EMPOLI1
PORDENONE 0

88′ Aut. Chrzanowshi

Servono ottantotto minuti ed una deviazione di un difensore del Pordenone per vincere una gara complicata che rischiava di essere una beffa visto che la si è giocata per 84 minuti con l’uomo in più. Altra vittoria che ha un significato importante e che dimostra la grande abnegazione della squadra che ha dovuto giocare per tutta la gara contro il pullman messo davanti alla porta neroverde. Una gara in cui l’Empoli ha sbagliato più del solito, soprattutto quando c’era da mettere la palla dentro, ma queste gare sono tutt’altro che semplici perchè nel bene e nel male cambia tutto il connotato della partita e saltano anche quelle che potevano essere le situazioni preparate alla vigilia. E si, certo, chi la gioca con il vantaggio numerico ha il dovere di fare qual qualcosa in più che però, lo ripetiamo, non è cosi scontato. La beffa, o comunque il rimpianto non c’è, a due dalla fine del tempo regolamentare Bajrami (con questa categoria non ha davvero niente a che spartire) la mette in mezzo, Matos appena entrato si avventa sulla palla, deviazione di Chrzanowski e gol che rende giustizia ad un match dai numeri bulgari a favore dei nostri. Adesso alla fine ne mancano nove ed i punti sulla terza sono sette…il sogno si avvicina

EMPOLI (4-3-1-2) : Brignoli; Fiamozzi, Romagnoli, Casale, Parisi; Zurkowski (73′ Crociata), Stulac, Haas (87′ Matos) ; Bajrami; Olivieri (46′ La Mantia) Mancuso (68′ Moreo).

A Disp: Furlan, Pirrello, Terzic, Nikolaou, Sabelli, Damiani, Cambiaso.

Allenatore: Alessio Dionisi

PORDENONE (5-3-2) : Perisan; Biondi (90′ Turchetto) Stefani, Camporese, Chrzanowski, Falasco; Zammarini (90′ Foschiani), Scavone, Rossetti; Mallamo (61′ Secli), Musiolik.

A Disp: Bindi, Fasolino, Del Salvo, Samotti.

Allenatore: Attilio Tesser

ARBITRO: Sig. La Penna di Roma. Assistenti: Del Giovane/Marchi.

AMMONITO: 27′ Olivieri (E), 29′ Mancuso (E), 31′ Stulac (E), 71′ Bajrami (E), 86′ Musiolik (P),

ESPULSO: 6′ Falasco (P),

LIVE MATCH

93′- Triplice fischio del direttore di gara, per gli azzurri arriva una vittoria fondamentale contro un Pordenone ridotto in dieci per oltre 84′ minuti per l’espulsione di Falasco al 6′. Decide l’autorete di Chrzanowski in zona cesarini. Sono tre punti pesantissimi, adesso il vantaggio sul Monza è di nove lunghezze.

90′- Segnalati tre minuti di recupero.

88′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL di Bajrami con Matos sul secondo palo la rimette verso la porta trovando la deviazione decisiva di Chrzanowski

87′- Doppio cambio per i nostri, Ricci e Matos per Stulac ed Haas

86′- Finisce nella lista dei cattivi Musiolok per una fallo su Parisi. Punizione di Bajrami a lato.

85′- Ennesimo tiro dalla bandierina per gli azzurri, mischia in area, libera in qualche modo la difesa ospite

84′- Parisi da sinistra a cercare Haas anticipato da Camporese.

83′- Romagnoli ad impostare per La Mantia anticipato dalla difesa ospite.

82′- Eccellente la chiusura di Parisi ad interrompere una delle pochissime iniziative dei “ramarri”.

80′- Crociata da 25 metri con palla sopra la traversa.

78′- Bajrami scarica per Parisi il cui cross stavolta non perfetto, Perisan la blocca.

77′- Bajrami tocca l’ennesimo pallone va sull’interno, non riesce il suggerimento per Moreo.

76′- Sugli sviluppi dell’angolo, mischia in area del Pordenone Haas svirgola la palla da buona posizione.

75′- Moreo pesca La Mantia sul secondo palo, la sua inzuccata trova l’intervento d’istinto di Perisan

75′ – Cross di Bajrami sa sinistra non ci arriva Moreo di testa la fa sua Perisan.

