Diciamoci la verità. Anche se Di Lorenzo non è più un giocatore dell’Empoli, il suo esordio con la maglia azzurra ci inorgoglisce. Impossibile rimanere indifferenti di fronte al coronamento del suo sogno, che in fondo sentiamo un po’ anche nostro. Perché se Giovanni si sta affermando nel Napoli di Ancelotti, meritando la chance nazionale, lo deve anche ai due anni trascorsi a Empoli. Un biennio che lo ha visto assoluto protagonista e che lo ha mostrato al calcio che conta.

Qui abbiamo potuto verificare le doti umane e tecniche del terzino lucchese, che è cresciuto molto velocemente sotto ogni punto di vista. Da semplice comprimario è diventando un perno insostituibile, nel 4-3-1-2 come nel 3-5-2 dell’ultimo anno. Ed è diventato ben presto un “senatore” dello spogliatoio azzurro, nonostante la poca esperienza e la giovane età.

Il match d’esordio contro il Lichtenstein è stato molto positivo. Il ct Mancini lo ha schierato naturalmente come terzino destro e Di Lorenzo ha fatto la solita partita diligente. Novanta minuti per l’ex azzurro, che si è ben destreggiato in fase difensiva e nel secondo tempo si tolto la soddisfazione di regalare a Belotti il cross per il 5-0 definitivo.

Sperando che la partita di Vaduz sia solo la prima di una lunga serie, non possiamo che essere contenti per un ex azzurro che ci ha fatto vedere grandi cose. Forza Giovanni!

Simone Galli

7 Commenti

  1. Si è sempre detto pescare dalla C
    Si può e si deve fare più spesso.
    Ci sono tanti Giovanni in rampa di lancio
    Altro che procuratori che spingono profili sola. Non sempre va bene ok è ovvio.

    Grande Giovanni!!!

  2. ENNESIMO GIOCATORE DEVOTO A EMPOLI…ALL’EMPOLI E AGLI EMPOLESI. SE SI PRESENTASSE IL CONTO A TUTTI SI DIVENTEREBBE LA CITTA’ PIU’ RICCA DEL PIANETA.
    GRANDE DILO E UN GRANDISSIMO IN BOCCA AL LUPO..TE LO MERITI

    AVANTI UN ALTRO

    SFE

  3. Ottimo il suo esordio che dopo un paio di mal posizionamenti(a sinistra nei primi minuti abbiamo rischiato anche il goal)e un passaggio corto al portiere è stato in grande crescendo.Credo che Mancini lo riconfermera’ perché a destra tolto Florenzi mi pare ci sia il vuoto a livello qualitativo o quasi.Credo che lo sbaglio di Mancini, nel primo tempo,sia stato di puntare solo sulle discese di Biraghi e sui i suoi cross,quando invece avrebbe dovuto alternarsi con le discese di Giovanni.Cosi è successo nel secondo tempo e Di Lorenzo è uscito alla grande!

  4. Sam con il Vivarini Di Lorenzo ha fatto panchina le prime 2 partite. Giusto il tempo di farsi conoscere dopo di ché untersee si è messo a sedere e nn ha più visto il campo…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.