emp_pe (1296)Archiviata la Notte Magica di venerdi, che ha portato il popolo azzurro a festeggiare la quinta promozione in A della sua storia, è tempo di bilanci. Focalizzeremo, in particolare, la nostra attenzione sui numeri che hanno contraddistinto la stagione dell’Empoli.

Chissà che qualcuno non se li voglia giocare, questi numeri!

 

 

5

Come le promozioni ottenute dall’Empoli nella massima serie. Dopo Gaetano Salvemini, che ci portò per la prima volta in A nel 1986, Luciano Spalletti, che ci esaltò con il doppio salto del biennio 1995-1997, Silvio Baldini, che ci guidò nel 2002, e Mario Somma, grazie al quale tornammo in A dopo solo una stagione di purgatorio nel 2005, ecco la trionfante cavalcata di Maurizio Sarri, artefice dell’ultimo exploit.

 

7

L’Empoli ha sempre vinto negli ultimi sette incontri giocati al Castellani. E questa rappresenta la striscia di successi consecutivi più lunga dell’intero campionato, almeno in casa. Dalla partita persa contro l’Avellino, infatti, gli azzurri hanno messo a referto un vero e proprio en plein, conquistando tutti e 21 i punti disponibili, aggiungendo un bottino di ben 17 reti fatte e solo 3 subìte.

 

12

I cartellini rossi sventolati agli azzurri in questo campionato, addirittura sette in più del precedente campionato, rendono l’Empoli la terza squadra “più cattiva” della cadetteria. Una statistica un pò anomala, visto Moro e compagni sono fanalino di coda nella speciale graduatoria che riguarda la media dei falli commessi. Solo 11.8 a partita, davvero pochi se pensiamo che la media del Crotone, penultima forza di questa particolare classifica, è 13.7.

 

20

Come le vittorie complessive dell’Empoli in questo campionato, casualmente lo stesso identico numero della stagione 2012/2013. Stavolta però, gli uomini di Sarri si sono rivelati più forti in casa, dove hanno collezionato ben 12 successi. Lo scorso anno, infatti, il dato era ribaltato (9 vittorie al Castellani, 11 fuoricasa).

 

50

Le reti realizzate dai principali interpreti dell’attacco azzurro in questa stagione. In particolare, i gemelli del gol Tavano e Maccarone hanno realizzato 37 gol complessivi, solo uno in meno rispetto al campionato scorso. Le restanti marcature se le dividono Pucciarelli (6), Verdi (5) e Mchedlidze (2), che in quanto a numero di realizzazioni complessive non hanno fatto rimpiangere il terzo marcatore azzurro del 2012-13, Saponara (12 gol all’attivo).

 

72

Sono i punti totali che l’Empoli ha messo in cascina, solo uno in meno rispetto al passato campionato. In più, quella di quest’anno rappresenta la terza classifica “migliore di sempre”: solo lo scorso anno e in occasione della promozione del 2005, con Somma in panchina, ottenemmo più punti (rispettivamente 73 e 74). Ciò che rende unica la gestione Sarri è invece l’incredibile media ottenuta sotto la sua guida (72.5, mai nessuno aveva fatto meglio in un biennio).

 

 

Simone Galli

7 Commenti

  1. Se guardiamo i numeri nell’arco di un biennio, l’impresa risulta ancora più grande!!! Niente da dire, solo BRAVI!!!! Ha vinto il migliore!!!

  2. Una grande squadra che merita di essere riconfermata in blocco…quello visto in questi due anni…È STATO UN GRANDE EMPOLI!!’

  3. ..se partiamo dopo le 9 sciagurate e SFORTUNATE prime 9 giornate dello scorso anno i dati sono ancora piu’ strabilianti.e secondo me il grande percorso che ci ha portato in A è iniziato indiscutibilmente dopo lo 0-3 patito con l’ascoli………

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here