Giocati gli anticipi della Serie A. Nel pomeriggio la Roma vince di misura contro il Chievo per 1-0, ma fallisce il rigore dell’eventuale 2-0 con Pizarro. Giallorossi in vantaggio dopo appena un minuto con un gol di De Rossi. Dal primo minuto nell’attacco giallorosso l’ex empolese Luca Toni. La Roma ha giocato in dieci dal quarto d’ora del primo tempo per l’espulsione del portiere brasiliano Doni.

 

Massimo Maccarone, non bastano due gol a fermare l'InterIn serata incredibile Inter-Siena, finisce 4-3 per i nerazzurri, ma è un’emozione continua, grazie sopratutto ad una grande prestazione dei bianconeri di Malesani che tuttavia tornano da San Siro a mani vuote. Siena in vantaggio dopo diciotto minuti grazie ad un bellissimo gol di Maccarone, ma l’Inter non ci sta e reagisce; al 24′ Milito fa 1-1, al 36′ Sneijder porta in vantaggio i nerazzurri. Sembra tutto facile per i campioni d’Italia in carica che però sessanta secondi dopo capitolano: lo svedese Ekdal riporta in parità i senesi.

Il primo tempo si chiude sul 2-2. Nella ripresa ci si attende il dominio nerazzurro invece è il Siena, al minuto 20′, a tornare nuovamente in vantaggio. I bianconeri giocano bene, amministrano il vantaggio senza affanno e l’Inter va in confusione. Dalle tribune iniziano a piovere i primi fischi, e si sente anche qualche “insulto” a Mourinho. Quando tutti siamo pronti a scrivere i titoloni per il Siena che riapre il discorso scudetto ecco la solita Inter. A due minuti dal 90′ una sventola dai 25 metri su punizione di Sneijder fa 3-3, al 93′, al terzo dei quattro minuti di recupero, il difensore nerazzurro Samuel mandato da Mourinho a fare il centravanti piazza l’incredibile colpo del 4-3.

 

Ai giocatori del Siena saltono i nervi. Proprio all’ultimo istante di match Cribari in fase di possesso palla subisce un duro intervento da parte di un giocatore interista, proprio sotto gli occhi del direttore di gara Peruzzo che sorvola e fischia la fine del match. L’ex empolese Cribari si rialza e minacciosamente si rivolta contro il direttore di gara che circondato e strattonato dai giocatori senesi nonostante la gara sia già conclusa si rivolta verso il brasiliano ed estrae il cartellino rosso.

Visibilmente scosso il mister del Siena Alberto Malesani, che fino al minuto 88 ha accarezzato un clamoroso successo in casa dell’Inter.

 

Dopo gli anticipi la Roma è quarta in classifica, in zona Champions, mentre l’Inter allunga ancora nei confronti delle inseguitrici. Siena sempre ultimo in classifica.

 

Domani all’Olimpico di Torino è in programma Juventus-Milan. Alla vigilia della sfida brutta tegola in casa Juve: l’ex Empoli, “Leone d’Argento” nel 2008, Sebastian Giovinco dovrà restare fermo per quaranta giorni a causa di uno stiramento al flessore della coscia sinistra.

 

G. G. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here