Seconda giornata post-lockdow ed al Castellani arriva lo schiacciasassi Benevento. Gara che si presenta da sola, gara in cui l’Empoli è chiamato a far valere il blasone che sulla carta è, cercando punti fondamentali per la rincorsa playoff. Vediamo le ultime.

Gli azzurri sosteranno la rifinitura in tarda serata, augurandoci di no potrebbe però cambiare qualcosa rispetto a quanto adesso scriviamo. Fermo restando che con le sedute perennemente a porte chiuse diventa davvero difficile fare ipotesi. Di scontato c’è sicuramente il modulo, con il 4-3-3 che dovrebbe tornare nella sua versione più classica con le mezzale più basse. Tutti a disposizione del mister con un leggero punto interrogativo su La Mantia che si sta allenando a parte. Rispetto alla sfortunata gara di Spezia dovremmo trovare Romagnoli per Maietta in difesa e Tutino per Ciciretti davanti. Ballottaggio Henderson-Bandinelli e Stulac-Ricci in mezzo al campo.

In panchina dovremmo trovare: Perucchini, Branduani, Antonelli, Gazzola, Maietta, Nikolaou, Bandinelli, Ricci, Zurkowski, Ciciretti, La Mantia, Moreo.

Al momento in cui andiamo online non ha ancora parlato mister Marino. In serata posteremo il video delle parole del tecnico.

Inzaghi si presenterà ad Empoli con il 4-4-2 a far da abito al suo Benevento che potrebbe strappare già il biglietto per la serie A. Ci sono però alcune defezioni importanti nelle file dalla Strega con Viola e Letizia che non dovrebbero farcela e con Kragl che proverà fino all’ultimo ma ad adesso indisponibile. A queste si aggiunge l’assenza di Volta per squalifica. L’ex Barba dovrebbe andare a fare il terzino sinistro adattato, mentre l’altro ex Tello potrebbe partire dalla panchina. La coppia d’attacco dovrebbe essere composta da Sau e Moncini.

Inzaghi la vuole chiudere e per questo tutta la squadra e tutto lo staff sarà presente ad Empoli. Il tecnico ha evidenziato le insidie del match contro un Empoli più forte del suo nono posto ma non ci saranno calcoli ed i suoi giocheranno per non avere più pensieri e scrivere una pagina storica.

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

4-3-3: Brignoli; Fiamozzi, Romagnoli, Sierralta, Balkovec; Frattesi, Stulac, Henderson; Tutino, Mancuso, Bajrami.

4-4-2: Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Barba; Insigne, Hetemaj, Schiattarella, Improta; Sau, Moncini.

27 Commenti

  1. Se non sbaglio per il riscatto obbligatorio di La Mantia era previsto un determinato minutaggio o tot presenze. Non vorrei che la società, ormai conscia che l’obiettivo serie A è svanito, non lo volesse mandare più in campo per non riscattarlo per ben quasi 4 milioni. Dopo 3 mesi e senza giocare una partita sia di nuovo infortunato e nemmeno convocato contro lo Spezia mi suona male…Ovviamente sono molto malizioso nel mio pensiero e probabilmente mi sbaglierò, ma il fatto che la società non dica niente rispetto alla salute e il recupero del giocatore mi insospettisce…Probabilmente preferiscono puntare anche su Moreo…

  2. Credo che La Mantia sia già nostro, quanto all’infortunio …. penso che sia dovuto al fatto che ha giocato poco anche prima della sosta …. poi i giocatori si rivendono come fatto con il bidone biondo!!!

  3. Finalmente Ricci in panchina, non capisco perché Traore si sia fatto maturare con calma, mentre questo debba essere pompato all’infinito…… deve ancora dimostrare tutto, non bastano 10 buone partite (e poi giocate quando gli altri erano quasi morti per cui hanno fatto maggior risalto) per essere un fenomeno da A

  4. Io sono andato in crisi vedendo lo spettacolo di ieri in Serie A. forse è davvero meglio un ci andà, in Serie a, per il momento. Troppa sproporzione tecnica, si rischierebbe di fa una figuretta. Ma avete visto che gol, che giocate, che razza di azioni a tutta velocità dell’Atalanta, di Dzeko, di Milinkovic Savic….
    Ma icchè ci si va a fa, ora, in Serie A.

    • Concordo, forse è meglio salvarci facile facile …. magari arrivando ai playoff off come ottava e poi uscendo dopo 1 turno …. tutti felici perché ci abbiamo provato, ma è andata male …. ma comunque si rimane in B.

        • Caro Claudio, è vero, sembra un calcio lontano anni luce dal nostro, ma in realtà non è troppo lontano.
          Ripensa alla qualità e al gioco che esprimevano lo scorso anno pur essendo retrocessi.
          Le big le abbiamo fatte soffrire tutte…
          Basta qualità ed organizzazione.
          Quest’anno forse abbiamo qualità, ma ci manca la seconda…

  5. Allo Spezia mancavano 5 giocatori e sappiamo come è andata. Questo Empoli è dall’ inizio e non me lo spiego come mai non perde occasione per deluderci.

