Premio “Leone d’Argento”

XIIIa Edizione – Stagione 2014/15

 

IL Premio “Leone d’Argento”, ideato dal giornalista Gabriele Guastella con la collaborazione della Lega FantaCalcio Spicchio nel maggio del 2003, è giunto all’edizione numero tredici. 

 

 

Ormai Un primo piano del Premio "Leone d'Argento"questo riconoscimento ha acquisito un certo prestigio, grazie soprattutto al fatto che in passato è andato a calciatori che si sono poi distinti nel corso degli anni, e, altro fatto da non sottovalutare, la giuria tecnica è stata composta da giornalisti anche di fama nazionale.

 

LA STORIA – Quando parliamo di calciatori che nel corso degli anni si sono distinti ci riferiamo per esempio a Tommaso Rocchi che nel 2003 vinse la prima edizione e che negli anni a seguire si è ben distinto con la maglia della Lazio arrivando a segnare valanghe di gol in serie A e indossando la gloriosa maglia nazionale. Nel 2003 vince la prima edizione Tommaso Rocchi

 

La seconda edizione è andata ad un calciatore straniero: si tratta del cileno Jorge Vargas, vincitore nel 2004, che ha indossato la maglia della nazionale cilena, e che trovò negli anni a seguire fortuna a Livorno, centrando la storica qualificazione UEFA e giocando poi in Europa con il Red Bull Salisburgo di Trapattoni e Mattheus.

 

Nel 2004 Gabriele Guastella premia il cileno Jorge VargasNel 2005, con gli azzurri che centrano l’immediata promozione in Serie A dopo appena un campionato tra i cadetti, il premio va al centrocampista Antonio Buscè: sette stagioni ininterrotte con la maglia azzurra… dal 2002 al 2009, una bandiera. Si arriva così al 2006 anno in cui a vincere il premio è un altro giocatore straniero: si tratta dell’argentino Sergio Bernardo Almiròn, colui che nel 2007 andò a vestire le maglie di Juventus e poi Monaco (nel campionato francese, ndr), prima di approdare alla Fiorentina per giocare in Champions League. Figlio d’arte, suo padre fu Campione del Mondo nell’Argentina di Diego Armando Maradona nel 1986, Almiròn è rimasto nei cuori dei tifosi empolesi per le sue giocate di alta classe: tecnica e potenza al tempo stesso; un tiro potente e preciso che è valso il famoso coro dei tifosi empolesi “tira la bomba Sergio Almiròn…”. Nel 2005 vince Antonio Buscè

  

Il nostro viaggio attraverso le varie edizioni del premio prosegue. Nel 2007, anno della storica qualificazione degli azzurri alla Coppa UEFA il riconoscimento va a Francesco Pratali, difensore cresciuto nel settore giovanile azzurro, determinante nella cavalcata degli azzurri verso l’Europa. Per la stagione 2007/2008, quella che vede l’Empoli impiegato su tre fronti (serie A, Coppa Italia e Coppa UEFA, ndr), la società azzurra allestisce una squadra competitiva e composta da giocatori di alto spessore tecnico, confermando quasi in blocco l’ossatura della squadra che negli anni precedenti aveva riconquistato subito la massima categoria nazionale confermandosi tra le prime dieci del calcio italiano e poi approdando in Europa. In rosa ci sono fior di giocatori e, oltre a Vannucchi, a Saudati, Buscè, Almiròn, tanto per fare dei nomi, approdano in riva all’Arno gente come Antonini e Abate, futuri protagonisti nel Milan, Marchisio colonna portante della nuova Juventus, la “Formica Atomica” Giovinco, il capitano della nazionale dell’Uruguay Giacomazzi.

Nel 2006 a vincere il Leone d'Argento è l'argentino Sergio AlmirònSi preannuncia così un’edizione molto combattuta ed incerta, con nomi di caratura. Alla fine però gli azzurri, dopo la vittoria nel match di andata con lo Zurigo, perdono partita e faccia nella gara di ritorno in terra svizzera ed escono ben presto dal calcio europeo. A gennaio sono fuori anche dalla Coppa Italia: ma qui il discorso è ben diverso; superano nella gara d’andata la Juventus per 2-1, poi nel return-match vengono sconfitti per 5-3 dopo una gara giocata alla pari con i bianconeri. La stagione diventa fallimentare con la retrecessione in Serie B che si materializza a cinque minuti dalla fine del campionato, ma figlia di una scellerata scelta di giocare le due gare d’Europa senza i giocatori di prima linea che per mesi hanno lasciato il segno e il malcontento negli spogliatoi.

