La gara era stata sospesa al 42′ pt (ospiti in vantaggio per uno a zero) su sollecitazione dei tifosi nerazzurri dopo che si era diffusa la notizia della morte per infarto di Matthias Hauser…

ROMA, 4 maggio – La Corte di Giustizia Federale ha respinto il ricorso del Cecina in merito alla gara Cecina-Pisa (Serie D, girone D) sospesa al 42’ pt con la squadra ospite in vantaggio per uno a zero e ha deciso di infliggere la sconfitta a tavolino (0-3) a entrambe le squadre. La gara era stata sospesa su sollecitazione dei tifosi nerazzurri dopo che si era diffusa la notizia della morte per infarto di Matthias Hauser, un tedesco di 42 anni, sostenitore del Karlsruhe, società gemellata con il Pisa, che era giunto in Toscana per festeggiare la promozione in Seconda Divisione della squadra nerazzurra. Hauser si era sentito male già prima della gara, ma sembrava che il malore fosse passato, poi il tragico epilogo. Domenica scorsa a Pisa, prima della gara con l’Adriese, è stato osservato un minuto di raccoglimento per Matthias Hauser.

La sconfitta a tavolino, decretata dalla Corte Federale non penalizza il Pisa già promosso in Seconda Divisione mentre può costare cara al Cecina ancora in lotta per la salvezza.

Girone D, Classifica: Pisa 78 punti; Carpi 63; Chioggia e Bikkembergs Fossombrone 61; Santarcangelo 58; Russi 54; Rosignano e Virtus Castelfranco 53; Rovigo 51; Mezzolara 45; Borgo a Buggiano, Castellana e Pontedera 44; Cecina 42; Mobilieri Ponsacco e Riccione 41; Adriese 33; Castel San Pietro 30; Boca Pietri 28; Castellarano 24.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here