  6. Quello che non torna ,anche quando si è vinto, come forma fisica ,mai stati superiori a nessuno ,sarà la caratteristiche dei giocatori ma questo preoccupa di più del gioco

    • Verissmo l’ho notato anche io..atleticamente non siamo stati superiori a nessuno, forse solo il con il Pisa abbiamo mostrato di più…ma si arriva, ormai da tutto il campionato, sempre secondi sulle seconde palle o sui recuperi…

  7. La condizione fisica espressa in campo e visibile agli occhi del tifoso medio non può essere giudicata cosi superficialmente. Nemmeno io ci mancherebbe sono un esperto e magari sto scrivendo ovvietà o cavolate, ma spesso abbiamo schierato molti giocatori chiedendogli cose non nelle loro corde o messi in campo non bene e appena preso goal o nel periodo di inerzia negativa del match, il non essere squadra con movimenti armonici in campo, porta a spendere energie in più. Cambi di metodologia di allenamenti e anche il mettere giocatori che giocavano poco nelle loro ex squadre ha contribuito, ma a me anche alla Spezia non è sembrato il problema principale, ma una conseguenza della poca convinzione.

  8. Non è che voglio rimarcare, sul passato
    Ma io sono stato il primo a dire che non si può assegnare in mano a un ragazzino il centrocampo ,lo dissi su Diousse, su Traore, e su Ricci, e mi ricordo anche le offese subite, comunque mi basta una partita per vedere l’andazzo, e ci azzecco almeno per il 90% delle volte

  9. Claudio non ti preoccupare in serie A non ci andiamo, ma spero di vedere un Empoli che si misuri e che riesca a far crescere ed evidenziare quelli che saranno l’ossatura base per la stagione prossima, stagione che porterà a molti meno stravolgimenti come ha detto l’ A.Delegato.
    Credo che comunque per chi andrà in serie A a parte il Benevento sarà durissima fare mercato, preparazione fisica adeguata per essere competitivi dal 13 settembre quando inizierà il campionato di A.

  10. Spero che si ricordano la figura di merda fatta all’andata, una tra le prime tre partite più vergognose della storia Empoli

  11. Mettiamoci l’animo in pace, il massimo che possiamo fare è un settimo, ottavo posto e non è ne scontato ne facile….
    Centrando i playoff con tale piazzamento le probabilità di promozione sono assai limitate.
    Per le prossime partite mi auguro almeno di vedere un minimo di impegno, voglia e grinta.
    Scommettiamo che Ricci le giochera’ tutte da titolare?

  12. Ovvia.
    Oggi tutti a infamare la squadra, la preparazione, la mancata grinta….

    Domani se si vince tutti a dire quant’è bella e vasta la nostra rosa, come è bravo il Mister, che ragazzi magici…

    E pensare che abbiamo giocato dopo tre mesi con trenta gradi una partita che la potevamo pareggiare…

    Equilibrio. Almeno fino a domani sera, o meglio, fino a lunedì a mezzanotte. Questo sarebbe auspicabile.
    Ps: che fra A e B c’è un abisso si sapeva già prima…

    Forza ragazzi!!!

    • O Andrea un fare lo splendido ,poi si fa come a Palermo ,batterli sul muro uno a uno ,se un iniziano a correre
      MAREMMA IMPESTATA

  13. Sicuramente non è Musacci ma certe giocate x il momento purtroppo me lo ricordano…
    Il ché..Non fa’ oro che luccica.
    Credo si possa permetterci di dare un paio di turno di riposo e riprovare un altro che comunque pur avendo deluso può dare più personalità.
    Venerdì a Spezia purtroppo il problema all’origine è stato il centrocampo.

    • Concordo.. Le perdiamo tutte lì. Ma il problema è che neanche in rosa hai i giocatori giusti.Henderson ma anche Frattesi sono più esterni che interni di centrocampo e cmq hanno vocazione offensiva. I giocatori x quel ruolo sarebbero Bandinelli e Stulac e forse una delle colpe della società, in combutta coi mister che si sono avvicendati fino ad ora alla guida della squadra,è che ci hanno creduto poco insistendo meno con loro rispetto a quanto stanno facendo con Ricci.
      Non saranno fenomeni, ma Bandinelli soprattutto,sei gol nel Benevento della scorsa stagione ,forse meritava un po’ di considerazione in più invece di venire messo in panchina in favore di un diciottenne della primavera con ancora tutto da dimostrare..

  14. Il problema su Ricci è che Stulac che giocava titolare prima di lui ha fatto pena. Era un legno e la squadra non girava perché era troppo lento. Anch io concordo che uno giovane in quel ruolo così delicato dovrebbe ogni tanto rifiatare in panchina. Ma se il sostituto è lo Stulac visto nella gestione Bucchi c è da mettersi le mani nei capelli.

  15. Proviamo di nuovo Stulac, magari con squadre a ritmi più lenti riesce ad incidere di più, poi comunque il tiro ce l’ha e sui tiri da lontano o sui calci di punizione pur non essendo Almiron sa farsi valere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.