La Lega di B ha diramato le decisioni del Giudice Sportivo inerenti la 32a giornata, e tra queste anche quanto valutato per la gara del Castellani dove l’Empoli non si è presentato allo stadio con invece presente la squadra ospite del Chievo.

Un po’ come successo in A per la gara tra Lazio e Torino, non è stato omologato il 3-0 a tavolino per il Chievo ma il risultato è “Sub Iudice”. A questo punto è lecito aspettarsi tutta la trafila burocratica per andare verso il rinvio e la ripetizione del match. Da capire se poi sarà il Chievo a muovere una contromossa visto che la sua classifica resta congelata.

Attendiamo nuovi sviluppi e, soprattutto, l’ufficializzazione del rinvio del match. L’Empoli dovrà recuperare anche la gara di Cremona già rinviata ufficialmente dalla Lega.

26 Commenti

  1. Questa, al di là di tutto, è una buona notizia.
    Perchè non era scontata.
    Se poi il Chievo farà ricorso è altro discorso… e c’è anche da aspettarselo, perchè il buon vecchio AGLlETTl non credo abbia tante altri modi di batterci…

  2. Allora,
    Io ho fatto una ricerca, e ho ricercato il comunicato in cui si commuta la sconfitta a tavolino per la reggiana ed in un punto si trova questa esatta dicitura:
    “con riferimento alla sussistenza della forza maggiore, da considerarsi quale “impossibilità oggettiva della prestazione” per il cd. factum principis indipendente dalla volontà dell’obbligato, dagli accertamenti svolti dalla Procura Federale è emerso che l’ASL non ha mai e in alcun modo vietato alla Società Reggiana di effettuare la trasferta a Salerno.
    In particolare la Procura Federale, in ordine ad un eventuale divieto dell’ASL di affrontare la trasferta a Salerno, ha evidenziato che “dall’esame della corrispondenza intercorsa tra la Soc. Reggiana e l’ASL – documentazione fornita dalla stessa Reggiana Calcio – non si rileva alcun divieto tassativo alla trasferta ordinato dall’AuslRe bensì, da parte di quest’ultima, una mera presa di conoscenza della situazione dello stato di salute del Gruppo Squadra e delle ventotto misure adottate dalla Reggiana con riferimento ai protocolli sanitari”; rilevando, peraltro, che “l’Ausl si limita, invero, a riferire che è necessario continuare a
    mantenere le misure di prevenzione in corso considerato l’incremento dei numeri dei casi già
    segnalato dalla Società”

    Si parla del fatto che non è stato possibile rimandare la partita perché l’ASL di Reggio non è intervenuta. Questo comunicato implicitamente afferma che se si impone l’ASL le partite vanno rimandate, sennò si perde 3-0.

  3. E’ la spiegazione, in linguaggio giuridico, del fatto che se la Asl ti ferma, e ti impone un provvedimento di quarantena, questo ha la prevalenza, e quindi maggiore forza, e valore (anche se legalmente non si usa questo termine, ma è per far capire) su qualsiasi altra disposizione . Quindi sopravviene la causa di forza maggiore, e l’impossibilità di scendere in campo. A differenza della Reggiana, che appunto, non essendo stata fermata dall’Asl, si è fermata da sola

  4. A ben vedere, il ricorso della Reggiana era teso soprattutto ad evitare la penalizzazione di 1 punto, che avrebbero rischiato per non essersi presentati a Salerno senza motivo

    • No, mi dispiace, ma devi leggere i primi due punti.

      a Soc. Reggiana, in persona del suo legale rappresentante pro-tempore, ha fatto
      ricorso a questo Giudice per chiedere:
      74/125
      COMUNICATO UFFICIALE N. 74 DEL 19 novembre 2020
      – “in via principale, acclarare e dichiarare, anche previo intervento, in fase istruttoria, della
      Procura Federale per gli accertamenti del caso, la sussistenza della forza maggiore i sensi
      dell’art.55 delle N.O.I.F. in ordine alla mancata disputa della gara in oggetto, e, per l’effetto,
      rimettere gli atti alla Lega Nazionale Professionisti Serie B per la rifissazione della partita
      medesima;
      – in estremo e denegato subordine, astenersi dal comminare alla Società ricorrente la
      penalizzazione di un punto in classifica, in forza della disposizione di al par. 1.3 del
      Comunicato Ufficiale della Lega Nazionale Professionisti Serie B n. 29 del 13 ottobre 2020”.