 

Tornando a parlare del premio a vincere l’edizione 2008 è Sebastian Giovinco, prodotto del vivaio della Juventus e autore con la maglia dell’Empoli di ben sei reti. Giovinco, destinato ad una grande carriera, ha segnato il suo primo gol in Serie A proprio con gli azzurri: sua la rete del momentaneo 2-1 in Empoli-Palermo poi vinta dall’Empoli per 3-1.Nel 2007 vince il difensore Francesco Pratali

 

Nel 2008-09 gli azzurri sono di nuovo in Serie B. La squadra è supercompetitiva e, a nomi, potrebbe giocare tranquillamente in massima divisione. In panchina torna Silvio Baldini, nell’ambiente si pensa ad una stagione trionfale per tornare subito in A. Invece gli azzurri, dopo un buon avvio, a dicembre si impantano in una serie di risultati poco brillanti finendo quasi in zona retrocessione. A primavera la risalita fino ad agguantare i Play Off, persi poi con il Brescia. L’Empoli resta così in Serie B.

 

L'edizione 2008 va alla formica atomica Sebastian GiovincoA vincere il “Leone d’Argento”, che nel frattempo è passato sotto la regia dello staff di PianetaEmpoli.it, è un attaccante: si tratta di Daniele Corvia che, partendo dalla panchina, pian piano ha conquistato la maglia di titolare segnando alcuni gol decisivi che hanno spinto l’Empoli ai Play Off.

 

Dicevamo Empoli che dunque è costretto al secondo campionato consecutivo in B e società azzurra che, ingaggiando come allenatore Salvatore Campilongo, allestisce una squadra mixata tra calciatori esperti e giovani di belle prospettive. 

Daniele Corvia premiato da Guastella nel maggio del 2009

Tutto sommato la squadra appare ancora molto competitiva con il ritorno del brasiliano Eder, le conferme di Vannucchi, Saudati, Tosto, e con un attaccante di razza come Coralli.

L’Empoli di Campilongo in casa è un rullo compressore, ma in trasferta perde 14 volte su 21. Troppe sconfitte che lasciano gli azzurri fuori dai Play Off. Eder si laurea capocannoniere della B, Coralli segna 16 reti. Ma il popolo azzurro e successivamente la giuria tecnica assegna il “Leone d’Argento” a Ighli Vannucchi

Nel 2010 vince Ighli Vannucchi, qui con Guastella e il Sindaco di Vinci Parrini

Il capitano azzurro dichiarerà alla stampa di aver inseguito da diverso tempo questo premio; un mese dopo lascerà l’Empoli dopo otto anni, con la società che non gli prolunga il contratto, e solo in ottobre, da svincolato, troverà squadra accasandosi allo Spezia e scendendo ancora di una categoria.

 

Si arriva così alla nona edizione del 2011. Il Premio viene patrocinato dal Comune di Vinci e alla nona edizione partecipa anche il Guerin Sportivo, in forma ufficiale con anche la presenza del Direttore della testata, il giornalista Matteo Marani. 

Mirko Valdifiori riceve il premio Leone d'argento 2011

La competizione si annuncia sin dalle prime battute agguerrita e molto competitiva. Alla fine vince l’edizione numero nove il centrocampista Mirko Valdifiori, che nel 2010 aveva raggiunto la finale poi vinta da Vannucchi.

 

 

Lorenzo Stovini con il Leone d'Argento 2012 (Foto Ciabattini)

E siamo al 2012, la storica decima edizione del premio: a vincere è il capitano e difensore Lorenzo Stovini, uno dei  grandi protagonisti nello scorcio finale della stagione che porta ad una sofferta quanto storica salvezza allo spareggio-salvezza Play Out con il Vicenza. A premiarlo c’è il Sindaco di Vinci Dario Parrini che, pochi mesi dopo, sarà protagonista in ambito politico nella corsa al Parlamento Italiano.

 

La storia del premio prosegue nel 2013 con l’edizione numero undici. 

Leone Argento Maccarone  2013

Competizione tiratissima dove si giocano il premio nel ballottaggio finale cinque calciatori con un altissimo rendimento e protagonisti assoluti dell’Empoli targato Somma che arriva fino alla finale Play Off poi purtroppo persa con il Livorno. Si contendono il premio Tavano e Maccarone, ma in finale ci sono anche capitan Moro, Tonelli e Saponara. A Moro il Premio della Critica, a Maccarone il Leone d’Argento. Lo premia sul palco l’ex azzurro Filippo Dal Moro.

 

Rugani riceve il Premio Leone d'Argento 2014 dall'ex Fabio TricaricoArriviamo così al 2014. Il Premio viene ancora patrocinato dal Comune di Vinci (per il terzo anno) e dall’Unione dei Comuni del Comprensorio Empolese-Valdelsa (per il secondo anno consecutivo). Alla serata finale si registra il tutto esaurito con quasi 220 persone a tavola. L’ospite ex azzurro è Fabio Tricarico chiamato a premiare sul palco il vincitore dell’edizione numero dodici del premio che risulta essere il giovanissimo scuola-Empoli, ma già in comproprietà con la Juventus, Daniele Rugani. Va a Francesco Tavano il Premio della Critica, già vinta da Tavano nel 2011. 

 

L’ALBO D’ORO2003: Tommaso Rocchi; 2004: Jorge Vargas; 2005: Antonio Buscè; 2006: Sergio Bernardo Almiròn; 2007: Francesco Pratali; 2008: Sebastian Giovinco; 2009: Daniele Corvia; 2010: Ighli Vannucchi; 2011: Mirko Valdifiori; 2012: Lorenzo Stovini; 2013: Massimo Maccarone; 2014: Daniele Rugani.