73′- Terzo cambio per l’Empoli, Crociata per Zurkowski.

72′- Ancora Fiamozzi innescato da Stulac, il suo cross ribattuto.

71′- Ammonito Bajrami per simulazione.

70′- Parisi sulla sinistra lascia partire un cross prolungato da Stefani, sventola di Fiamozzi deviata che esce non di molto alla destra di Perisan.

68′- Secondo cambio per l’Empoli, Moreo per Mancuso.

67′- Bajrami ruba palla, serve Zurkowski il quale lascia proseguire per Mancuso, il suo tiro viene ribattuto. L’arbitro pesca un fuorigioco.

65′- Bajrami instancabile sulla sinistra, palla per Zurkowski che cade in area, l’arbitro lascia proseguire. Sul proseguo dell’azione commette fallo Casale su Musiolik.

64′- Bajrami pesca Parisi, il suo cross a trovare la “bicicletta” di La Mantia con palla controllata da Perisan.

62′- Bajrami va via sulla sinistra trascinandosi il pallone oltre la linea di fondo.

61′- Primo cambio per il Pordenone, Secli per Mallamo.

61′- Azione prolungata dei nostri, sinistro di Stulac a lato.

59′- Cross di Fiamozzi per Mancuso, sinistro ribattuto in angolo.

58′- Angolo numero sei per gli azzurri battuto da Stulac respinto da Perisan, Parisi lascia partire un lob dalla lunga distanza che sembra destinato a perdersi sul fondo a colpisce la traversa, Romagnoli impegna il portiere avversario ma si trova in fuorigioco.

57′- Bajrami ancora a creare superiorità sulla sinistra, il suo destro ribattuto. Dalla stessa porzione di campo traversone di Parisi respinto.

56′- Brignoli costretto ad uscire fuori dai pali ad anticipare Rossetti.

55′- Punizione molto dubbia assegnata al Pordenone. Punito l’intervento di Romagnoli.. Sugli sviluppi del piazzato colpo di testa di Mallamo sopra la traversa.

54′- Sinistro di Parisi da dentro l’area bloccato da Perisan.

53′- Stulac allarga per Haas, ennesimo cross in mezzo all’area respinto in qualche modo dalla difesa ospite.

52′- Stulac si procura il quinto angolo per l’Empoli palla messa in mezzo, Bajrami da fuori manda la palla a lato.

51′- Fiamozzi sulla destra, palla indietro per Haas respinto. E’ un assalto all’arma bianca dei nostri in questo avvio di ripresa.

50′- Percussione di Parisi, il suo tiro viene respinto da Perisan, Stefani anticipa La Mantia in angolo.

49′- Bajrami si mette in proprio sulla sinistra, lascia partire il destro a giro con palla a lato.

48′- Spinge ancora Fiamozzi sulla destra, il suo cross viene ribattuto dalla difesa ospite

47′- Cross di Fiamozzi in mezzo all’area, puntuale l’uscita di Perisan ad anticipare proprio La Mantia.

45′- Subito un cambio per gli azzurri La Mantia per Oliveiri. Il primo pallone della ripresa è dell’Empoli.

2° Tempo

46′- Si va al riposo sullo 0-0 fra Empoli e Pordenone, prima frazione dominata dagli azzurri in superiorità numerica per l’espulsione di Falasco al 6′. Proteste azzurre al 43′ per un tocco di braccio di Stefani, l’arbitro ben posizionato ha lasciato proseguire.

45′- Arriva la segnalazione del recupero, si giocherà ancora per un minuto.

44′- Punizione procurata per gli azzurri, fallo ai danni di Haas.

42′- Ripartenza dell’Empoli, Bajrami la porta serve in area Mancuso, il suo piatto destro da buona posizione esce.

41′- Proteste azzurre stavolta, Mancuso va via sulla destra scarica per Stulac, il suo tiro toccato con il braccio dal difensore ospite, l’arbitro lascia proseguire ritenendo il movimento congruo.

40′- Terzo angolo in favore dell’Empoli. Batte Stulac con palla messa in mezzo all’area, ci prova Olivieri respinto dalla difesa ospite.

