Azzurri in campo ieri, mercoledi, per una importante seduta di lavoro in vista dell’ultimo atto della regular season. A Livorno, come ormai declinato in ogni modo possibile, l’Empoli si gioca l’accesso agli spareggi e soltanto vincendo la gara contro i labronici puo’ sperare.

Sedute sempre a porte chiuse per le normative sanitarie e quindi impossibile capire nella realtà quelle che possono essere le scelte del tecnico per la gara di venerdi sera. Marino dovrà fare a meno, oltre che di Maietta, anche di Stulac. La buona notizia però sta in Zurkowski con il polacco che sta bene e che potrebbe anche partire dal primo minuto. Dubbio per il ruolo di terzino sinistro, Pinna potrebbe essere preferito a Balkovec visto il momento davvero no dello sloveno. Davanti sono tutti in gioco con Marino a poter azzardare La Mantia e Mancuso contemporaneamente dentro assieme.

Squadra in campo stamani per la seduta di rifinitura. Speriamo che quello odierno non sia l’ultimo allenamento della stagione.

13 Commenti

  1. Vero… peró non le metterei allo stesso pari…
    Anzi, direi che visti i valori espressi quest’anno sarei più contento di non andare ai play off che andare ed uscire al primo turno (come probabile…)

  2. E un è questione di sfregi, o di tagliarsi il c… per far dispiacere alla moglie…anch’io vado volentieri in A coi rigori rubati e i colpi di fortuna…ma se ho una squadra che ha un minimo d’identità, una struttura di gioco, un gruppo affiatato.

    Andare in A nella situazione in cui siamo è la cosa più inutile della storia. Vuol dire condannarsi a una stagione da macchiette, da zimbello d’Italia. Ricordatevi anche che non siamo a maggio come di normale, ma siamo a fine luglio, se ci metti anche i playoff, vai a fare la serie A con meno di un mese di tempo per rivoluzionare totalmente la squadra e prendere un altro allenatore. Nemmeno un genio riuscirebbe a tirar su una squadra decente, figuriamoci Acc.ardi…cioè, tra poco più di un mese la squadra che ha fatto 1-5 col Cosenza potrebbe affrontare la Juve, la Lazio, l’Atalanta. Non scherziamo. Io non voglio, e non per far dispetto a qualcuno, ma per amor proprio e dei miei colori che non voglio vedere umiliati.

  3. Vinceremo a Livorno senza grandi problemi e la fortuna ci porterà da 7’/8’ ai play off ma non saremo capaci comunque di vincerli , non siamo una squadra ma un accozzaglia di giocatori senz anima e con un allenatore che è al massimo da 4’ posto

  4. Ragazzi noi non tifiamo Empoli perché siamo i più forti. Si tifa perché quelli sono i tuoi colori, è la tua città. Se si dovesse tifare per i più forti in Italia tutti tiferebbero Juve. E molti la tifano perché gli piace vincere facile. La critica va bene, ma augurare sciagure su sciagure non è da veri tifosi. Il vero tifo è quello che non si arrende all’evidenza, che trova in un angolo remoto del cuore quel pizzico di speranza che dà forza a se stessi ed anche alla squadra. FORZA EMPOLI

    • Ma sì, è chiaro che uno non è che spera di perdere. Però di questa eventuale promozione, con la squadra che ho visto quest’anno (e ho perso giornate, quando potevo, per andare a Chiavari, Cremona in Coppa, Castellammare e altre, a farmi prendere per il c.lo da questi smidollati), non me ne riesce a fregare veramente nulla. Oh, è così. Non sono un vero tifoso? Bah, io non direi. Però io venerdì sera esco a bere, non la guardo nemmeno. Non ne ho voglia. E l’anno prossimo mi va benissimo fare la B, anche perché a livello di campanile sarà molto più bella di quest’anno, e uno come dici te allo stadio ci va per amore dei colori. Non per vedere per forza Cristiano Ronaldo.

  5. Mi raccomando anche stavolta che giochiamo con una squadra con classifica inferiore partiamo allo sbaraglio per prendere qualche bel contropiede, invece di giocare palla a terra e far valere il più alto tasso tecnico. Facciamo a spallate con i cugini labronici e vedremo he casino verrà fuori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.