Sei gare di campionato, poche per poter fare bilanci e per poter dare giudizi. Campionato lunghissimo e difficilissimo, un campionato dove l’Empoli è però sulla carta la squadra da battere, un campionato dopo l’Empoli al momento è in testa da solo. Come sempre in questi casi le statistiche sono fini a stesse ma non per questo non interessanti da sciorinare e perchè no, commentare.

La partenza di mister Bucchi è sicuramente molto importante, di spessore. Quattordici punti fatti sui diciotto disponibili nelle prime sei gare. Nessuna sconfitta, quattro vittorie e solo due pareggi arrivati peraltro in trasferta con Chievo e Crotone. Dieci gol fatti, soltanto quattro subiti. Numeri davvero importanti, numeri che sono superiori a quelli fatti allo stesso punto del campionato di due anni fa, la nostra ultima serie B. In quella circostanza infatti gli azzurri dopo 6 turni avevano messo assieme 11 punti, con tre vittorie, due pareggi e la sconfitta interna con il Cittadella. Numeri decisamente diversi anche a livello gol, infatti l’Empoli di Vivarini aveva messo a segno 12 gol (due in più) subendone però 7 (tre in più).

Tanta, troppa la strada davanti ancora, però di certo il dato attuale non puo’ che confortare. Da dire però che l’Empoli preso in mano da Andreazzoli aveva fatto meglio. Momento diverso della stagione, ancor più difficile fare paragoni, ma nelle sue prime sei gare il nonno aveva fatto quasi “en plein” con 15 punti figli di 5 successi ed il solo pareggio all’esordio con il Brescia. Numeri totalmente diversi anche per gol fatti e subiti: 17 quelli messi a segno, 5 quelli subiti.

23 Commenti

  1. Stagione, uomini e momenti diversi ….. non si possono fare questi paragoni perché si arriva a conclusioni sbagliate ….
    Pensiamo al Pordenone invece di fare i paragoni che poi lasciano il tempo che trovano.

  2. Un punto in meno di chi ? Di quello che non ha iniziato la stagione con una rosa nuova ? Ah allora se si vuole confrontare mele con pele Va bene

      • Ed il voltafaccia di Massa, con le squadre mediocri, fa sempre figure mediocri.
        L’unico apice della sua carriera l’ha ottenuto con una squadra che se il C0r51 avesse confermato in blocco per l’anno successivo, sarebbe andata in europa league… basta solo rileggersi i nomi dei titolari in B col nonno

  3. Se si vuol paragonare, facciamolo con Vivarini..
    Il “nonno” come lo chiamate voi, ha ereditato la squadra in un momento DECISAMENTE più facile da gestire rispetto a Vivarini e a Bucchi…. dopo tutte quelle giornate ha potuto non ricommettere gli stessi sbagli del suo predecessore ed ereditare una squadra più amalgamata e non un’accozzaglia di sconosciuti…
    due cose determinanti ed importantissime.
    Non capisco perchè questo ostentare all’infinito amore verso un meno che mediocre allenatore quale andreazzoli, a tal punto da manipolare informazioni ed altro…
    spero vivamente che, sabato o domenica che sia, venga spazzato via dal milan e il calcio si dimentichi di lui velocemente

    • Io ho caro che il genoa perda, ma non per l’allenatore che vi siede in panchina (me ne po’ frega’ de meno), ma proprio per i rossoblu’ che se non era per quel infame biscotto c’erano loro o qualcun’altro a disputare la serie B, e non gli Azzurri che si meritavano di non retrocedere. Ma ormai e’ acqua passata e bisogna guardare avanti.

  4. Non si può fare un paragone, Andreazzoli aveva una squadra già fatta da tempo, Bucchi è partito da zero, e poi speriamo che il traditore retroceda e lo esonerino subito il grande maestro di calcio “amatoriale”

    • Andreazzoli con il calendario che ha avuto con roma lazio fiorentina e atalanta per me sta facendo il suo poi che preziosi è fatto in quel modo si sa.
      Mi ha deluso invece parecchio giampaolo.
      Squadra senza capo ne coda il milan.

  5. Ma che pseudo giornalisti abbiamo? Ma ci andate a Malmantile a vedere gli allenamenti…?? Ieri La gumina é uscito in collo a due massaggiatori per una probabile distorsione ad una caviglia…nemmeno vi informate??? Mah….

    • Il titolo dell’allenamento di ieri era “in ansia per frattesi”poi qualche discorso sul modulo e le classiche 2 assenze.. La gumina nemmeno menzionato,sembrerebbe sano come un pesce..

  6. il calcio di andreazzoli era tanto bello quanto rischioso.
    in B facendo piu gol degli altri vincevi comunque la partita in A la cosa
    è andata diversamente. ma quello ha fatto il nonno in quella stagione di
    b non si puo dimenticare.

  7. Sono d’accordo. Alcuni ipercritici sono imbarazzanti. Hano smesso di prendersela con Bucchi e se la prendono con Andreazzoli. Ma fatevi visitare da qualcuno, ma bravo! Lo sappiamo tutti che il Genoa è una squadra di giocatori mediocri. Che deve fare l’allenatore?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.