empces4Archiviata la prepotente vittoria contro il Crotone, l’Empoli si appresta ad affrontare il secondo match in pochi giorni, andando a far visita al Cesena, altro osso duro ma soprattutto altra diretta concorrente per la A. Il successo contro i calabresi è stata importantissimo, per classifica e morale, ma gli azzurri dovranno mantenere alta la concentrazione visto che un eventuale passo falso con i romagnoli potrebbe rimettere tutto in discussione.

 

Ma vediamo quali sono le maggiori insidie che si celano dietro la trasferta di Cesena:

 

1) LA FORZA DIFENSIVA DEL CESENA

I bianconeri non sono una squadra molto spettacolare ma, ricalcando in toto le idee tattiche del proprio allenatore, badano parecchio al sodo. In difesa è una squadra quadrata e arcigna, come abbiamo potuto constatare sulla nostra pelle nell’andata giocata al Castellani, in cui facemmo enorme fatica a trovare gli spazi giusti per colpire. Dal punto di vista strettamente numerico, il Cesena ha subìto 31 gol, proprio come l’Empoli, rappresentando la seconda forza difensiva del torneo alle spalle del Palermo. Per questi motivi, per Tavano e soci potrebbe risultare più ostico del solito trovare la via della rete.

 

2) ULTIMO TRENO PER LA A DIRETTA

I punti di distanza in classifica tra le due squadre sono sei, ma uno scontro diretto eventulamente appannaggio dei cesenati, rimescolerebbe le carte in chiave promozione diretta. In caso di stop contro gli azzurri, invece, gli uomini di Bisoli direbbero prematuramente addio ai loro sogni di gloria, pur rimanendo in zona-playoff. Ecco perché il match di martedi rappresenterà per il Cesena un vero e proprio spartiacque, un’ultima occasione per salire sul treno che porta dritti dritti alla massima serie.

 

3) STRISCIA POSITIVA CONTRO LE GRANDI

Il Cesena è reduce dalla preziosissima vittoria ottenuta a tempo scaduto sul campo del Padova ed è a quota due vittorie consecutive. Segno che la squadra ha saputo reagire alle tre batoste subìte contro Spezia, Cittadella e Brescia. Se analizziamo poi le tredici partite fin qui disputate dai bianconeri contro le prime otto della classe, possiamo notare che solamente in due occasioni sono usciti sconfitti (a Palermo e in casa contro il Lanciano), chiaro segnale che contro le cosiddette “grandi” riescono spesso a dare quel qualcosa in più e a portare a casa un risultato positivo.

 

E, naturalmente, vediamo ora quali sono le cose che fanno ben sperare per la prossima insidiosa trasferta:

 

1) TRADIZIONE PRO-EMPOLI

Nelle ultime otto partite disputate contro il Cesena, l’Empoli non ha mai perso. L’ultima sconfitta risale addirittura alla stagione 1999/2000, quando fummo battuti al Manuzzi per 2-1, frutto delle reti di Regonesi per noi e di Baronchelli e Taldo per loro. Dopo quell’incontro, è stato un susseguirsi di successi e pareggi (5 i primi, 3 i secondi per la precisione), a cui si aggiunge un cospicuo bottino di gol segnati, ben 14. Speriamo che la tradizione possa essere confermata e che il Dino Manuzzi si riveli, ancora una volta, un campo a noi amico.

 

2) LA CONDIZIONE MENTALE ED ATLETICA DEGLI AZZURRI

Gli azzurri sembrano tornato sui livelli di inizio stagione, almeno per quanto riguarda l’incisività sotto porta. Le quattro vittorie ottenute negli ultimi cinque incontri ne sono un fulgido esempio, finalmente la squadra è tornata a macinare gioco e ad essere quasi imprendibile là davanti. Dopo la debacle di Bari, che molti ritenevano una sorta di “punto di non ritorno”, i ragazzi hanno saputo reagire, riuscendo anche a segnare almeno un gol in ogni incontro disputato. La condizione fisica pare essere ottimale, così come anche quella mentale, cose imprescindibili per un finale di stagione così stressante e faticoso.

