Ufficiale a Pisa la presentazione del nuovo DS Pino Vitale, in conferenza insieme al suo collaboratore Renzo Melani.

Parole pesanti del patron Battini nei confronti dell’altro ex Empoli, ed ex DS del Pisa, Fabrizio Lucchesi.

.

Ha affermato Carlo Battini: Io vorrei parlare del passato e del futuro. Sono molto rammaricato per ciò che è successo la scorsa stagione: ci sono persone che, nonostante i lauti compensi, hanno sparlato della società e hanno avuto atteggiamenti irriguardosi. Mi riferisco a Lucchesi, ovvio, che ha fatto tante cose utili solo a lui, come l’esonero di Mister Pagliari, con cui io ho un ottimo rapporto. Poi ha portato Cozza che a me è costato un occhio della testa, aveva pure 50000€ di premio nonostante prendesse il minimo dello stipendio e a gennaio abbiamo fatto una campagna acquisti importante; ma Lucchesi era molto che aveva rapporti con l’entourage di Cozza, e ha poi anche creato zizzania nello spogliatoio, tanto che qualcuno aveva minacciato di appiccicarlo al muro, per dirla in parole povere. 

Il nuovo DS del Pisa Pino VitaleIo ho anche evitato l’arrivo di Cavasin, avallato da Lucchesi, ho avuto l’occhio lungo scegliendo Menichini. Ma guardiamo al presente, e cerchiamo ora un allenatore di grido”. Il Presidente attacca poi la stampa, rea di sciaccallaggio sulla sua persone e sulla sua famiglia, minacciando anche un silenzio stampa annuale se tutti non remeranno nella stessa direzione. Prosegue sulla società:“Io spero arrivi qualcuno ad aiutarmi, ma persone per bene, no come quelle che finora si sono presentate. Qui abbiamo bisogno di gente seria, che ci aiuti a migliorare. Le persone che tra poco presenterò, Pino Vitale e il suo staff sono quelli di cui avevamo bisogno, potremmo chiedere aiuto anche a loro”.

.

Parla il nuovo DS Pino Vitale: “Pisa per me è un nuovo stimolo per raggiungere un traguardo importante che qui manca da molto. Io, Melani e Orlandoni, un altro nostro collaboratore, vogliamo fare il calcio possibilmente in una certa maniera; ho un contratto di un anno perchè se falliamo l’obiettivo è giusto che subentri altra gente. Vi chiediamo anche un pochino di tempo, a oggi noi abbiamo 3/4 giocatori ma per comporre una rosa ne servono almeno 20, e chiediamo quindi la collaborazione di tutti, un ambiente compatti che ci aiuti; da domani comunque inizieremo a lavorare per creare la squadra competitiva che vuole il nostro allenatore, che a breve definiremo, manca da sciogliere qualche nodo quindi per ora non diciamo nemmeno chi sarà, vi posso solo dire che non abbiamo parlato solo con Braglia e che comunque sarà un uomo di esperienza. Intorno alla metà di luglio vogliamo anche partire per il ritiro, ma affinchè tutto vada in porto ci serve tempo e serenità per lavorare. Io ho già detto al Presidente che la cifra spesa lo scorso anno potrebbe non bastare, una cosa è gestire un’altra investire, ma le spese in più sarebbero poi ammortizzate dalla promozione. Io qui voglio portare la mia esperienza e le mie conoscenze, ma sappiate che tutti abbiamo l’obiettivo comune della Serie B, Pisa è una grande piazza dall’altrettanto grande tradizione; con le conoscenze spero proprio di arrivare anche a prendere giocatori di spessore, ma non chiedetemi i nomi perchè non sono abituati a rivelarli. Non è detto che poi potremmo attingere al settore giovanile perchè il nostro non è forte e lo sappiamo, ma il Presidente quando rilevò la società era tutto nel disastro, quindi giustamente pensò alla prima squadra; a proposito di questa ho già le idee chiare per qualche comproprietà che a giorni risolveremo”.

.

Prende nuovamente parola il Presidente Battini: “In merito alle trattative le cose sono molteplici, e sono cose molto riservate. Voi sapete che parlo poco, e finché non ho sottoscritto documenti ufficiali o trattative possibile ed eventuali non farò né nomi né altro. Intanto parliamo di Vitale, che diventerò il DG perché è una persona seria a cui si può affidare tutto; grazie al suo apporto da lunedì rimetteremo mano anche al terreno di gioco dell’Arena. Lavoreremo anche al settore giovanile, già lo scorso campionato alle volte abbiamo attinto ai migliori della Berretti: è noto che faremo la cogestione insieme alla Biancoforno, il signor Lami è molto ambizioso”“Un budget dobbiamo ovviamente darcelo, poi in corso d’opera vedremo cosa c’è da fare. Ma non dovremo mai perdere l’obiettivo che ci siamo prefissati: vincere”.

E interviene Vitale a fargli l’eco: “Il campo necessita assolutamente di essere sistemato, e stiamo lavorando anche per risolvere la questione dei campi di allenamento, non possiamo fare gli zingari in giro per il mondo”.

.

Fonte: RadioBruno Toscana

5 Commenti

  1. Mah!!! Ho seri dubbi su questo matrimonio… Io credo che empoli ha dato molto di più a vitale che vitale all ‘ empoli, troppi discorsi sulla promozione pisa è una piazza che non ti fa lavorare serenamente dai tifosi alla stampa e a tutto quello che gli gira attorno…. Empoli è troppo meglio i risultati si vedano

  2. A me pero’ un po’ dispiace vedere i pisani presi in giro in questo modo. E’ gente che assai spesso si vede promettere mare e monti e poi si ritrovano in eccellenza. Ora arriva sigarino, che noi sappiamo che ormai nel calcio ha ben poco da dire, che promette anche di rizzollare l’arena garibaldi! Porannoi

  3. Sigarino c’ha portato in coppa uefa facendo spendere al corsi poco o nulla, quanta gente ha la memoria corta.. uno dei migliori dirigenti italiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here