Curva Sud Lanciano

LancianoC’era molta attesa per la decisione della Corte Federale del CONI, in merito al ricorso presentato dal Procuratore Federale, contro la penalizzazione in classifica Virtus Lanciano. La stessa l’ha giudicato “inammissibile” confermando di fatto la generale attuale. I frentani dunque disputeranno i Play Out con la Salernitana mentre il Livorno retrocede in Lega Pro alla pari di Modena e Como. Sabato 4 giugno (ore 20,30) al Biondi si giocherà Virtus Lanciano-Salernitana, l’8 giugno il match di ritorno (stesso orario) all’Arechi

“La Seconda Sezione del Collegio di Garanzia dello Sport, presieduta dal prof. Zimatore, ha respinto il ricorso presentato dalla Procura Generale operante presso il CONI e dalla Procura Federale FIGC contro Claude Alain Di Menno di Bucchianico nonché contro la Società S.S. Virtus Lanciano 1924 s.r.l. Ha dichiarato inammissibile il ricorso della Procura Federale FIGC relativamente al motivo proposto contro il sig. Angelo Castrignanò. Infine, ha compensato per intero tra le parti le spese del giudizio. Ciò premesso, rimane inalterato quanto disposto, sul piano sanzionatorio, dalla decisione della Corte Federale d’Appello FIGC, Sezioni Unite, il 13 maggio”.

.

LIVORNO: STAGIONE DEFINITIVAMENTE CHIUSA – Oggi 2 giugno è il primo giorno di “ferie” per i tesserati del club labronico. Fino a ieri, prima della sentenza definitiva, la squadra anche se sul campo aveva ottenuto la retrocessione matematica aveva continuato a sostenere gli allenamenti agli ordini dell’ex Empoli Ezio Gelain. Lo scopo era quello di farsi trovare pronti per l’eventuale spareggio contro la Salernitana; spareggio che dunque giocherà il Virtus Lanciano, il Livorno da oggi dovrà unicamente riprogrammare la prossima stagione ripartendo dalla Serie C, in attesa di capire se tornerà dopo qualche anno il derbissimo con il Pisa (impegnato nel frattempo nella doppia finale Play Off contro il Foggia, ndr) oppure no.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here