giovedi 5 settembre. Il gruppo si è allenato sul campo Sussidiario nel pomeriggio.

La squadra ha svolto una seduta tattica composta da varie esercitazioni che mettessero in luce soprattutto la fase di possesso con un veloce sviluppo della manovra in verticale. Come già detto ci sono buone notizie dall’infermeria perchè di fatto ad oggi c’è solo qualche piccolo problema per il giovane Ricci. Mancuso è stato gestito nella seduta di ieri ma l’ex Pescara sta bene. Da segnalare la grande verve di La Gumina che cresce di seduta in seduta, con la speranza di poter poi vedere anche in gara ottime cose da lui. tatticamente la squadra si muove sempre con questo anomalo trequartista (Laribi e Piscopo) dietro le punte. Ovviamente assenti i 5 nazionali.

La squadra tonerà in campo questo pomeriggio, venerdi 6 settembre, alle ore 17:00

Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

Qual è il tuo giudizio sul mercato azzurro?

11 Commenti

  1. E’ ooo…fase di possesso con un veloce sviluppo della manovra in verticale…

    deuna si terrà mezzo secondo la palla trai piedi…mha speriamo corregga qualcosa

    • schierarsi… si ok , sopportare i criticoni… e va bene pure questo, non essere filosocietari… ok si può fare, accettare i pareri altrui anche se ci sembrano sbagliati… ok anche a questo, tollerare ad ogni modo gli intossicatori…. uffa ok anche a questo per il bene dell’Empoli. Ma caro dash la frase che hai scritto non la capisco, l’ho letta tante volte ma… niente non mi entra nella testa, mi spieghi cosa vuol dire? almeno se devo risponderti vorrei capire cosa dici….

      • …la gestione della palla tipo Sarri non viene praticata, con Sarri si teneva palla anche dieci minuti consecutivi…Bucchi invece dopo qualche fraseggio ci fa andare subito in verticale…è chiaro che poi se non fai gol la palla passa agli avversari e se loro la fanno girare devi correre per riprenderla…

      • Diciamo che ha risposto Francesco.

        Nel calcio se vuoi verticalizzare devi trovare i tempi giusti.

        Il tempo lo detta il palleggio.

        Nessun palleggio, nessun tempo alla profondità.

        Finisce che su 10 passaggi verticali 8 sono della difesa e 2 tuoi, a spanne, poi devi trasformarli in gol.

        Il miglior modulo per il gioco verticale e’ il 4231.

        • Io ripeto, verticalizzare sì, ma palla a terra e per vie centrali con passaggi di 15 m al massimo.
          Guadagni campo in meno tempo.
          Io non sopporto le verticalizzazioni con le palle alte alla Iachini verso le linee esterne del campo
          Purtroppo in questo periodo lo stiamo facendo.
          Ma per me il pallone deve stare sull’erba, non a rimbalzino, passaggi corti (sbagli meno) e si guadagna meglio il campo.
          Logicamente la tecnica individuale è importante…

  2. GOLDMAN 1960. Permetti un consiglio? Impiega le tue risorse intelletuali a leggere Dante e Machiavelli; ne trai maggior profitto.

    • GOLDMAN 1960. Permetti un consiglio? Impiega le tue risorse intelletuali a leggere Dante e Machiavelli; ne trai maggior profitto. l’italiano si deve rispettare se vuoi apparire come uno che può dare consigli. comunque LO seguirò lo stesso il tuo consiglio, leggere molto aiuta a saper parlare ed argomentare ma anche a scrivere bene, ed anche se non leggerò proprio Dante e machiavelli perchè li conosco già. un consiglio a te lo posso dare… leggi di più anche tu caro Giovanni “ne trarrai” maggior profitto. poi se vuoi ti faccio leggere qualche mio libro ok? ciao simpaticone e sempre FORZA EMPOLI

  3. No no: profitto. Perché la parola non significa solo guadagno in denaro, ma ricchezza in generale: linguistica, psicologioca, inventiva, argomentativa…a parte questo: Forza Empoli sempre!

  4. Il calcio moderno si basa su i tempi della giocata e Il movimento anticipato senza palla. Occorre giocatori con certe caratteristiche guidati da un allenatore capace. Penso che il mercato sia stato fatto su questo.

    • direi che è proprio giusta come affermazione

      se ci si fa caso appena la palla l’abbiamo noi, subito i nostri tre attaccanti si gettano in profondità con tre movimenti diversi, ma sempre profondi al centro a destra e a sinistra, è un classico del 433,
      i mezzi di centrocampo sono per il rimorchio o inserimento, il mediano è alto per avere meno metri sul passaggio da verticalizzare,
      il palleggio è pressochè assente, comanda subito la verticalizzazione..

      ..ma c’è troppa furia..Bucchi deve affinare, molto, questo tipo di gioco

      e questo aspetto non si affina col tempo ma col cambio di giocata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.