A poche ore dall’ultima di campionato, con una stagione in bilico, abbiamo intervistato (assieme ai colleghi di Nazione & Tirreno) il Direttore Sportivo azzurro, Pietro Accardi.

Vi proponiamo l’intervista in formato video – cosi come anche noi l’abbiamo vissuta in “smart working” – la modalità a noi più cara e vicina per le interviste. Il servizio è a cura di Alessio Cocchi. Il video è visibile anche in HD.

60 Commenti

  1. Credo che in caso di non promozione si debba cambiare. Io non ho l’accanimento che vedo da parte di tanti, però ci sono degli errori e delle incompetenze e di soldi da spendere ne ha avuti. Secondo fallimento di file, via.

  2. Lo so che nessuno ti manderà MAI VIA ma stai pur tranquillo che finché ci sarai tu e, più che altro, finché il grande capo non rimetterà un po’ di giudizio e ripiglierà un VERO DS (sbarazzarsi della contessina si chiede troppo ovviamente) allo stadio non mi ci vedrai mai più (covid o meno) , come la stragrande maggioranza dei tifosi.

  3. Intervista preconfeziona con domande e risposte già scritte e concordate. Una Buffonata.
    Nessuna domanda scomoda sugli allenatori chi li ha scelti, nessun riferimento ai preparatori e chi li ha scelti, nessuna domanda sul doppio mercato cannato, nessuna domanda sulla sua affermazione di inizio anno “siamo la Juventus di serie B”.

    • Perdonami ma, anche se non di tuo gradimento (rispettiamo il tuo pensiero) le domande non erano concordate. Il Sottoscritto e Pianetaempoli.it non accetterebbe mai una cosa del genere. Che piaccia o meno la stagione non è finita e certe valutazioni, certe domande (legittime) possono essere fatte solo a bocce ferme.

      • Classica risposta, con le famose “domande che possono essere fatte solo a bocce ferme” che puntualmente non vengono mai fatte.
        Stiamo ancora spettando le “domande a bocce ferme” da fare a Martusciello

    • I giornalisti secondo me più che collusi sono bisognosi di tenere un profilo non cosi spiccato, anche se PE negli ultimi anni si ogni tanto distinta. Quelli comprati ad Empoli sono altri, vero l’Empoli non va discusso, vero

  4. Caro Accardi ormai ti diamo il tempo per Livorno, ed eventualmente per i Plaj Off, poi in caso di flop, ti devi rendere conto che non puoi più stare a Empoli come D.S. ma cambiare qualifica in seno alla società, o addirittura cambiare aria, la tua permanenza sarebbe una rimessa totale a livello economico, spero che il Presidente se ne renda conto.

  5. L’Empoli continueremo ad Amarlo comunque ma con questo il prossimo anno anche se spendesse una vagonata di soldi rischiamo grosso e lui rimarra nella Storia (e Accidenti) di tutti gli Empolesi, del Presidente mi dispiacerà ma in fondo lui ha creato e se distruggerà ce ne faremo una ragione almeno lo fa veloce in due anni.
    Ps. delle domande di Alessio e Tommaso ne potevamo fare a meno detto tra noi. (Spero col cuore di essere smentito dai fatti e magari andiamo in A e se succede non commento piu’ per tutto l’anno ma…)

  6. VOGLIAMO “EMPOLESI” DENTRO LA SOCIETÀ EMPOLI FC.

    Guai a cambiare le nostre origini è quello che noi siamo.
    Buon lavoro e buon proseguimento di carriera.
    Ma da un’altra parte. Non a Empoli

    • Chiedere scusa ai tifosi per le figure di 💩💩💩”planetarie” che ci state facendo fare da anni (Partendo dal biscotto con retrocessione voluta di Palermo ad oggi) non è dovuto per te Accardi…la domanda posta e la tua faccia di bronzo dice tutto del rispetto verso la città di Empoli e la nostra storia centenaria! non ti do del lei ma solo del tu perché non te lo meriti, ma ti dico una cosa, si può sbagliare e tutti lo facciamo, ma la classe e la signorilità nel gestire gli errori ed il rapporto con le persone, non si comprano al supermercato e tu non sai neppure dove stanno di casa queste qualità. A volte chiedere scusa, ammettere gli errori e confrontarsi con la gente aiuta, nessuno è perfetto, ma in tutti i lavori come nella vita, ci vuole umiltà.

      Consiglio finale…accendi la macchina ed esci dal circondario empolese perché non ci rappresenti neppure se entrassimo nei playoff e per la pura casualità li vincessimo!!!

      • Hai detto delle parole giuste. Anche il Presidente Corsi che ha fatto la storia dell’Empoli degli ultimi trent’anni, spesso ammette gli errori, si fa carico di responsabilità, chiacchera coi tifosi.
        Dunque ci vuole umiltà, ammissione di errori, rapporto con l’ambiente.

  7. Ma io dico….qualche volta tornare indietro e dire abbiamo sbagliato non fa male…ma pino vitale non potrebbe tornare? Si e’ speso un botto di soldi darli a uno bono no?
    Cosi’ farebbe una giochessa eccezzionale metterebbe a tacere tutti quelli compreso me che criticAno il ds tutti quelli che dicono empoli agli empolesi e tutti quelli che dicono torniamo alle origini empolesi che ci hanno reso grandi

  8. Concordo con tutti i commenti da voi fatti, è comunque finito il suo tempo e quindi indipendentemente da questo finale è giusto che le strade si separino.
    L’unica cosa che mi sento di correggere, ma non per difendere lui ed il pres. ma per onor di cronaca è che non hanno mai detto “siamo la Juve della serie B”…hanno detto che temevano la pressione di essere considerati come la Juve della B…il concetto è diverso.

    • Sulla Juventus della serie B era un idea solo nella loro testa.
      Hai mai sentito un presidente, allenatore o giocatore di una delle altre 19 squadre affermare che quando avrebbero affrontato l’ empoli avrebbero giocato contro la juve della serie B?

  9. A Empoli fanno e disfanno tutto complice la filosofia del ” accendete un cero in chiesa che l’Empoli è in questa posizione”,tanto cara al ,da me comunque rimpianto,Carli che la usava come scudo per difendersi Dalle accuse circa certe scelte di.mercato fatte allora quando veramente doveva tirare fuori il sangue dalle rape..Adesso non ci sono scusanti,ma la.platea di quwste conference call è lontana ,intangibile,complici le misure anticovid,che cascano a pennello.

  10. Insomma non ci sono spiegazioni, ad una partita giocata in maniera orripilante … giusto ACC.AR.DI? Bi.uz.zi ha fatto le uniche domande/considerazioni giuste ….CHIEDER SCUSA e chi se ne frega del rammarico sulle facce dei giocatori E DEL LORO ESSERE DISPIACIUTI come continua a dire imperterrito il sig. ACC.AR.DI. E poi …è vero Bi.uz.zi …partita indegna è la parola giusta e non hai avuto paura di dirlo.Ma perchè Ales.sio e Tom.maso invece di chiedere spiegazioni ad ACCA.RDI non gliele avete detto voi quello che tutti vedono e che non vanno nella squadra.Sia alla radio che negli articoli su Pianeta dite sempre quello che non è andato bene nella costruzione di questa squadra (giocatori sbagliati,allenatori sbagliati e mettiamoci pure una condizione fisica scadente per tutto l’anno) e invece in questa intervista muti come pesci su questo argomento. Caro ACCARDI molla … dammi retta …molla (e li Alessio ha riguadagnato punti con la sua domanda)

  11. I giocatori dispiaciuti a fine gara???
    Ma se ridevano in mezzo al campo!!!
    Ci prendi anche per il culo?
    Domani sono cazzi vostri, indegni!!

