Prossima fermata Ascoli. Su un campo difficile e contro un avversario agguerrito, che dopo la roboante vittoria contro la Salernitana appare rinvigorito e pronto a lottare fino all’ultimo per conquistare la salvezza. Anche l’Empoli non è da meno. Le due vittorie consecutive, ottenute contro Venezia e Frosinone, hanno rilanciato le velleità degli uomini di Marino, che adesso si trovano in piena bagarre playoff.

Dalla partita contro i ciociari sono venuti fuori quel cinismo e quella forza difensiva che andavamo chiedendo da tempo. Non è stata una gara semplice e probabilmente il risultato è un po’ bugiardo, ma l’Empoli ha saputo reagire alle difficoltà incontrate nel pessimo inizio. Nel secondo tempo ha concesso pochissimo a un Frosinone volitivo ma impreciso. La difesa ha ottenuto così la seconda imbattibilità consecutiva – cosa peraltro successa solo una volta in questo campionato (Crotone-Empoli 0-0 ed Empoli-Cittadella 1-0).

Ascoli rappresenta un’altra tappa che segnerà il cammino degli azzurri. Stavolta la concentrazione dovrà esserci fin dall’inizio: è probabile che Dionigi imposti una gara di attesa, lasciando il pallino all’Empoli. I ragazzi dovranno restare calmi e riporre l’eventuale frenesia. In questo tipo di gare chi sa attendere il suo momento ha più probabilità di vincere.

16 Commenti

  1. Serve una prova di maturità, uscire da Ascoli con i tre punti sarebbe un buon viatico per i playoff e nella consapevolezza….. il turnover? Necessario, ma hai una rosa tale che ti consente di fare ciò che vuoi ….. Forza Empoli, una curva per volta

  2. Trotta, Scamacca, Ninkovic, Morosini….. davanti fanno paura! Dietro però concedono tanto. Un lo so: da una parte son fiducioso, da un’altra preoccupato…..

    • Potrebbero anche essere in giornata no ….. e poi loro giocano gli stessi ogni 3 giorni …. potrebbero essere stanchi…..

  3. ma da ieri sera nessun organo di informazione ha scritto il perchè Ciciretti, Maietta e Antonelli non siano convocati, alla faccia dell’aggiornamento in tempo reale.

  4. Vorrei far notare che … nonostante la parentesi Muzziana dove si è vinto pochissimo (solo contro l’Ascoli e allo scadere) e perso abbastanza e su campi di squadre che stanno lottando nella bassa classifica ….gli azzurri a livello di sconfitte si ritrovano comunque a contarne solo 9 … quindi è al 3 posto, in questa classifica, insieme al Crotone e dietro Benevento e Chievo. L’Ascoli segna parecchio con i suoi 43 goal all’attivo … ma dimostra di avere una difesa piuttosto allegra con i suoi 50 goal subiti. Di sicuro non sarà una partita facile … anzi direi che per loro i 3 punti sarebbero ossigeno puro visto che in questo momento sono al quintultimo posto …. Giocheranno per il pari e quindi bisognerà stare attenti alle loro ripartenze … non credo che si sbilanceranno più di tanto, percui dovremo aver pazienza e giocare con attenzione. Certo … se riuscissimo a sbloccare subito il risultato le cose per noi sarebbero facilizzate … e di parecchio. Credo che ormai si sia capito che il nostro 4-3-3 non ha gli interpreti per comandare il gioco, ma che sia ben più adatto per far si che la giocata di un singolo o dell’altro … porti a far si che l’azione diventi pericolosa.

      • So che tornare al trequartista sembrerebbe un tornare indietro, ma con un Ciciretti così bravo … credo che se schierato centralmente le due punte, (e metteteci chi vi pare tanto son tutte forti) giocando tra l’altro molto più vicine, ne beneficerebbero parecchio. E lo stesso Ciciretti potrebbe tirare in porta da posizione più centrale (cosa che purtroppo non è successa troppo spesso) … Ma probabilmente si potrebbe giocare anche con altri moduli … fermo restando che comunque i risultati migliori son venuti fuori con il 4 3 3. Un modulo dove obiettivamente… dovresti avere 2 esterni velocissimi che possano attaccare e coprire allo stesso tempo….e credo che Baj rami sia l’unico adatto allo scopo.

        • Ormai è chiaro che … Marino continua a giocare … continua a giocare con un modulo a lui caro e che sta dando i suoi grossi frutti….Percui cambiare adesso non avrebbe senso … Ci vorrebbe un Valdifiori o similare …. ma purtroppo non c’è in squadra. Bisognerebbe verticalizzare di più e più velocemente … ma non dimentichiamo mai che questo allenatore è poco che siede sulla nostra panca ( non è certo arrivato a luglio e si è ritrovato con una squadra bloccata per 2 o 3 mesi dal covid) …. e che la rosa è stata rivoltata da capo a coda ben due volte… chissà magari il vero Empoli lo vedremo nei play off, quando tutti avranno assimilato al massimo i concetti dell’allenatore!

  5. Completamente daccordo con Mork sul nostro 4-3-3, inutile mantenere il possesso palla con gioco lento e prevedibile; stiamo invece coperti a centrocampo, facciamoli ingolosire, e sfruttiamo le nostre ripartenze con le invenzioni individuali dei nostri attaccanti.

  6. Abbiamo cominciato a fare punti e abbiamo acciuffato i playoff per un’unica ragione, amici: La difesa e la fase di non possesso è migliorata. Anche stasera, si riuscisse a un prende gol, si vince.

  7. Non cambiamo troppi giocatori contemporaneamente il risultato odierno e’ di fondamentale importanza.
    Determinazione e voglia di far bene!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here