Nicola Pozzi con la maglia dell'EmpoliE’ un giro di attaccanti incredibile quello in atto in questi ultimi giorni di calcio mercato che vede coinvolte moltissime squadre di Serie A e Serie B. Iniziamo il viaggio. Tutto pare iniziare dal Livorno che cede allo Spezia l’esterno Schiattarella (richiestissimo dal neo tecnico spezzino Mangia, ndr): lo Spezia cede poi Sansovini al Novara che gira Comi al Virtus Lanciano (con l’ok del Milan proprietaria del cartellino, ndr). A questo punto il Lanciano può liberare Plasmati al Siena che, con l’attaccante trovato, può cedere Giannetti al Catania (operazione non ancora del tutto ratificata, ndr) per ottenere quella liquidità necessaria ai bianconeri per far respirare le proprie casse societarie. Il Catania gira allora Maxi Lopez alla Sampdoria, con i blucerchiati che adesso possono lasciar partire Nicola Pozzi. L’ex Empoli sembrerebbe ad un passo proprio dal Livorno, fortissimamente voluto dal nuovo tecnico Di Carlo… e così il giro pazzesco potrebbe chiudersi…

.

Gabriele Guastella

5 Commenti

  1. Dietro Tavano e Maccarone ci sono Mchedlidze, Shekiladze e Frugoli. Più Pucciarelli che all’occorrenza può fare la seconda punta. Troppo poco? Abbastanza? Anch’io sono a tuttoggi indeciso.

  2. E’ inutile prendere un attaccante, visto come il Mister, nel bene o nel male, gestisce la situazione: pur avendo poche punte la ns. prima riserva, Levan, gioca in media 10-15 minuti a partita e mi sembra che in oltre 20 partite non abbia mai o quasi mai iniziato da titolare. Shekiladze ha fatto una comparsata e non si merita neanche di entrare nei 5 minuti finali. Detto questo, c’è da dire che siamo secondi quindi al momento i risultati premiano il mister.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here