  12. Te ne devi tornare in sicilia! Magari una, fra teapani, siracusa atletico leonzio, t”ingaggera (poer a loro…🤣)!!!

  13. Dopo non averne azzeccata una…vedi solo il discorso allenatori…Sarri,Giampaolo,Andreazzoli..ci siamo ritrovati con perdenti nati..Bucchi.. muzzi..e marino…che di tre non se ne fa uno…per non parlare di giocatori presi…50..senza prendere dei centrocampisti..che mancano ancora..solo doppioni su doppioni..ACCARDI ti auguro buona fortuna lontano da empoli….caro presidente da sabato mattina tabula rasa…dai magazzinieri..bortaborraccie..fino ai massimi vertici..il centenario? Come dicono a Napoli..facciamo finta che sia nel 2021..ciao Accardi

  14. Va bene criticare Accardi, ma la figura di cacca di lunedì, chi ce l’ha fatta fare ? Marino e i suoi pupilli ? O Accardi?
    E poi, siccome non l’ho ancora capito, e scusatemi di ciò, mi spiegate una volta per tutte da dove deriva tutto questo astio per Accardi ? Perchè un conto è sommergerlo di critiche, giustissime, e un altro è farlo con quella cattiveria che c’è in tutti i commenti. Boh.

  15. Ok gandalf, ma chi li allena e li mette in campo, non è Accardi. Se corrono meno degli altri, e non riescono a fare due buone partite di seguito, non è colpa di Accardi. Se non si è riusciti a costruire un centrocampo adeguato, e un gioco redditizio, non è solo colpa di Accardi. I giocatori, secondo me, ci sarebbero, manca in panchina un allenatore intelligente, che non è riuscito mentalmente a entrare nel cervello dei singoli giocatori e a trascinarli; molte volte è più importante il buon rapporto con i singoli e con il gruppo, che la bravura tecnica. E in questo senso rimango del parere che Marino è troppo cocciuto nelle sue scelte.

    • Giorgio il campionato di B NEGLI ULTIMI ANNI è STATO LUNGHISSIMO con le sue 42 partite, quest’anno lo è un pò meno, ma anche 38 partite non son poche. Il problema … sta proprio qui … perchè se dopo un terzo di campionato ti accorgi che bene o male nel mezzo non hai un giocatore che imposti il gioco, perchè ne Stulac, ne Ricci sono in grado di verticalizzarlo e quindi di vivacizzarlo (Io a mia ricordanza ho sempre visto che l’azione è sempre ripartita da i due centrali di difesa sia con Bucchi che con Muzzi che con Marino) e inutile che arrivi a gennaio e poi ti riempi di punte e di centrocampisti esterni …non è quello che mancava …E la difesa? Prendi Balkovec perchè giustamente Antonelli ha i problemi che ha (ma anche qui cosa lo tieni a fare a 600.000 euro se sai che giocherà pochissimo …mettiti d’accordo e cerca di disfartene …magari gli dai 300/400 mila euro e ne acquisti uno che non è rotto e comunque non ci rimetti) ma perchè non ti informi sul fatto che a Verona dopo esser partito titolare è finito fisso in panca per tutto il girone di ritorno?Una difesa poi dove si è continuato a puntare su un giocatore di 38 anni e anche lui con i suoi bei problemi fisici …Una difesa che ha sempre beccato goal (anche in serie A è successo ma le squadre son di ben altra qualità) e che andava rinforzata non con le solite riserve (Pinna sì …proviene dalla A ma aveva giocato in C) o con giocatori che o avevano giocato poco (Sierralta) o che erano stati fermi per mesi per via di infortuni (Fiamozzi) … E Muzzi? Forse non l’ha consigliato lui (intendo Accardi) ma dopo 2 o 3 partite solo i tifosi avevano visto che era tutto al di fuori che un allenatore? Dove era Accardi a sfogliar le margherite. Quindi ricordiamoci sempre che comunque gli allenatori mettono in campo i giocatori che hanno e visto che anche su questo sito un pò tutti, me compreso, si diceva che il modulo giusto sarebbe stato il 4 3 3 e che il 4 3-1-2 non era nelle corde di questi giocatori è arrivato Marino ed è passato a questo modulo. Il problema è che il sig. Accardi spera ancora di agganciare i play off ed è anche giusto, ma non devi da direttore sportivo giustificarli e accontentarti di dire che erano dispiaciuti … se tu ACCARDI, fossi un tifoso degli azzurri come lo sono io da diversi anni o come chi lo è da 30 – 40 o 50 anni non parleresti di dispiacere ma di tifosi umiliati ben più della squadra …Perchè tu un domani te ne andrai e i giocatori faranno lo stesso …ma i tifosi restano e certe umiliazioni non vanno più via.E non mollo non lo devi dire tu …dovrebbero essere i giocatori a pensarlo e a dirlo …MA GIA DALLA PARTITA CONTRO L’ENTELLA … E NON L’HANNO FATTO!

