Buon rientro per l’attaccante degli empolesi dopo 2 anni di squalifica per cocaina. E la sua squadra, nonostante le assenze, tiene testa a un Livorno spuntato. Il quale ora è a + 3 sul Parma che però domani può puntare all’aggancio vincendo a Modena.

 

LIVORNO, 27 febbraio 2009 – Alla fine il vero vincitore è lui, Francesco Flachi. Non l’avrà messa dentro, ma già il fatto di essere tornato in campo con l’Empoli dopo aver scontato 2 anni di squalifica per positività alla cocaina – sanzione da lui stesso definita giusta – è un gol di grande importanza. Flachi è infatti rientrato mostrando grande professionalità e impegno, dando l’impressione di aver fatto tesoro dell’esperienza: “Non ho mai smesso di crederci – ha detto alla fine – ho avuto sensazioni simili a quelle dell’esordio di un ragazzino, per cui ho cercato di fare cose semplici e correre tanto”.
LA PARTITA – Quanto alla gara, l’Empoli ha saputo reggere gli assalti iniziali del Livorno, nonostante le molte assenze e le condizioni non perfette di alcuni giocatori, acquistando sicurezza col passare dei minuti fino alla clamorosa occasione di Buscè nel finale sventata da De Lucia, che ha respinto in tuffo il suo rasoterra dal limite. Dal canto suo, il Livorno ha attaccato molto ma in modo poco incisivo e a tratti confuso. Ora, con tre punti sul Parma, deve sperare che quest’ultimo non vinca domani a Modena, pena l’aggancio in vetta.
 
(Fonte: gazzetta.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here