Ultimo atto della stagione che ha visto ormai gli azzurri già promossi in A con domani la consegna del trofeo. Al Castellani arriva il Lecce che invece è ancora in lotta per la promozione diretta anche se il destino è nelle mani della Salernitana. Vediamo le ultime:

Anche per l’ultima gara vedremo l’ormai classico 4-3-1-2 di mister Dionisi. Rispetto alla gara di Salerno, almeno sulla carta, sono attesi diversi cambi a a partire dalla chance per Furlan tra i pali. La difesa dovrebbe essere completamente rimaneggiata, ma anche per gli altri reparti potrebbe esserci un cambiamento quasi totale. Sempre sulla carta, potrebbe essere Mancuso l’unica presenza confermata rispetto all’ultimo match, un Mancuso che – non sarà facile – si prova a giocare la classifica marcatori.

In panchina dovremmo trovare: Brignoli, Fiamozzi, Casale, Viti, Terzic, Ricci, Damiani, Bandinelli, Crociata, Moreo, Matos, Oliveri.

Mister Dionisi vuole chiudere al meglio e non aggiungere un altra sconfitta in un cammino davvero pregevole.

Stesso modulo degli azzurri per il Lecce di Corini. La formazione potrebbe essere molto simile a quella scesa in campo venerdi anche se dovrebbe partite titolare l’ex Henderson. Mancosu dietro a Stepinski e Coda. Ballottaggio Tachtsidis-Hjulmand. In panchina l’altro ex, Dermaku mentre anche in porta un altra conoscenza come Gabriel.

Corini non pensa assolutamente ai tre punti per un Empoli a pancia piena, anzi sottolinea che il Lecce ha molto da perdere anche se il sogno resta vivo.

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

4-3-1-2: Furlan; Sabelli, Nikolaou, Romagnoli, Parisi; Haas, Stulac, Zurkowski; Bajrami; La Mantia, Mancuso

4-3-1-2: Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Zuta; Majer, Tachtsidis, Henderson; Mancosu, Stepinski, Coda.

50 Commenti

  1. Giusto affrontare il lecce con questa formazione di pianeta empoli anche perché anche se promossi domani si deve giocare realmente per vincere e non come è stato fatto a Salerno

  2. Se l’anti calcio di Castori viene in serie A, a dimostrato di come era scarso questo campionato!ne siete ancora convinti di quello che avete detto in tutti questi mesi ?

    • …c è andato anche con il Carpi , non è L anticalcio ma un calcio differente , fisico ,aggressivo e giocato spesso sulle palle alte

  3. Il Lecce ha l’obiettivo terzo posto. A chi arriva terzo poi, nei playoff, può bastare fare due pareggi per salire….

  4. Se l’anti calcio di Castori viene in serie A,ha dimostrato di come era scarso questo campionato!ne siete ancora convinti di quello che avete detto in tutti questi mesi?

    • Quindi il commento a cosa porterebbe? Che abbiamo vinto un campionato scarso?
      E anche se fosse (cosa che non credo)? Quindi?

    • Enrico non paragonarti a Castori
      Tu sei una zappa presuntuosa e ignorante
      Castori prima cosa è umile a differenza tua.
      Seconda cosa ha fatto bene in ogni categoria, tra salvezza insperate ( ascoli cesena) promozioni ( carpi)

      Per cui stai buono fai il bravo
      Che capisce di calcio sa che Castori fa giocare male ma sa vincere

      Tu invece fai solo pena

      • Sicuramente sei di Salerno sennò non ti fregherà bene di difendere Castori con così tanta veemenza,dato che non è che stava criticando Ancelotti o Guardiola.Castori pratica un calcio muscolare, solitamente con una punta fisica davanti e predilige la forza fisica al possesso palla ed al gioco.Onestamente paragonare il suo gioco a quello proposto da Dionisi è come confrontare Stagno in provincia di Livorno col centro storico di Siena.Detto questo è un calcio fruttifero, sparagnino e utilitaristico,ma morto lui,credimi,resterà senza eredi perchè il calcio,per fortuna,sta seguendo un’altra filosofia basata sul gioco e sulla spettacolarità. Senza rancore eh,’un t’arrabbià.

        • Concordo con Luca, anche se io prediligo gli allenatori che fanno giocare.
          Detto questo, Castori è un professionista e va rispettato anche se il suo calcio è agli antipodi delle mie idee.
          Cmq Enrico a te dovrebbe piacerti, visto che ammiravi lo spettacolo offerto da Iachini…

  5. Al massimo il Lecce può arrivare terzo se il Monza perde, altrimenti è quarto assoluto, quindi se noi giochiamo con la squadra titolare non facciamo alcun torto al Lecce, casomai al Monza ma questo non determina nulla, in quanto il Monza ha avuto sempre un occhio di riguardo dagli arbitri, e poi il Monza per arrivare secondi bisognerebbe che perdesse la Salernitana contro il Pescara già retrocesso.

