Primavera: 3-0 al Modena

Primavera: 3-0 al Modena

Campionato Primavera TIM – Trofeo “G. Facchetti” Girone  A – 2° giornata andata          EMPOLI – Modena   3 – 0   TABELLINO EMPOLI Furlan, Mazzanti, Menegaz, Alderotti, Videtta, Crafa, Bianchi, Brugman, C

Campionato Primavera TIM – Trofeo “G. Facchetti”

Girone  A – 2° giornata andata         

EMPOLI – Modena   3 – 0

 

TABELLINO

EMPOLI

Furlan, Mazzanti, Menegaz, Alderotti, Videtta, Crafa, Bianchi, Brugman, Camano, Castellani, Pucciarelli.

A disposizione: Pacini,  Kanon, Arzeo, Chiavazzo, Masini, Campus, Osagiede.

Allenatore: Ettore Donati

Sostituzioni:

Al 21’ del II° tempo esce Castellani – entra Osagiede

Al 37’ del II° tempo esce Camano     entra Kanon 

 

MODENA

Gibertini, Garzoni, Durante, Mauriello, Shehu, Pessagno, Cerè, Fiandaca, Varvelli, Pulga, Terranova

A disposizione: Partexano, Ferrara, Bosco, Di Stasio, Ansaloni, Pecora, Pasquarello

Allenatore: Roberto Notari

Sostituzioni:

Al 19’ II° tempo esce Varvelli     – entra Ansaloni

Al 21° II° tempo esce Terranova –  entra Pasquariello

Al 34° II° tempo esce Cerè            entra Bosco

 

I GOL:

Tutti nel secondo tempo

 e 21’ Castellani – 37’ Bianchi

 

LA GARA

 

Gara veramente in due tempi dei ragazzi di mister Donati. Ad una prima parte nella quale il gioco degli azzurrini è apparso confusionario, incerto, a volte troppo farraginoso,  ha fatto seguito una ripresa scintillante nella quale non c’è stato scampo per i canarini. Il secondo tempo è stato un monologo azzurro. Il 4-3-3- con cui Donati ha schierato i suoi nella prima parte della gara è stato “ritoccato” nel secondo tempo con Brugman a ridosso delle tre punte a dettare il gioco, con scambi rapidi e veloci, aiutato dagli altri protagonisti del un momento del match a Monteborocentrocampo azzurro Crafa e Bianchi e dagli attaccanti azzurri, scattanti e in perpetuo movimento. Pucciarelli ha fatto letteralmente impazzire i suoi avversari prima sia sulla fascia sinistra sia sulla destra, ed altrettanto ha fatto Camano, magari più attento anche alle architetture del centrocampo. E poi Castellani ha fatto il resto, da goleador implacabile.

Il Modena ha resistito nella prima parte della cercando anche di rendersi pericoloso e  pressando altro il centrocampo azzurro per limitare la fonte del gioco ma nel secondo tempo, quando gli azzurri hanno cominciato con il loro fraseggio e la velocità, non c’è stato niente da fare.

A noi la squadra, pur con i limiti del primo tempo, è piaciuta anche perché gare come questa non sono facili da gestire e rischiano di farti fare delle brutte figure. I ragazzi di Donati hanno dimostrato grinta e personalità, oltre ad alcune giocate davvero interessanti che evidenziano il tasso tecnico della squadra.

Quando i ragazzi saranno sorretti anche da una condizione fisica che permetterà loro di “entrare in partita” fin dai primi minuti crediamo che questa squadra possa regalarci grandi soddisfazioni.

 

 

 

 

LE AZIONI

 

1° TEMPO

 

10’

Bianchi effettua un traversone dalla sinistra dello schieramento azzurro su cui si avventa bianchi per l’appoggio in rete ma arriva con un attimo di ritardo.

16’

Pessagno di porta al limite dell’area e spara un rasoterra forte ed angolato sul quale arriva Furlan a deviare in angolo

22’

Un errato impegno della difesa azzurra libera Terranova che si porta in area ma spara alto

26’

Forse la migliore azione azzurra del primo tempo. Velocissimo contropiede…palla che dalla difesa spiove in avanti dove Castellani aggancia al volo e serve Brugman…tiro e riespinta del portiere

29’

Castellani ci prova da fuori area. Alto

34’

Una veloce azione degli azzurri viene sventata in calcio d’angolo dalla difesa del Modena

43’

Il Modena reclama il rigore per un contrasto in area tra Pula ed Menegaz: fa bene l’arbitro a lasciar correre

 

 

2° TEMPO

 

6’

GOL

Pucciarelli smarca Castellani in area avversaria. Il centravanti azzurro controlla e spara un rasoterra preciso e potente che si insacca alla destra di Gibertini. Grande azione e grande gol.

10’

Pucciarelli taglia a fette la difesa canarina…uno, due, tre, quattro difensori ma al momento del tiro viene rimpallato. Peccato. Comunque una azione da standing ovation

14’

Tiro cross di Brugman dalla destra dello schieramento azzurro, a una trentina di metri dalla porta. Il portiere modenese riesce a metterci la mano e a mandare in angolo

16’

Azione corale in velocità Castellani, Brugman, Bianchi. Tiro del mediano che va fuori di poco

20’

Bianchi cross da destra…Castellani di testa: alto di un soffio. Ma è la prova generale del secondo gol

21’

GOL

Camano dalla sinistra effettua un traversone…la palla viaggia ad un metro da terra….Castellani si getta in un tuffo ed insacca davanti alla porta. Applausi!

25’

Il Modena si rende pericoloso con una punizione dalla tre quarti avversaria con uno spiovente su punizione che arriva a pochi metri da Furlan. Per fortuna due giocatori modenese non arrivano sulla palla. Sarebbe stato gol!

28’

Azione in velocità sulla sinistra dello schieramento azzurro…scambiano palla Camano e Videtta che mette un rasoterra in area modenese sul quale Pucciarelli e Osagiede non riescono a trovare la giusta coordinazione per concludere a rete

30’

Videtta da 30 metri tenta un pallonetto che Gibertini riesce miracolosamente a deviare in angolo

34’

Crafa recupera un pallone sulla destra e rimette al limite dell’area dove arriva Pucciarelli e tira in corsa: alto

37’

Brugman lancia Osagiede ma al momento della conclusione viene anticipato in angolo

37’

GOL

Sull’angolo Bianchi anticipa tutti ed insacca di testa

43’

Ancora un angolo per gli azzurri. Menegaz di testa manda la palla a pochi centimetri dal palo di destra della porta di Gibertini

45’

Una punizione di prima di Brugman esce alla destra del portiere modenese

 

 

 

IL GIOCATORE PIANETA EMPOLI

 

CASTELLANI. Nel primo tempo è sacrificato dalla scarsa vena di tutta la squadra me si muove, si scambia con le altre punte, si butta su tutti i palloni disponibili. Nel secondo tempo è devastante: gol di destro e di testa. Veloce, riesce ad aggredire gli spazi ed a tenere sempre in apprensione gli avversari. Unisce doti atletiche e fisiche a qualità tecnica. Continuare così prego!

 

 

A cura di Fabrizio Fioravanti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy