Diminuiscono gli spettatori in Serie B. Al termine della 21esima giornata la media delle presenze negli stadi cadetti registra una flessione dell’1.2% rispetto il dato finale dello scorso campionato (6.914). Addirittura il range negativo si amplia (-4.5%) se rapportato alla stagione 2015/16. Il segno positivo si registra soltanto nel confronto con la stagione 2014/15 (+3.5%) e la stagione 2013/14 (+19.7%). Il primato degli spettatori è dello stadio “San Nicola” di Bari: durante gli incontri interni i biancorossi registrano una media pari a 17.414 con un incremento del 6.6% rispetto al dato finale dello scorso campionato. A seguire Cesena (11.880, -3.7%) e Parma (10.881). Nella top five anche Foggia (10.795) e Salernitana (10.048, -8%).

Rispetto alla passata stagione cadetta netta crescita delle presenze a Frosinone (9.128, +54.1%). Si tratta del miglior incremento tra i cadetti. Segno negativo invece per Perugia (8.917, -4.9%) e Brescia (6.912, -10.3%). Per quanto riguarda l’Empoli si registra una media di 4400 spettatori con la gara interna con il Carpi a registrare il record positivo di tagliandi staccati e quella con il Brescia ad esserne quello negativo. Il pubblico presente al Castellani è al sedicesimo posto di questo speciale ranking, inutile dire che rispetto alla fine del girone di andata dello scorso anno il decremento è importante con un -55,35%.

6 Commenti

  1. empoli rasa al suolo, tra poco anche il cinema excelsior che è all’asta potrebbe chiudere, un booling e sala giochi come c’era non esiste,un centro aggregazione per ragazzi come poteva essere il pattinaggio sopra la coop di via repubblica neanche a pensarci,una societa di calcio che da sola,ha tenuto in piedi e dato lustro a tutta la città, ostacolata in tutti i modi per impedirgli con argomenti ridicoli, di dotarsi di un nuovo stadio moderno. il progresso degli empolesi, complimenti. e purtroppo non c’è da stupirsi.

    • O state tranquilli e ve lo fanno lo stadio! Giuridicamente anche se qualcuno si fruca in tasca (ma mi sembra improbabile) e indice una causa, a meno che non ci siano ragioni insormontabili, viene dato parere positivo alle opere di miglioria.
      Tutto il resto sono chiacchere e finta partecipazione democratica, parola ormai abusata che più vuota non si può, visto che gli attori principali sono tutti d’accordo.
      C’è da limare qua e la, ma è tutto fatt..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here