L’Italia vince, ma che fatica con le Far Oer…

L’Italia vince, ma che fatica con le Far Oer…

FAR OER-ITALIA 0-1 MARCATORE: Cassano all’11’ p.t. FAR OER (4-4-1-1): Torgard; Naes, Gregersen, Baldvinsson, J. Davidsen; Elttor, Benjaminsen, Olsen (dal 30’ s.t. Danielsen), Justinussen (dal 42’ s.t. Samuelsen); Holst (dal 42’ Mauritsen); Edmundsson. (Joensen, V. Davidsen, Danielsen, U

FAR OER-ITALIA 0-1

MARCATORE: Cassano all’11’ p.t.

FAR OER (4-4-1-1): Torgard; Naes, Gregersen, Baldvinsson, J. Davidsen; Elttor, Benjaminsen, Olsen (dal 30’ s.t. Danielsen), Justinussen (dal 42’ s.t. Samuelsen); Holst (dal 42’ Mauritsen); Edmundsson. (Joensen, V. Davidsen, Danielsen, Udsen, Lokin). All. Kerr.
ITALIA (4-3-1-2): Buffon; Maggio, Ranocchia, Chiellini, Criscito; Thiago Motta (dal 28’ s.t. Aquilani), Pirlo, De Rossi; Montolivo; Cassano (dal 40’ s.t. Balotelli), Rossi (dal 14’ s.t. Pazzini). (Sirigu, Balzaretti, Bonucci, Aquilani, Marchisio). All. Prandelli.

ARBITRO: Bognar (Ung)

NOTE: spettatori 5000 circa, stadio esaurito. Ammonito Olsen. Recupero: 1’ p.t., 5’ s.t.

 

L’Italia vince ancora e punta la prua dritta in direzione Euro 2012. Ma il mare delle Far Oer si è dimostrato più agitato di quanto fosse lecito aspettarsi. Finisce 1-0 a Torshavn, decide un gol di Cassano all’11’. L’Italia attacca tutta la partita, le Far Oer si difendono ad oltranza, fanno passare la mareggiata dei primi 20’ tenendosi a galla in qualche modo, e quando osano un cambio di rotta, verso la porta di Buffon, una volta per tempo, colpiscono due pali. Clamoroso il secondo di Holst, una sorta di sosia di Tiribocchi, a 20’ dalla fine. E che il vento tiri dalla parte degli azzurri, di questi tempi, lo dimostra pure la sconfitta in casa del nostro prossimo avversario, la Slovenia, in casa con l’Estonia. A Firenze, martedì, l’Italia ha la possibilità di festeggiare la matematica qualificazione per Polonia e Ucraina, e a suon di record.

 

Fonte: gazzetta

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy