E’ terminata 0-0 la prima semifinale d’andata di Champions League tra Barcellona e Chelsea. Al Camp Nou esce vincitore il tecnico olandese degli inglesi, Guus Hiddink, che, col più classico dei catenacci, ha imbrigliato il gioco degli spagnoli. Spesso si sono visti tutti i giocatori inglesi dietro la linea della palla per difendere lo 0-0.

Nel primo tempo al 10′ Messi ha una buona occasione ma gli manca l’ultimo dribbling per trovarsi da solo davanti a Cech. L’argentino è una spina nel fianco ma il catenaccio predisposto da Hiddink tiene bene. Il Barça mantiene come al solito un gran possesso palla ma non affonda con la solità facilità con le sue verticalizzazioni. Al 33′ Henry impegna Cech con una botta da fuori che il portiere ceco mette in angolo.

L’occasione più ghiotta del primo tempo capita però al Chelsea. Dopo un errore di Pique, Drogba fugge via ma il portiere degli spagnoli, Victor Valdez, è bravissimo a neutralizzare in due tempi il tentativo dell’ivoriano.

Non cambia il leit motiv della gara nella ripresa. Il Barcellona attacca a testa bassa, il Chelsea si difende. Al 70′ Eto’o con una strepitosa azione personale s’invola da solo verso la porta del Chelsea ma un grande Cech evita il gol allungandosi con il piede. Nel recupero il giovane Bojan ha sulla testa la clamorosa palla del vantaggio ma non trova la porta. Il prossimo 6 maggio la gara di ritorno allo Stamford Bridge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here