Azzurri in campo questa mattina per proseguire la marcia di avvicinamento alla sfida di lunedi prossimo contro il Perugia. Per l’Empoli un test non semplice contro una squadra attrezzata ma che viene da un momento di difficoltà.

Classico allenamento di mister Marino con diverse esercitazioni sulle due fasi di gioco e poi partitella a carte mischiate. Sarà il 4-3-3 il modulo che vedremo anche a Perugia, ma oltre al modulo anche gli uomini dovrebbero essere i medesimi visti nell’ultima uscita. Non vediamo particolari dubbi e ballottaggi all’orizzonte, la sensazione è che il tecnico di Marsala abbia trovato la formazione base e da quella non si voglia scostare più di tanto. Come abbiamo già detto è semmai davanti l’unica situazione da punto interrogativo, soprattutto perchè La Mantia sta bene ed ha voglia di convincere il mister a dargli una maglia da titolare. Si sta mettendo in evidenza anche Sierralta ma difficilmente verrà messo fuori Maietta. Out Gazzola e Moreo, quest’ultimo è ricaduto in un leggero problema muscolare che lo mette in forte dubbio per la trasferta prossima.

La squadra tornerà in campo nuovamente domani mattina, quella sarà l’ultima seduta a porte aperte.

12 Commenti

    • Diciamo pure che La Mantia fino ad oggi si è rivelato un mezzo flop. Di Mancuso meglio non parlare: è un auto che gira nella notte a fari spenti. I commenti nei suoi confronti sono sempre molto generosi, cosa che non riesco a capire, mentre con altri si è sempre più severi.

      • Il Mister l’ha spiegato, che ancora, dopo qualche problemetto, non é al 100%. Quindi non capisco il flop di cui parli anche in considerazione dei pochi minuti in cui è sceso in campo. Riguardo a Mancuso mi pare che dopo il lungo periodo di appannamento (e ognuno pensi quello che vuole in riguardo) stia giocando bene e abbia segnato due goal, gli ultimi, davvero bellissimi. E alla fine è il cannoniere della squadra con 8 goal se non sbaglio. Non capisco queste critiche sui due, soprattutto in questo momento dove anche la squadra gioca bene e viene da 3 vittorie consecutive.

        • Anzitutto il mio riferimento è ai commenti di noi che liberamente zompiamo sulle tastiere. Per rispondere alla tua osservazione, penso alle furibonde critiche che hanno dovuto subire calciatori come Dezi o Veseli, comprati a un quarto dei quattrini pagati per Mancuso, e alle parole misericordiose ed alla comprensione che invece viene sempre e per lo più riservata a Mancuso. Detto ciò, non comprendo il motivo della asserzione finale del tuo commento: qualcosa mi sfugge. Non ti sei accorto che non ho criticato Tutino? Ti sei chiesto perché la mia critica si appunta su La Mantia? Fatti due domande.

          • Mi pare che nei riguardi di Mancuso non si siano fatti sconti e che le critiche siano state pesanti, altroché commenti generosi e comprensivi. Tanto che in tanti gli davano del buono a nulla e sopravvalutato e se fosse stato venduto sarebbero stati contenti, al punto che se via lui e fosse rimasto La Gumina ci sarebbero stati salti di gioia.Riguardo a La Mantia incomincero a chiedermi qualcosa quando lo avrò visto giocare in maniera duratura e continua, fino ad allora per quello che lo visto giocare in altre squadre il mio pensiero è quello che si tratti di un buon giocatore e che se sia un flop ( in qualunque senso tu intenda) e davvero tutto da dimostrare. Saluti!

        • Aggiungo, in relazione a La Mantia, che ho parlato di mezzo flop, con l’aggiunta di una determinazione temporale (fino ad oggi), ai fini della corretta lettura del mio post.

  1. Come sempre succede, squadra che vince non si cambia, però mi pare che forse stavolta sarebbe il caso di ripartire da La Man.tia e tenere in panca Manc.uso che mi è sembrato contro il Pisa un po’ meno brillante. Forse dopo averle giocate tutte è anche un po’ stanco. Visto e considerato che ogni tanto ancora si tende a fare dei lanci alti e lunghi chi meglio di La Ma.nti.a può esser utile per schizzarla di testa o di riuscire a tener palla anche prendendo qualche fallo. Riguardo a Sierralta vedrà Marino chi è utile a giocare accanto a Romagnoli. Magari sorprende tutti e schiera invece Nikolaou, un Nikolaou che con Marino in panca potrebbe aver cambiato marcia come hanno fatto Mancuso e Frattesi. Almeno me lo auguro visto che in fondo ha solo 21 anni.

    • Deve solo smettere con quei lanci lunghi a volte solo preda degli avversari o del guardalinee che poi alza la bandierina perché la palla finisce in fallo laterale. Non ha un piedaccio, anzi, ma non deve esagerare. Poi tra i pali (e anche nelle uscite) è fortissimo. Che giochi più semplice senza strafare. Comunque a parte un paio di cavolate (ma qual’è il portiere che non le fa?) è
      stato veramente all’altezza. Ottimo portiere e ottimo campionato fino ad oggi

  2. Mancuso giocando male, prima Marino, ha cmq fatto sei gol, poi ha fatto due belle partite. Mi sembra che ora faccia complete te il suo dovere. La Guaina giocava male e non faceva gol.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.