38′- Timide proteste per il Pordenone per un presunto tocco di mano di Romagnoli, la scodella Chrzanowski con palla controllata da Brignoli.

36′- Mancuso scarica per Stulac, lo sloveno dalla sua “mattonella” lascia partire il destro con palla alta sopra la traversa.

35′- Partita come prevedibile a senso unico, paradossalmente si è complicata con l’espulsione di Falasco, gli spazi sono ancora più stretti con il Pordenone schierato a testuggine a difesa della propria porta.

33′- Continuano a premere con insistenza in nostri, Bajrami cerca il cross con palla respinta in angolo dalla retroguardia ospite.

31′- Finisce nella lista dei cattivi anche Stulac per un fallo commesso nella metà campo avversaria.

30′- Pericoloso l’Empoli con Parisi sulla sinistra, ribaltato il lato verso Bajrami, che lascia partire un velenoso sinistro a lato di un soffio alla destra di Perisan

29′- Azione sulla sinistra con Haas, il suo cross viene respinto poi svirgola Chrzanowski Mancuso si avventa sulla palla, ma carica Perisan: ammonito l’attaccante azzurro

27′- Arriva il primo cartellino giallo della gara, ne fa le spese Olivieri per un fallo su Stefani

26′- Sceglie la fascia destra con continuità l’Empoli per attaccare la difesa avversaria, non riesce la combinazione tra Zurkowski e Bajrami.

24′- Bajrami attacca la profondità, allarga a destra per Fiamozzi il suo cross prolungato da Perisan.

22′- Brignoli costretto ad uscire a valanga in anticipo su Musiolik

21′- Buona chiusura di Casale a coprire sulla percussione di Rossetti sugli sviluppi di una palla persa in uscita degli azzurri.

20′- Incursione di Chrzanoski con palla controllata da Brignoli

19′- Bajrami a cercare l’incursione, si chiude la retroguardia del Pordenone.

18′- L’Empoli si procura il primo angolo della gara, cross di Fiamozzi controllato a Perisan.

17′- Prova l’incursione Mancuso, non riesce la combinazione con Stulac.

16′- Stulac la scodella con palla che attraversa l’area, la tiene viva Haas, il suo cross viene respinto

15′- Zurkowski ruba palla obbligando al fallo Zammarini, punizione in favore degli azzurri.

14′- Parisi la scodella in mezzo all’area respinto in tuffo dalla retroguardia ospite.

12′- Casale interviene in anticipo su Musiolik, l’ultimo tocco è il suo.

10′ – Fiamozzi premia l’inserimento a destra di Zurkowski, il suo suggerimento è troppo profondo che termina oltre la linea di fondo.

8′- Situazione favorevole agli azzurri, i quali possono beneficiare di una superiorità numerica per gran parte del confronto. E’ ovvio che il Pordenone si chiuderà a riccio.

6′- Espulso Falasco, il quale viene ammonito per un fallo nei pressi dell’area spostato sulla destra, poi il direttore di gara gli sventola il rosso.

5′- Chiusura di Falasco su Bajrami nei pressi dell’out destro.

3′- Si procura un calcio di punizione il Pordenone nei pressi dell’out sinistro.

1′ – Il Pordenone gioca il primo pallone della gara.

0′ – Empoli in campo con il consueto 4-3-1-2

1° Tempo

151 Commenti

  1. Mi sbaglierò, ma il Covid e l’uomo in meno del Pordenone hanno tolto più a noi che a loro….. evitare in tutti i modi la buccia di banana Pescara….

  2. Ma non è che mentalmente la stiamo prendendo sottogamba, covid più l’espulsione loro mi sa che ci sta facendo giocare in modo svogliato forza ragazzi forza empoli

    • Sfugge sempre a tutti che ci sono anche gli avversari
      Il Pordenone quando può giocare per il pareggio
      Diventa complicatissimo fargli gol, la serie b è questa.
      Puoi far più fatica con l’Entella che con la Spal

  3. …Non mi piace…questo è un viziaccio della nostra squadra: Forte con le più forti e molle con le più deboli. In una situazione come questa, devi aggredirli, metterli ai paletti e chiudere la partita nel primo tempo. Altrimenti si rischia di fare come con il Pescara, Ascoli e via dicendo…

    • Qui ci vuole un gol di carambola se no non c’è versi farlo, si son messi lì boni boni calmi calmi davanti al portiere a mo di barricata

  4. Non mi piace questa partita. Ritmi da amichevole estiva causati anche dall’espulsione all’inizio. E non mi piace l’arbitro che per compensare il rosso eccessivo ora ammonisce per qualsiasi cosa. Serve tanta maturità non facciamo caz.ate

  5. Voglio vedere i 2 volare dopo sta partita, o siete credibili come Gullo che diceva di aver giocato in champions. Campioni dello sport!