  16. Accardi è sola la punta dell’iceberg. Le cose ad Empoli sono cambiate da quando in società c’è una donna (chiamiamola cosi) che credo difficilmente potrà essere fatta fuori. E poi, io presente alle transenne lunedi sera sono rimasto deluso dall’assenza degli ultras che hanno fatto percepire le maldicenze che in maratona ci sono da anni su di loro

  17. Voglio andare controcorrente , Accardi a tante colpe , ma il vero colpevole è chi ce lo tiene a libro paga, mi raccomando cari amici tifosi empolesi oramai vi conosco brontolate brontolate e poi dopo 5 minuti tutto perdonato e via a fare l’abbonamento.

  18. È la fiera dell’ovvietà… Accardi non sa articolare un discorso minimamente sensato, siamo quasi ai livelli di Muzzi come proprietà di linguaggio. Si deve levare di c..o!!!

  19. Mork, è vero Stulac ha deluso, e a furor di popolo si è preferito Ricci; quindi o vendevi Stulac, e prendevi una riserva a Ricci, per sostituirlo nei momenti di calo, o rimanevoi così. Io credo che la scelta non era sbagliata, invece penso che non era stato previsto il netto rifiuto di Marino di recuperare Stulac; ricordati che lo sloveno ha bisogno di due centrocampisti che corrano, e per questo hanno preso Henderson e il giovane della fiorentina. Poi dato via l’esterno e Dezi, hanno preso Ciciretti e Tutino, e in più La Mantia. Penso che un allenatore decente, aveva tutto il materiale umano per fare una buona squadra, anche se in netto ritardo, non per colpa sua.
    Penso che Marino, proprio per la sua esperienza, abbia le colpe maggiori.

    • Ma te Giorgio sai quante volte al Castellani ai miei vicini di seggiolino, ho detto che Ricci soprattutto in fase difensiva lasciava molto a desiderare e che tutti i pericoli arrivavano quasi sempre centralmente. Certo se dovevi scegliere fra lui e Stulac è chiaro che la preferenza andava per forza a Ricci che perlomeno è più dinamico (ma anche troppo leggerino per ora). … anche se partite da 7 in pagella per lui non ne ho viste poi così tante. Di sicuro nei momenti bui che ha avuto questa squadra almeno si è visto un Ricci che l’impegno ce l’ha sempre messo tutto in confronto agli altri. Ma con lui non hai mai risolto il problema del centrale perchè in quel ruolo ci vuole un giocatore che sa rallentare ma anche accelerare il gioco e che a volte sappia tenere palla nascondendola all’avversario e poi se non fai spesso anche passaggi in verticale vuol dire che quello difficilmente diventerà il tuo ruolo nel futuro. Sicuramente lo vedrei meglio come interno. Quindi ok Stulac andava venduto, ma andava preso un centrale forte (non esagero nel dire che sarebbe bastato anche un Castagnetti per fare molto, ma molto meglio) e non una riserva per Ricci … è Ricci che doveva magari maturare piano piano perchè sicuramente ha comunque le sue belle doti per questo sport!

  20. Mork, daccordo con te su Ricci.
    Ma su Stulac, io avrei cercato di recuperarlo, e capire tutte le sue problematiche; non può essere la brutta copia vista ad Empoli !!!
    Lasciamo perdere Castagnetti.

  21. Deuna sega che ganzi che sono i giornalisti…sono assolutamente i numeri uno…potrebbero tranquillamente intraprendere la carriera politica…a mio avviso…e ripeto opinione personalissima…l’unico che ha fatto domande “senza peli sulla lingua” è stato David Biuzzi…

    • Io l’Empoli lo seguirò ovunque, in tutto lo stivale, in qualunque categoria, ma vorrei che questo soggetto tornasse in Sicilia, ormai è mal visto da tutto il territorio, la figlia del corsi e i suoi amici viziati devono cambiare mansione, certi ruoli vanno dati a gente competente e seria

  22. Biuzzi è notoriamente il più filosocietario di tutti, basta leggere i voti del giorno dopo. Mi pare che la stampa abbia provato a fare una conferenza giusta, ma si vede che si risponde per luoghi comuni e da esperto di comunicazione posso dire che diventa non semplice anche perchè è tutto ancora aperto e non puoi attaccare frontalmente visto che poi le cose possono cambiare. Ho sentito dire, e se non sbaglio lo chiede Cocchi, se Accardi si sentisse arrivato alla fine di un percorso. Credo che comunque vada Accardi debba lasciare Empoli, non capire che si deve riazzerare tutto è follia.

    • E cosa cambia se “tutto è ancora aperto”?…Cmq vada questa sarà stata una stagione fallimentare sotto tutti i punti di vista…i giornalisti dovrebbero fare anche domande “scomode” quando necessario…per il resto dovrebbe essere il Corsi a trarre le dovute conclusioni di questa ultima gestione fallimentare ed avere il coraggio di ricominciare…facendo un passo indietro e cambiando persone (vedi DS) che sicuramente ormai a Empoli hanno fatto il loro tempo…se anche lui ne avrà voglia…..

  23. Accardi vattene!!!!
    E cmq l Empoli a livello di società e squadra ha iniziato ad andare male da quando c è entrata la signorina… se ne sentono di storie in giro…

  24. Non voglio difendere Accardi. Ma qualcuno mi vuole spiegare che tipologia di scuse dovrebbe fare? C’è un protocollo al quale deve ispirarsi? deve fare come i dervisci rotanti che girano sulla spine dorsali (Battiato), deve piangere e fustigarsi col cilicio in diretta Zoom, farsi legare braccia e piedi tipo incaprettamento e gridare è mia la colpa, lasciarsi fucilare da un plotone di esecuzione costituito dai tanti leoni di tastiera che finalmente uscirebbero allo scoperto, spogliarsi nudo in piazza del campo a Siena e cospargersi di miele, così voraci plotoni di mosche gli farebbero la festa? In cosa consiste l’atto di contrizione che molti di voi richiede e dal quale si sentirebbero finalmente appagati? Mettiamoci almeno d’accordo su questo. Qualcuno abbia il buon senso di farci un vademecum. Secondo voi l’intervista non è già un atto di contrizione, un venire con umiltà incontro ai tifosi e assumere ogni responsabilità per la clamorosa sconfitta? Non potete chiedere ad Accardi di andarsene suicidarsi professionalmente e abbandonare, non può consistere in questo l’atto di contrizione. Né si può pensare che critichiamo Accardi se non si fa intervistare o se fa interviste protette, e poi quando si fa intervistare lo copriamo di contumelie. ‘SUPERIORE STABAT LUPUS’. Le ragioni per cui lui sta in quel posto credo siano aziendali. Una squadra è una azienda, una impresa che investe proprie risorse, nel nostro caso i soldi di corsi; come tutte le aziende ha regole ferree di mercato. Se non fa profitti va a fondo. Si vede che con Accardi la linea di galleggiamento è tenuta in perfetto ordine.

    • Naturalmente è ‘SUPERIOR STABAT LUPUS’ e non ‘SUPERIORE STABAT LUPUS’ l’inizio della fiaba di Fedro Il lupo e l’agnello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.