  6. A Salerno i tifosi della Salernitana anno aggredito la figlia dell’allenatore del Pescara minacciandola , ma che delinquenti ci sono a Salerno che darei se la Salernitana non venisse in A .

    • Stai bono!!! È bene che passi la Salernitana, e come terza una sorpresa. Se passa il Monza con i soldi di Silvio arriva settimo, loro invece fanno 18 punti. Così come sarebbe bono che retrocededesse il Cagliari.

  7. A Salerno dopo la festa era giusto gar ruotare gli uomini. Cambiaso e Viti dopo domani dovrebbero essere aggregati alla primavera in lotta per i playoff.

  8. È stato un campionato contrassegnato dalla grossa delusione delle squadre che avevano dalla loro parte tutti i pronostici; a cominciare dal Monza, poi a seguire Lecce, SPAL, Brescia, per non parlare del Frosinone. Ma l’unica che poteva effettivamente ammazzare il campionato, poteva essere solo il Monza, sia per chi c’è dietro a questa società, sia per l’imponente campagna acquisti; le altre se lo dovevano sudare alla pari di tante altre.
    Nei pronostici, dopo queste squadre c’era l’Empoli, e più indietro la Salernitana. La squadra azzurra lo ha vinto meritatamente, arrivando quasi a dominarlo. E credo che alla fine, anche la Salernitana abbia meritato la sua promozione, per la tenacia mostrata anche con una squadra tecnicamente inferiore.
    È stato un campionato tipicamente di serie B, non diverso da tanti altri campionati; e chi diceva che sarebbe stato il più difficile di sempre, si è completamente sbagliato.
    I campionati di B sono tutti così, a parte gli anni di Fiorentina, Juve e Milan e forse qualche altra grossa squadra.

  9. Davvero emozionante che la Rai abbia dedicato un quarto d’ora tutto completamente all’empoli! Il pres ha parlato di giocatori, allenatore, mercato, stadio….in più, la scrittrice Marmugi anche della città e della sua cultura sportiva. Da ultimo, Militello coi suoi striscioni ha fatto ride tutti. Che bello, amici! Che soddisfazione. Che orgoglio. Per chi se lo fosse perso, dalla mezzanotte su Rai replay. Rete due. Novantesimo minuto.

  10. Ed a parte l’anno scorso con il Benevento, 3 anni fa con noi e nel 2014 con il Palermo…e forse altri campionati nei quali la prima ha vinto nettamente con largo anticipo. Diciamo che l’anomalia c’è stata solo nell’anno di Juve, Genoa, Napoli e forse nel 2013 quando le prime 3 Sassuolo, Verona, Livorno fecero da 80 punti in su (con campionato a 42 partite)

  11. Comunque domani dovrebbe giocare la formazione migliore almeno dall’inizio, in quella formazione forse metterei dall’inizio il solo Crociata al posto di Bajrami

  12. Il Lecce giocherà con molti rincalzi, ho letto intervento di Corini. Per cui direi: Vigorito, dubbio a destra maggio è acciaccato, potrebbe giocare Meccariello a destra Dermaku, Pisacane e Zuta, centrocampo con Biorkengren, Hjulmand, Nikolov , listkowski o Mancosu dietro a Stepinski e coda (alternativa yalcin)

  13. Acquisti prossima stagione:
    1 centrale di difesa
    1 terzino sx se terzic non rimane
    1 vice stulac se damiani sarà prestato
    2 interni di centrocampo se zurko non tornerà e ricci sarà ceduto
    1 vice bajrami (spero sabiri)
    1 attaccante al posto di olivieri

  14. Intanto finiamo con onore,poi nel mercato estivo, secondo me, ma non conta nulla si fà per dire qualcosa, cederei Brignoli,La Mantia ,Pirrello, Moreo, Olivieri,porterei in prima squadra Viti e ,Baldanzi, non cederei Ricci e Parisi,farei giocare Furlan come titolare,e cercherei di far restare Zurkoskj, e Terzic, poi ci penserà il DS a completare la squadra,che sono convinto con questo mister e un poco di fortuna ci possiamo salvare.

  15. Approfitto per un saluto affettuoso ad un nostro ( poco) ex Mancosu. Non ha passato bei momenti. Riguardo la Salernitana, ha fatto di necessità virtù. É un merito anche questo. Un terribile sistema di gioco che spesso torna di moda. Ma il privilegio più grande che hanno avuto è stata l’assenza di pubblico. Non ci crederete ma ne sono convintissimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here