  6. si seguita a fare cross e passaggini davanti all’area di rigore. Bisogna tirare da fuori e sperare in una respinta corta del portiere. Non a caso l’unica cosa pericolosa l’ha fatta Bajrami da fuori.

  7. Spero che il mister tolga tutti gli ammoniti nostri: l’arbitro è in palla mentale… vuole riportarci 10/10
    Ps una volta che un centravanti alto (la Mantia o Moreo) serviva perché giocano chiusi a muro… c’è Olivieri… senza parole

    • s’era la mantia in campo a quest’ora si vinceva 4 a zero, con tripletta di Brignoli (sempre su assist di la mantia).

          • Dovesse fare schifo io lo tiferò ancora più forte perché io tifo l’Empoli non per prendere di mira 2 giocatori ma per supportarli anche quando va male!

            Se mi sono ricreduto su Stulac e Nikolau puoi farlo pure tu su un giocatore che ha fatto 9 gol e capocannoniere di testa (se non erro)

  8. Tra i peggiori primi tempi della stagione, al pari di quello con il Pescara …. molti fuori la partita …. Haas, Parisi, Olivieri, Fiamozzi …. Mancuso troppo solo Bajrami forse l’unico sufficiente….

  9. Ma che l’avete guardate le statistiche di fine primo tempo? Roba da ridere
    Se non si fa gol per un colpo di carambola o da calcio da fermo stasera non c’è verso faglielo

  10. 72% di possesso palla con 12 tiri totali di cui zero nello specchio. Così non la vinciamo di certo. Dobbiamo provare a dare più palle a gente che ha la capacità per tirare da fuori. Sono troppo chiusi a riccio, non li puoi affrontare con i cross.

  11. Salvo Solo Stulac e Bajrami.
    Mettete il leader in campo.
    Anche se camminasse fa più di Olivieri in una partita bloccata come questa.

  12. Di solito non gioco a fare il mister durante la partita, ma stavolta sì: è la partita del riscatto di La Mantia, dentro subito al posto di Olivieri che tra l’altro con la sua irruenza rischia d’esser buttato fuori

  13. Si fa schifo…siamo molli, con un Pordenone decimato e in 10 non si può non approfittarne…ci vogliono cambi veloci Terzic per Parisi e cross a diritto… dentro La Mantia o Moreo per Olivieri sennò non si sfonda…contro queste squadre di catenacciari ci vuole gente fisica…

  14. Lasciate in panchina LaMantia và….vedere un paletto perennemente anticipato sia di piede che di testa non mi va proprio e poi coi cross maldestri che arrivano da entrambe le fasce lasciamo stare. Matos e Moreo, creiamo un po’ di confusione. Ricci per Haas e sabelli per Fiamozzi. Vai Dionisi.

  15. 4-3-3 fuori un centrocampista abbassare bajrami e tre punte una in mezzo e due a rimorchio per rimpalli e cross
    Se poi non basta passare a 3 dietro e centrocampista in più Ricci

  16. possibile che non segni nemmeno in 11 contro 10 e contro una squadra decimata??? altro pareggio che non serve e contro Entella??? solito pareggio???

  17. Purtroppo non abbiamo soluzioni tattiche differenti. Se le squadre si difendono e ci prendono le misure solo un gorgonzola può succedere…

  18. Non ce ne è uno che taglia sul primo palo, fiammozzi il cross più preciso cade alla bandierina opposta.
    Loro dietro fanno il castelletto e non se ne prende una..