 

PREMIO DELLA CRITICA – Albo d’Oro: 2003: non organizzato; 2004: Antonio Di Natale; 2005: non organizzato; 2006: Fabrizio Ficini; 2007: Davide Moro; 2008: non organizzato; 2009: Nicola Pozzi; 2010: Martins Citadin Edèr; 2011: Fernandos Forestieri; 2012: Francesco Tavano; 2013: Davide Moro; 2014: Francesco Tavano.

 

GLI ORGANIZZATORI – La tredicesima edizione del premio è organizzata dallo staff di PianetaEmpoli.it e PianetaEmpoliTV, con la regia dell’ideatore del premio Gabriele Guastella, e la fattiva collaborazione della Lega FantaCalcio Spicchio con la collaborazione dell’Empoli F.C.; ed inoltre grazie alla preziosa collaborazione del Club Azzurro Spicchio. Vanta come Sponsor Tecnico il GS Guerin Sportivo.

 


REGOLAMENTO
Partecipano al premio tutti i calciatori azzurri che hanno preso parte o fanno parte della rosa azzurra il giorno seguente la chiusura del calciomercato invernale (31 gennaio). Non sono nella lista quei calciatori che eventualmente in passato hanno già vinto il premio. 

 

COME SI VOTA? – Attraverso il sondaggio che sarà curato dagli staff di pianetaempoli.it e fantacalciospicchio.it tutti i tifosi azzurri ed in generale gli sportivi e appassionati potranno scegliere il loro vincitore preferito. Ai voti dei tifosi e sportivi saranno sommati quelli di un’apposita giuria tecnica, composta da giornalisti, tecnici ed addetti ai lavori. Conosceremo il vincitore dell’undicesima edizione in occasione di una serata di galà organizzata a primavera.

 

 

Patrocinio del Comune di Vinci Con il patrocinio del Comune di Vinci  

 

Premio Leone d’Argento by…

Gorini Oro - Ponte a Egola

Già 14 amici hanno lasciato un commento qui sotto.
Cosa aspetti a dire la tua?


  1. Pingback: Premio leone d’argento 2011 | ILErSaS - Article Marketing italiano

  2. Pingback: Premio Leone d’Argento | Edizione numero 11: si comincia a votare! | PianetaEmpoli :: Tutto sull'Empoli Fc

  3. Angelo says:

    Il mio pronostico ? Il Principe azzurro. Davide Moro. Nessun dubbio.

  4. Berto75 says:

    Io invece penso che lo vinca big.mac

  5. Ighli Vannucchi says:

    Secondo me lo merita indiscutibilmente Gigliottì, o al limite M.Carli

  6. thanis71 da Mainz (Germania) says:

    BiG-MaC. Indiscutibilmente.

  7. Gabry da Torino says:

    Tavano, Moro o Maccarone.

  8. bob 75 says:

    TAVANO,MACCARONE,SAPONARA.Il trio fantasia,per me.

  9. mha!! says:

    per me sarri!! mitico!!!

  10. claudio says:

    Ciccio Tavano. Doveroso.

  11. andrea says:

    Senza dubbio Davide Moro!!!

  12. alberto says:

    Devo correggervi riguardo al primo gol di Giovinco in serie A. Ero allo stadio e mi ricordo come se fosse ora che il pareggio lo segnò di testa Pozzi. La formica fece il secondo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Iscriviti al Feed Rss di PianetaEmpoli Segui gli aggiornamenti di PianetaEmpoli direttamente sulla tua bacheca Facebook Segui gli aggiornamenti di PianetaEmpoli su Twitter Il canale PianetaEmpoli su Youtube Il canale PianetaEmpoli su Youtube I live delle ultime partite

LA CLASSIFICA

Pos   Squadra G. Pti
1 Milan  1     3
1 Udinese  1     3
1 Roma  1     3
1 Napoli  1     3
1 Cesena  1     3
1 Juventus  1     3
7 Atalanta  1     1
7 Hellas Verona  1     1
7 Sampdoria  1     1
7 Palermo  1     1
7 Torino  1     1
7 Sassuolo  1     1
7 Inter  1     1
7 Cagliari  1     1
15 Lazio  1     0
15 EMPOLI  1     0
15 Genoa  1     0
15 Parma  1     0
15 Chievo  1     0
15 Fiorentina  1     0
15 Scudetto alla prima classificata  0     0
15 Le ultime tre retrocedono in Serie B  0     0
 
 
 
 
 
Scardigli Loredano e Roberto
 
Orange Car
 
 
Spazio disponibile Spazio disponibile
 

 

Nuova Idea Bonel
 
Pianeta del sorriso

Siti amici

Empoli FC Unione Empoli Clubs Rangers Radio Bruno

Ti piace la Serie C a categoria unica?

View Results

Loading ... Loading ...