Come anticipato qualche giorno fa, sono ripresi gli allenamenti individuali dell’Empoli. La squadra è arrivata al campo alla spicciolata, equipaggiata dalle ormai immancabili mascherine. Tutti presenti i calciatori della rosa, nessuna defezione. Una notizia di non poco conto, visto che gli allenamenti non sono al momento obbligatori.

Ogni azzurro sta svolgendo un proprio programma personalizzato, con la speranza che dal 18 possano ricominciare le sedute seguite dallo staff tecnico e che si possa, seppur timidamente, pensare anche agli aspetti tattici.

ERRATA CORRIGE: Diversamente da come scritto in precedenza, i ragazzi entreranno direttamente in campo senza passare dagli spogliatoi e, come da protocollo, torneranno alle proprie abitazioni per cambiarsi e farsi la doccia. Al momento rimangono chiusi spogliatoi e palestra.

10 Commenti

  1. Vedo che da altre parti non trovano scuse,e hanno approfittato, per iniziati i lavori, dello stadio anche l Ascoli ci ha passato avanti,i famosi due mesi sono diventati quattro, e tutto tace.

  2. Non so sinceramente ad Ascoli chi paghi i lavori ma anche lì mi sembra una novella dello stento con un sacco di rimbalzii e progetti e costi gonfiati a iosa. Qui in questa situazione I privati x me a queste condizioni poi si terranno ben lontani. Poi il problema si ricasca lì il comune non vuole concedere a terzi lo stadio e poi c’è il problema pista. Così non si farà MAI NULLA perché se anche una semplice ristrutturazione tipo Ferrara costata 6-7 milioni QUI ti viene a costare 4-5 volte di più per le opere che ti chiedono ditemi voi CHI C’È LI SPENDE I SOLDI…..

  3. lo stadio non si farà mai fino a quando non si troverà una stabilità per rimanere qualche anno
    in serie a senza salire e scendere

  4. C è un po’ di differenza però. I lavori ad Ascoli sono iniziati nel 2016 e dopo 4 anni non sono ancora finiti. Erano da fare anche perché per il terremoto aveva reso traballante una parte delle tribune. Poi non so se paga il comune i lavori o la società. Ma se anche li paga l Ascoli non è la stessa cosa di Empoli. Da noi c è da spendere 30 milioni a carico dell’ Empoli e con la società costruttrice fallita. Se non nomini quella nuova il comune non ti può approvare il progetto. E in tempi di covid con tutto fermo secondo voi è il momento di fare li stadio e mettere 30 milioni? Anche le catene commerciali che vanno dentro le curve potrebbero aver frenato in attesa di tempi migliori. Quindi è vero che sarebbe il momento di fare con gli stadi chiusi ma se si fosse già partiti. L Ascoli ripeto non è più solida di noi. Deve solo completare lavori iniziati 4 anni fa.

    • Perfetto Massy.Hai centrato il punto.In una situazione come questa chi pensa sia cosi” semplice trovare i milioni necessari per l’opera o vive sulla luna oppure…su Marte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.