    Voglio vedere che alibi ci si inventa con una squadra che si presenta senza 13 giocatori e dal 6sto in inferiorità numerica

  19. 20 Tiri a 1,. 90 per cento possesso palla. Che tifosi del c…o ci sono ad Empoli. Ma andate a guardare il Poggibonsi!
    Forza Azzurri

  20. Mi pare che l allenatore abbia troppa paura, non rischia mai.
    Era da togliere Fiamozzi che faceva l ala e mettere dentro Matos prima

    • Nel calcio c’è un concetto fondamentale che si chiama equilibrio. Più attaccanti metti e più confusione c’è nell’area di rigore, già con loro che si difendevano in 9 davanti il portiere più il polacco a lottare sulle seconde palle.
      Continui a parlare di dionisi, 23 risultati utili consecutivi, 23..hai capito quanti? E ancora abbiamo qualcosa da dire a questo mister… Roba da non credere.
      Complimenti a tutti ragazzi, la continuità non si compra in farmacia

  21. Avevo anticipato ieri che questa partita, qualsiasi fosse la condizione del Pordenone, sarebbe stata dura.
    Quando i ramarri possono giocare per il pareggio diventa complicatissimo fare loro gol.
    Qualcuno ci sarà rimasto molto male, pronti com’erano a distruggere di critiche allenatore e squadra.
    Pragmaticamente, Venezia, Spal sconfitte
    Cittadella, Chievo, Frosinone, Salernitana solo pareggio.
    Avrei firmato per 4 punti tra Pordenone ed Entella, conosco la serie B, è una trappola continua, soprattutto nelle partite apparentemente facili.

  22. Grande partita difficile difficile…..di corto muso va bene lo stesso…..grande gruppo…. ed è giusto dopo tante partite pareggiate alla fine…. un po’ di culo anche per noi…. detto che il culo ce lo siamo strameritato….

  23. 1 Marino esonerato come previsto. Male perché ora la SPAL un po rimontera 2 il Lecce e in fase di rimonta ha l’organico più forte e andrà in A 3 come previsto e iniziata la fuga a tre 4 partita vergognosa ma come previsto saranno tutte cosi di qui alla fine e noi andremo in difficoltà con le squadre chiuse. Allenatore oggi non tanto difendibile anche per me per certe mosse come non aggiungere una punta per un centrocampista e togliere Bajrami dalla partita relegandolo sulla fascia. Ciò detto non è certo che si sarebbe sofferto meno perché rimane il discorso che ci mancano centrocampisti in grado di puntare fisicamente la porta. Speriamo nel ritorno di Bandinelli ma oggi si doveva chiudere nel primo tempo e fare turn over. Domenica cambio formazione necessario

    • Ma vai a vendere ciambelle! Sempre a criticare. Meno male si sta stravincendo soltanto il campionato, altrimenti che facevi,? Davi fuoco alla squadra? Ahahaha

    • Dai Gandalf, per una sera “respira”.
      Io stravedo per i tuoi commenti, ma ultimamente sei davvero sempre e solo… pesanteeeeeeeeee

    • Gnamo gandalf, la Spal è a – 14 con 9 partite… Va bene la scaramanzia ma così diventi ridicolo… Certo, Lecce e Monza un po’ di pensieri possono darceli ma anche loro non credere le vinceranno tutte. Partite come oggi non son facili per nessuno, con gli avversari che si mettono tutti dentro l’area a ribattere

      • Io proprio non capisco: ho sempre esaltato l’allenatore e la squadra difendenrola dai critici e dite che critico io? Ma leggete quelli che scrivo? Mi sembrava di avere solo detto che di qui in avanti ci saranno grandi difficoltà e che non credo si andrà in serie A con tanta facilità come dice qualcuno… certo che la vita è bella fino a pochi giorni fa venivo criticato pervhe difendeva sempre l’allenatore…. mah!

        • Vedi Gandalf, le risposte che hanno dato al tuo precedente commento sono la dimostrazione che molti hanno la memoria corta.
          Tu sei il solo e l’unico che ha sempre (e dico sempre) elogiato il Mister e questi adesso ti criticano per ciò che hai scritto.
          Mah…

  24. Non ci. Avevano messo l’autobus davanti alla porta…e c’erano due tir della Sammontana stasera tre ambulanze e 2 camion dei vigili di foooco

  25. Cosa aveva scritto quel tipo un paio di settimane fa, mi pare avesse detto che CI RISUCCHIANO…. in effetti ce lo stanno succhian..!