      Nel primo punto la società reggiana chiede proprio la “rifissazione della partita”

  5. Si l’ho letto, ma è un espediente , per ottenere il minimo, chiedendo il massimo. Loro hanno chiesto in primo luogo di ripetere la partita, sapendo però di non avere appigli legali. In subordine, ma era questo lo scopo principale, di non farsi dare il punto di penalizzazione

    • Non è un espediente, perché scrivono in subordine. Comunque poco importa il fatto è che se avessero avuto l’imposizione dell’ASL avrebbero rimandato anche la partita per cause di forza maggiore come recita l’articolo 55 del NOIF che recita all’articolo 1 questo:
      “1. Le squadre che non si presentano in campo nel termine di cui all’art. 54, comma 2, sono considerate rinunciatarie alla gara con le conseguenze previste dall’art. 53, salvo che non dimostrino la sussistenza di una causa di forza maggiore. “

    • Io non sono un avvocato, quindi magari mi sbaglio e di grosso. Voglio premettere questo. Perché sennò poi faccio la figura a bischero. 😉

    • Non è un espediente, ma che dici?!
      Si tratta di parole, scritte.
      E le “parole sono importanti”, come diceva Nanni:
      1) la Reggiana chiedeva il rinvio per legittimo impedimento;
      2) nel caso in cui NON fosse accolto il legittimo impedimento, e non fosse fissata la ripetizione della partita, la Reggiana ha chiesto che quantomeno (subordinata: è italiano, non occorre essere avvocati) non avesse punti di penalizzazione.
      Il Giudice sportivo, poiché il legittimo impedimento NON era possibile da riconoscersi (perchè mancava il provvedimento di stop della ASL…), ha comminato lo 0-3 senza dare punti di penalizzazione
      Ripeto, basta leggere, senza dover essere legali

  6. sono 2 cose diverse, la Reggiana (a torto visto i 29 contagiati) non ha avuto il blocco dell’Asl. Quindi li c’è in automatico lo 0-3 a tavolino. Inizialmente la regola prevedeva anche un punto di penalizzazione, la loro richiesta era rivolta ad evitare quello. Il ns casso è diverso

    • Massy, è diverso solo perchè loro NON avevano il provvedimento della ASL che abbiamo noi (e che c’era anche prima di Juve-Napoli e Lazio-Torino).
      La richiesta della reggiana, invece, era di ripetere la partita così come vorremmo noi

  7. Ok, Covid che ci ha impedito di disputare due partite,che ci farà giocare con una squadra probabilmente decimata da diverse assenze e questo si può mettere in conto. Meno male che abbiamo avuto almeno la “fortuna”, tra virgolette, di aver subito tutto questo durante la sosta, ma c’è davvero da rimanere basiti per l’atteggiamento della Lega di B. Ma come, esce il 21 marzo il comunicato da parte della società Empoli che c’è 1 positivo al Covid, il 23 altro comunicato che dice che ci sono diversi altri positivi, il 25 ennesimo comunicato che ci sono altri positivi e tu LEGA DI B IL 26 DI MARZO PUR SAPENDO TUTTO QUESTO INVECE DI POSTICIPARE AL LUNEDÌ LA PARTITA REGGIANA – EMPOLI LA METTI (o permetti di metterla)INVECE IN CALENDARIO COME ANTICIPO DEL VENERDÌ. Veramente una cosa scandalosa, ma state tranquilli voi che sedete sulle “poltrone che contano” la squadra azzurra riuscirà ad arrivare lo stesso alla metà!

    • Penso lo abbiano fatto valutando il fatto che il martedì ci potesse essere l’eventuale recupero con la cremonese. E così è stato. Alla fine mi pare invece che la Lega abbia fatto un bel lavoro. L’unica menata per vedere la partita è per noi che alle 16 si sarà a lavorare maremma impestata

  8. Cavilli legali, avvocati dell’ultima ora, pseudo tifosi avversari che vengono a sfottere godendo della nostra situazione pandemica, ipotesi, negazionisti, riduzionisti, allarmisti, catastrofisti e chi più ne ha più ne metta….
    Io spero solo che questo mese passi presto, perché al peggio del peggio un c’è limite. Specialmente sul web.

    • Tranquillo Claudio lasciali parlare
      La squadra sappiamo com’è e gli attributi che ha
      Non perdi solo 1 partita su 30 se non li hai
      Contro tutti ma c’è la faranno
      Questa cosa del covid per assurdo potrebbe aver addirittura più cementato lo spogliatoio
      A noi bastano anche una serie di pareggi

      • Per Claudio:
        Ma ti accorgi solo adesso che mondo è quello virtuale? C’è poco da stare allegri sul web. Perché p.e. è per ruzzare, ma le dinamiche sono le stesse che sugli altri social.

  9. Mi pare che DUCCIO vada ringraziato e che abbia ragione. L’ASL ha causato la rinuncia alla partita (è stata la “causa di forza maggiore”) e quindi la partita nostra va ripetuta. Siccome poi il giudice è lo stesso, non può rinnegare una delibera che ha dato in passato .L’ASL rappresenta la legge, e la legge è superiore a tutte le leghe le società ecc.ecc. le quali non possono andare contro di essa. Questa è “la forza maggiore”.

  10. Io se fossi il presidente del Chievo, mi vergognerei come un ladro,credono di vincerla a tavolino, ma non ci riusciranno, se era onesto si parlavano con L’Empoli e si mettevano d’accordo per rigiocarla, naturalmente con il consenso della federazione gioco calcio,mi sarabbe sembrato chiaro e onesto verso tutti, invece così si vuol tentare la furbata a spese dell’Empoli Spero che tocchi anche a loro ciò che è toccato a noi, poi vediamo cosa dicono i soliti furbetti italiani da tre palle una lira.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here