Barcellona campione d’Europa

Barcellona campione d’Europa

Champions League ai migliori del mondo. Il Barcellona si laurea campione d’Europa travolgendo il Manchester United nella finale di Wembley. Un netto 3-1 per i catalani che succedono all’Inter nell’albo d’oro e portano a casa la terza coppa nelle ultime sei edizioni. Come due anni fa, quando si arres

Commenta per primo!

Champions League ai migliori del mondo. Il Barcellona si laurea campione d’Europa travolgendo il Manchester United nella finale di Wembley. Un netto 3-1 per i catalani che succedono all’Inter nell’albo d’oro e portano a casa la terza coppa nelle ultime sei edizioni. Come due anni fa, quando si arresero all’Olimpico di Roma, i ‘Red devils’ escono sconfitti dal confronto contro i campioni di Spagna.

 

La squadra di Guardiola nei primi 10 minuti fa sfogare gli avversari, poi diventa padrona della partita scatenando il fenomeno Messi tra ripartenze, dribbling, assist e gol. Finale bella e meritatamente vinta dal Barcellona.

Si comincia con una bella sorpresa nell’11 del Barca: Abidal titolare, due mesi e 10 giorni dopo l’intervento per il tumore al fegato. In panchina Puyol con Mascherano al centro della difesa. Poi solito 4-3-3 con il tridente Pedro-Messi-Villa. Tutto come previsto nel Manchester, sir «Alex» Ferguson schiera il 4-4-2 e non rinuncia a Hernandez che affianca Rooney in attacco. Tra i pali il 40enne Van Der Sar che chiude con una finale la carriera. 

 

 

 

Aggressivo e compatto, il Manchester toglie il respiro al Barca nei primi 10 minuti, poi inizia il dominio blaugrana. Pericolosi Pedro e Villa, poi, al 27′, assist splendido di Xavi e destro sul primo palo di Pedro che beffa il portiere: 1-0. Non molla il Manutd che 7 minuti dopo pareggia con un triangolo Rooney-Giggs-Rooney.

Il Barcellona controlla anche nella ripresa, al 7′ Van Der Sar dice no a Dani Alves, ma due minuti dopo si fa sorprendere dal sinistro improvviso di Messi: 2-1 al 9′. Manchester annichilito, il Barca dà spettacolo, crea, straripa e dopo i tentativi della «Pulce», di Xavi e Iniesta, al 24′ Villa inventa un destro a girare per il 3-1. Rooney e Nani provano a riaprire la partita, niente da fare: il risultato non cambia, Barcellona campione d’Europa per la quarta volta nella storia.

 

 

 
Al. Coc. 

   

 
 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy