BASSI 6 – Un voto di sufficienza fondamentalmente perchè non ha gran lavoro, ma è sempre attento nelle uscite.

 

ANTONAZZO 7 – Gioca in quello che è il suo ruolo naurale, velocissimo è sempre presente sia nel difendere che nel ripartire.

 

ANGELLA 6,5 – “Golden boy” è sempre in crescita, ed ogni sua prestazione è praticamente perfetta, anche se i ciociari non lo impegnano più di tanto.

 

KOKOSZKA 6,5 – Buona la prova del polacco che non sbaglia quasi niente e lancia il guanto di sfida per una maglia da titolare.

 

TOSTO 6,5 – Rispetto ad Ancona fa un altra gara tornado ad essere quello che conosciamo.

 

MARIANINI 7,5 – La più bella gara vista del “Maria”, lotta su ogni pallone per 90 minuti ed il gol siglato dopo pochi minuti oltra a dargli la carica lo gratifica per tutto il lavoro fatto in questi anni.

 

MUSACCI 6,5 – una partita la sua che finisce in crescendo, piano pano si rivede il vero “Musa”. Bello, complice anche il velo di Eder, il passaggio per il secondo gol.

 

VALDIFIORI 7 – Altra grande partita del romagnolo, che resta il più continuo di tutti gli azzurri. Sempre presente non perde la mai palla, ormai titolare fisso.

 

GULAN 6 – Fa il suo dovere nei minuti che il mister gli concede.

 

VANNUCCHI 7 – Grande partita di Ighli, forse è vero dall’altra parte non c’era il Milan, pero’ il nostro capitano sta tornando, ha un’altra luce negli occhi, e quel ruolo che Campilongo gli ha affidato è disegnato a pennello per lui.

 

EDER 6,5 – Non segna ma di contro da la palla a Marianini per l’1-0 e fa il velo pro Coralli per il secondo gol. Tartassato dai suo ex compagni esce un po’ livido.

 

SAUDATI 6 – Entra a risultato acquisito, non incide sul match ma per quel poco che si è visto c’è un qualcosa in più rispetto all’ultima gara.

 

CORALLI 7 – “Il cobra” è arrivato, prima partita da titolare bagnata subito dal suo secondo gol stagionale. Magistrale il tocco di petto per Eder sull’azione del vantaggio empolese.

 

FABBRINI 6,5 – A questo punto a Diego mancano due cose: una maglia da titolare, ma campilongo ha già dato tutte le spiegazioni del caso, ed il gol. Per il resto non c’è che godersi l’ennisimo prodotto del grande vivaio azzurro.

 

CAMPILONGO 8 – Primo tempo perfetto frutto non solo del tatticismo con cui manda in campo l’Empoli, ma anche di tutta la rabbia che ha fatto venir fuori ai nostri in settimana. Il modulo sembra esser stato trovato e tutti i conti tornano. Adesso piedi per terra e continuare su questa strada.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here