Ettore Donati a PE presenta la stagione

Ettore Donati a PE presenta la stagione

di Fabrizio Fioravanti     Ettore Donati (ex giocatore azzurro) è da anni il condottiero di quella straordinaria “riserva di caccia” della prima squadra che è la “Primavera”. Ettore è un allenatore sanguigno, di quelli che urla, sbraita ed impre

di Fabrizio Fioravanti

 

 

Ettore Donati (ex giocatore azzurro) è da anni il condottiero di quella straordinaria “riserva di caccia” della prima squadra che è la “Primavera”. Ettore è un allenatore sanguigno, di quelli che urla, sbraita ed impreca e che dà alle squadre che allena molto del suo carattere e della sua grinta. Sopratutto è bravo. Con lui la “Primavera” azzurra ha sfiorato per due volte (nel 2008 con l’Inter – dopo una doppia gara di Finale e quest’anno con la Juve) la vittoria al Viareggio ed ha perso la Finale scudetto in una …diciamo sfortunata….serata a Macerata nel giugno di quest’anno col Genoa, dopo aver mandato a casa nelle fasi finali squadre del calibro di Inter e Palermo. Ma non è solo questo. Donati incarna perfettamente lo spirito dell’Empoli FC: formare giocatori. Farne bravi calciatori ma anche uomini. In questi ultimi anni, sono passati dalle mani di Donati alla prima squadra, solo per citarne alcuni i vari Musacci, Vinci, Mori, Fabbrini, Angella. Parliamo con lui del prossimo Campionato, al via sabato 11 settembre con la trasferta in casa della Sampdoria.

 

 

Ettore Donati tecnico della Primavera azzurraCome si avvia la squadra al Campionato 2010/2011? Quali speranze? Quali obiettivi?

L’obiettivo della squadra è quello di arrivare il più in alto possibile. Il sogno è quello di essere ancora  tra le prime squadre d’Italia a giocarsi lo scudetto (perso lo scorso anno in una sfortunata finale con il  Genoa n.d.r.). Si lavora per quello. L’obiettivo principale per la Società è quello di far sì che qualche ragazzo, attraverso gli allenamenti, impegnandosi per c arcare di eliminare i difetti e di migliorare i pregi, arrivi in prima squadra o, come Dumitru, faccia il salto di qualità e riesca magari ad essere ceduto ad una Società più grande.

 

Quest’anno la Federazione ha elaborato un  meccanismo piuttosto complicato (passano agli ottavi le prime due di ogni girone  e due tra le terze, le quarte e le due migliori quinte che si affronteranno in una sorta di play off, n.d.r.) per la qualificazione alle fasi finali del campionato che tende, di fatto, a penalizzare le Società più piccole. Cosa ne pensi? Questo meccanismo secondo te ci penalizzerà?

Di solito questo meccanismo penalizza chi ha la squadra più vecchia perché in questo caso, nel momento ad esempio del Torno Viareggio, quando le squadre sono più stanche o  nel momento in cui magari in serie B qualche squadra può aver bisogno di attingere dalla rosa della Primavera….in quei momenti le squadre perdono giocatori mentre ad esempio  una grande squadra tipo Inter o Juventus è difficile che abbia bisogno della “Primavera” e perciò  in quei periodi sono avvantaggiate. Quello che invece non è giusto è che la Lega avrebbe dovuto far passare sì la prima di ogni girone… perché effettivamente la prima il suo girone se l’è pure vinto… ma la seconda doveva spareggiare, magari con la quinta come succede oggi nei play off della prima o seconda divisione.. far passare due squadre mi sembra sinceramente troppo

 

Presentaci la squadra di quest’anno e dacci un tuo giudizio.

Intanto c’è da dire che già a fine dello scorso Campionato, quando si è pensato ad allestire una squadra “Primavera” per la stagione 2010/2011, si è pensato ad allestire una squadra molto competitiva. Purtroppo ci sono alcuni infortuni che stanno tenendo fuori squadra alcuni giocatori che per noi sono molto importanti. Tognarelli che era il nostro capitano si è procurato un infortunio al ginocchio e lo recupereremo a gennaio…Della Latta, forse il giovane più promettente del ’93, già pronto per debuttare in categoria, si è fratturato tibia e perone nell’amichevole col Pisa….l’ultimo problema in ordine di tempo è Shekiladze, il nostro bomber, che ha un problema fisico che, anche su consiglio dello staff medico, ci consiglia di tenerlo fermo per le prime 4 giornate. Per il resto abbiamo una squadra che probabilmente giocherà meno bene rispetto a quella dello scorso anno per il semplice fatto che l’anno scorso avevamo due registi, Signorelli e Guitti , che costruivano il gioco e rendevano la manovra più bella. Quest’anno la manovra sarà meno bella però avremo una squadra abbastanza aggressiva perché le caratteristiche dei giocatori sono cambiate.

 

Ci sono in questa squadra dei giocatori di prospettiva?

Tra molti cito Brugman, nazionale Under 17 nell’Uruguay, tecnicamente molto dotato che se farà dei progressi dal punto di vista atletico potrà veramente far esplodere il suo talento…poi c’è Shekiladze, un po’ il prototipo dell’attaccante moderno, scattante, con un gran tiro e che già lo scorso anno, nelle poche partite in cui ha giocato, ha fatto diversi gol ed ha fatto vedere di avere delle grosse potenzialità. Per il resto ci sono altri ragazzi, anche tra il ’92, molto bravi che devono affinare le loro qualità….uno fra tutto Mazzanti che già l’anno scorso ha fatto bene. Diciamo che ad oggi i due talenti, se così vogliamo definirli, sono quei due che ho citato…gli altri partono un pochino indietro ma ci aspettiamo molto da loro. Lo sappiamo, spesso sono proprio quelli che partono da più dietro che poi alla fine riescono ad andare più avanti.

 

 

Le favorite del nostro girone.

Risposta secca: la Fiorentina. Ha i giocatori più forti …4 nazionali italiani…un nazionale svizzero Seferovic…in più ha un’ala destra, Costi,  preso dalla Reggiana lo scorso anno e pagato  un sacco di soldi…. ed in porta hanno tenuto Seculin che fino a poco tempo fa era nazionale Under 21. Questa è in assoluto la squadra più forte. Poi c’è la Juventus che ha fatto un’operazione che secondo me è “ridicola” …nel senso che ha comprato i migliori per i vari ruoli,,,ad esempio ha comprato 3 ragazzi del ’91 dal Siena e farà la solita squadra al limite di età valorizzata da giocatori che provengono non dal vivaio ma da altre Società… Come vivaio quello della Fiorentina questa volta è sicuramente il più forte…e poi c’è la Juventus. Dopo ci sono una serie di squadre come oustider….Genoa, Sampdoria e ovviamente noi…tenendo però presente che il Genoa ha quasi tutti gli stessi giocatori della Finale scudetto dello scorso anno. Il nostro sarà un  girone molto difficile ma anche molto bello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy