BASSI 5,5 – La sua gara era sufficiente fino al secondo gol bresciano, dove abbiamo notato una grave indecisione sull’uscita. Bravo poco dopo ma la compensazione non c’è.

 

VINCI 5 – Forse paga la stanchezza della partita e del viaggio di martedi scorso, ma Possanzini fa quel che vuole su di lui in occasione dell’1-0.

 

ANTONAZZO 6 – Svolge il suo compitano uno volta buttato nella mischia.

 

ANGELLA 6 – Di fronte ha una delle coppie più forti del campionato che per di più quando incrociano l’Empoli danno il massimo, se la cavicchia ma non resterà la sua più bella prova.

 

STOVINI 5 – Nel complesso Lorenzo sta migliorando, ma crediamo abbia grosse responsabilità sul primo gol delle rondinelle, dov’era ?

 

GULAN 5 – Lo si è detto e ridetto, non è un terzino, però lui non fa niente per non farcelo capire. Quando sale va meglio.

 

MARIANINI 6 – Ci ha abituati male, adesso resta difficile giudicare molto bene una sua prova che magari in altre occasione sarebbe stata vista meglio. Un passo indietro.

 

VANNUCCHI 6 – Vale un pò il discorso fatto sopra, la sua non è una gran gara, e specialmente in posizione da “piccolo Pirlo” oggi lascia qualche dubbio.

 

CESARETTI – s.v.; scampoli di partita utili per bagnare l’esordio in B.

 

VALDIFIORI 6,5 – Anche Mirko non da luogo ad una prova magistrale come in altre occasioni, ma è un leone provandoci sempre, oggi però porta meno prede a casa.

 

PASQUATO 6,5 – Meritava indubbiamente il gol ma il palo interno gli ha detto di no. Magistrale l’assist per il pareggio di Eder. Esce nella ripresa, il mister lo vede stanco e alle porte ci sono altri due impegni nel giro di quattro giorni: Pasquato è troppo importante nell’economia di questa squadra. Lui resti tranquillo… si sta ritagliando un grande spazio in questa squadra, ed è molto giovane.

 

MUSACCI 6 – Bravo ad entrare subito nei meandri della partita.

 

Eder - EmpoliEDER 6,5 – Bravissimo sul primo gol, non la controlla benissimo ma l’istinto gli fa ritrovare la posizione e batte bene a rete. Dimostra di avere sangue freddo andando a tirare un rigore decisivo nel recupero sotto un orda assordante di fischi.

 

CORALLI 6 – Il suo è più un lavoro oscuro, ma come sempre lotta con ardore e si mette a disposizione.

 

CAMPILONGO 6,5 – Squadra che vince non si cambia, ma forse oggi qualche variazione era più logica. Bravo comunque, e ci ripetiamo, ad aver dato a questi ragazzi una mentalità vincente, dove fin quando l’arbitro non fischia la fine ci deve sempre essere la voglia della ricerca del successo. E poi la squadra arriva alla fine sempre in ottima salute.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here