Un nuovo inizio per gli azzurri. Dopo la sosta l’Empoli torna in campo ospitando la Cremonese del nuovo tecnico Baroni. E purtroppo non lo fa nelle migliori condizioni fisiche: l’attacco è decimato dalle pesanti assenze di La Gumina e Moreo, a centrocampo mancherà lo squalificato Bandinelli e in difesa l’acciaccato Maietta.

Non un buon viatico certo. Non è un’eresia catalogare questa partita come l’ennesimo banco di prova, reso ancora più difficoltoso da una formazione da inventare. Contro l’Empoli ci sarà una Cremonese affamata di punti, probabilmente rivitalizzata dal cambio tecnico. Baroni è un tecnico esperto e può rappresentare una scintilla per i grigiorossi, fino a questo momento deludenti.

L’Empoli dovrà avere un atteggiamento simile a quello visto nell’ultima gara casalinga con il Perugia. Per certi versi la Cremonese è simile, soprattutto perché punta su un attacco di peso. Un attacco che finora non ha sfondato (solo sei reti realizzate) ma che ha un potenziale davvero importante.

Empoli-Cremonese sarà anche la sfida tra i due registi, Castagnetti e Stulac. L’ex azzurro vorrà vendicarsi della sua ex squadra, lo sloveno è chiamato a una prova di sostanza. La gara di domenica sarà una gara interessante, che misurerà le ambizioni di un Empoli chiamato a un nuovo banco di prova.

 

10 Commenti

  1. Tanto per dire…l’altra sera ho visto giocare Bittante nel Cosenza,direi un buon terzino destro..e noi continuiamo ancora a giocare con VESELI… tanto per dire..

  2. Forse questa è la prima partita che nasce nelle difficoltà ….. veniamo da una sconfitta, squadra decimata da infortuni e squalifiche, avversario tosto ….. ora, la difficoltà può essere uno stimolo a fare più e meglio ….. o ci arrendiamo? Mi aspetto una prova di maturità, il carattere si forgia nelle difficoltà ….. mi aspetto Merola e Karim finalmente protagonista. Forza Empoli, niente è facile, niente è scontato!!!!

  3. mettiamola cosi le squalifiche e qualche infortunio serviranno a far giocare chi fino a questo
    punto è sempre subentrato a partita in corso.
    questa partita sarà tosta cosi come lo erano con pisa e perugia.
    quella di pordenone è stata una partita strana giocata praticamente in 10
    uomini e con il peso di un rigore sbagliato. un passo falso che ci puo stare.

  4. Squalifiche…UNO squalificato…pare ci.abbiano decimato la squadra…per il resto chiedere lumi a chi ha assemblato questa squadra.

    • Beh, insomma, le defezioni ci sono, sono tante e sono di “peso” perché tutti titolari:
      2 infortunati in attacco
      1 squalificato a centrocampo
      1 infortunato in difesa

      Detto questo, nessun alibi per un’eventuale partita sottotono o risultato negativo.
      I sostituti devono essere all’altezza e non far rimpiangere i titolari. Chi vuol vincere il campionato deve avere una rosa ampia e ugualmente valida

      • Credo che ci puoi aggiungere anche 2 rientri a mezzo servizio….che sicuramente staranno in panca e difficilmente andranno a sostituire qualcuno….se non negli ultimi minuti di partita…..parlo naturalmente di Gazzola e di Antonelli……

  5. Vorrei far notare che in questo momento esordisce in serie A.con il Parma, un difensore di 27 anni che mai abbiamo preso in considerazione pur essendo stato per diversi anni di nostra proprietà…..Un giocatore che in C HA SEMPRE GIOCATO TITOLARE,in B l’anno scorso LO STESSO (a Cosenza),ma guarda caso con la maglia azzurra…..è sempre stato considerato non da Empoli!

    • e….anche che il “nonno” può andare a portare a spasso il nipotino….grande sbaglio non continuare con la squadra azzurra….i Caputo,Bennacer,Krunic,Di Lorenzo,Zajc,Maietta,Traorè…..a Genova se li sogna!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.