 

3) CON UN MACCARONE COSI È LECITO SOGNARE

Autore di tre marcature nelle ultime due partite, Big Mac è davvero in gran spolvero. La doppietta realizzata venerdi contro il Crotone è solo l’ennesima ciliegina di una stagione super, fatta non solo di gol ma anche di tanti assist e gioco per la squadra. Massimo non si risparmia mai e quando è in forma non ce n’è per nessuno. Chissà che la nascita della secondogenita Matilda non gli abbia dato un ulteriore slancio, ciò che è sicuro è che Maccarone è uno dei perni della squadra e coi suoi gol e la sua caparbietà può portarci davvero lontano.

 

Simone Galli

19 Commenti

  1. PAREGGIO….. SARA UNA STREPITOSA VITTORIA POSSIAMO FESTEGGIARE LA SERIE (A)è NOSTRA IO CREDO NELLA SQUADRA NON CI DELUDERANNO FORZA EMPOLI

    • tranquilli non lo saremmo mai, neppure contro la Juve Stabia. Poi si cerca di razionalizzare con la consapevolezza che l’empoli visto nelle ultime tre partite non può temere questo Cesena. Arcigno quanto si vuole, ma triste dal punto di vista del gioco e della tecnica

  2. Loro non potranno ripetere lo spartito dell’andata davanti al loro pubblico. Dovranno perlomeno provare a fare la partita. Certo, quando provi a fare la partita contro questo Empoli devi accompagnare l’azione con pochi giocatori, perché se perdi palla porgi il fianco a delle ripartenze veloci.

  3. Io sono preoccupato come lo ero prima della trasferta di Brescia. Non perché non mi fidi di questa squadra, ma perché nel calcio si sa che ci sono varie componenti. L’arbitraggio, la sfortuna, la giornata storta di un giocatore. Abbiamo perso partite con Ternana, Lanciano, Reggina e Latina che non meritavamo affatto di perdere. Come se non bastasse il Latina giocherà contro un Crotone rimaneggiato da 4 squalifiche. E’ vero che anche al Cesena mancheranno 4 giocatori (3 per squalifica e uno per infortunio) ma i romagnoli hanno una rosa più lunga ed esperta dei calabresi. Pensiamo a fare risultato e poi guarderemo cosa è successo a Crotone. Un pareggio tra le due inseguitrici sarebbe l’ideale.

    • Verissimo, anch’io tifo per i pareggi, considerato che la prox giornata il Latina avrà il Siena che rientrerà in corsa dopo la vittoria sullo Juve Stabia (per me scontatissima e ti dico sperata per quanto sopra). Guarda che il Crotone dalla cintola in su è una grande squadra, molto meglio di quello che pensassi, perdono perchè hanno una difesa che fa piangere!!! A Cesena basta non perdere la testa e giocare come sappiamo, la partita sarà completamente diversa dall’andata: hanno 1 solo risultato!!!

      • Chiedo venia!!! Il Siena gioca con la Reggina, meglio per il Siena, la Reggina è la peggior squadra di B, eppure gli abbiamo regalato 3 punti!!!!

  4. Partita difficile ed ennesima prova di maturità da superare. Sarà una battaglia proprio come a Brescia. Loro si giocano molto e hanno grandi ambizioni. Andiamo tranquilli e riportiamo a casa qualche punto.

  5. Va detto,per onestà intellettuale,che non si possono paragonare le sconfitte di ottobre con squadre che poi a maggio abbiamo visto avere un rendimento molto scarso.Le partite sono figlie del momento che le squadre stanno attraversando in quello specifico periodo.Comunque,non credo che a quattro partite dalla fine possiamo avere cali di concentrazione,ritengo questo gruppo maturo per arrivare fino in fondo al traguardo.Il filotto di vittorie contro Spezia,Brescia e Crotone è stato fondamentale ma il gruppo sa che non avresti fatto nulla se mollasse anche solo un centimetro adesso.Giochiamo come sappiamo,il Cesena avrà diverse assenze a centrocampo,son convinto che sia una squadra ostica da affrontare,con una difesa buona e con un allenatore che fa il buon vecchio catenaccio.Magari un paio di cambi per dare un po’ d’ossigeno a qualcuno ma siamo lì.

  6. Ragazzi come andrà andrà noi siamo orgogliosi di voi e non verremo mai a fischiarvi crediamo in voi FORZA EMPOLI SEMPRE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here