    • Bravo..Questo commento ha vinto tutto.Hai visto una situazione ricorrente con La Mantia che sfugge a molti suoi detrattori.Con l’ex Lecce si gioca meglio perché crea spazi per i nelle difese avversarie.Giusto girarlo dato che anche Matos,di più, ed Olivieri, un pò meno,si meritano di giocare accanto a Mancuso che è comunque un punto fermo nel nostro attacco,senza dimenticare ovviamente Moreo.

  26. Partita cià vinta con il gollonzo, bene così, giusto così. Ci fa bella figura anche Tesser che senza 13 giocatori e l’uomo in meno ha potuto optare per il suo schema preferito, il catenaccio, avrebbe giocato così anche in 11 e con Maradona in campo

  27. Partita surreale, 20 tiri a 0, 40 minuti di possesso contro 10 di loro, 13 angoli a 0, non hanno superato la metà campo per 80 minuti. Quando si crossava ce n’era 6 davanti al portiere. L’unica era far gol di carambola e così è stato.
    La fortuna ci ha dato una mano e ora si festeggia.
    Avanti azzurro fino alla fine!

  28. Grande vittoria..non spumeggiante come altre volte ma di tigna, tenacia e carattere! Dedicata agli eccessivi criticoni..

    • …..per vincere, eventualmente, un campionato di B (ma anche di A) almeno 4/ 5 vittorie “sporche” bisogna farle, a meno che non tu abbia uno squadrone come quello che s’ebbe nel ’17-’18, o, tipo, il Benevento anno. Io ci metterei la firma per farne altre due o tre così. E comunque, senza gioco champagne come piace a tanti , non s’è giocato male affatto; il Pordenone, già in condizioni normali avrebbe impostato una gara difensiva, poi con gli indisponibili ancora di più, dopo l’espulsione non ne parliamo nemmeno. Brava la squadra a pigiare fino in fondo.

  29. Come avrete notato io nn commento mai durante la partita perché secondo me giudicare durante i minuti di gioco nn ha senso data la continua mutevolezza degli eventi e si rischia spesso di venire contraddetti dall’evoluzione degli stessi.Ma voglio sottolineare che l’azione del ,volutamente causato,autogol è nata da uno dei pochi traversoni bassi fatti nella loro area a fronte della pletora di cross alti telefonati prodotti nel corso di tutta la partita e sempre intercettati dalla loro difesa.

  30. secondo me si è vinto la gara per ora piu’ difficile del nostro campionato contro un pordenone che praticamente non ha mai giocato……..stiamo diventando meno belli ma piu’ cinici merito al mister….

  31. Sapevo che questa partita sarebbe stata una sofferenza purtroppo soffriamo le squadre chiuse pure se giocano in 8 ma quando giocano squadre tutti in difesa vincere è difficile x noi che giochiamo a calcio e ci esaltiamo quando le squadre se la giocano, soffriamo maledettamente quando si chiudono a riccio in difesa… Oggi 3 punti d oro, un passo avanti verso la serie A

  32. abbiamo vinto , contava vincere………ma giocare 90 minuti con 1 uomo in piu’ contro una squadra decimata e con questa difficolta’…be’ anche no.
    il mister , ci siamo accorti anche oggi , non ha un piano B …meno male nel caos finale c’e’ stato l autogoal senno’ eravamo a Bestemmiare adesso.

    serie A vicina 10/11 punti da ottenere nelle prossime 7 partite e stare sereni nelle ultime 2 , per la serie A siamo in 3 con Monza e Lecce le altre stanno gia’ mollando come era nell aria , non hanno la struttura adeguata

  33. Salvo il secondo tempo per intensità, costanza, voglia e grinta.
    Ma il primo tempo è stato regalato.
    Troppa la differenza tra le due frazioni per non far pensare ad errato approccio mentale (e questo era già successo in altra occasione).
    Mi chiedo senza il gollonzo finale come sarebbero stati i commenti…
    Ma di sa, il risultato è frutto di episodi…

  34. Bene il risultato male il fatto che non facciamo goal su palle inattive sicuramente qualche problema ce e il mister dovrebbe lavorarci ora servono come il pane e levtorri le abbiamo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here