Alla fine ieri non si sono incontrati. La giornata di ieri doveva essere quella del confronto finale tra Aurelio Andreazzoli e la società azzurra, un incontro per capire lo stato d’animo delle parti ed andare (visto ormai quanto nell’aria) verso la rescissione del contratto con la richiesta da parte dell’Empoli di un indennizzo. Un incontro non consumato ma che di fatto non altera assolutamente lo stato delle cose.

Ormai il futuro di “Nonno Aurelio” pare scritto nelle stelle, con il tecnico di Massa a guidare nella prossima stagione il Genoa. I rossoblù attendo di definire la situazione con Prandelli e poi che arrivi proprio la rescissione di Aurelio con l’Empoli; a quel punto sarà messo tutto per iscritto. Come scritto già da PE.it l’Empoli vuole essere “indennizzato” per la perdita, e questo può essere al momento il cavillo che sta rallentando un operazione che ormai non ha più segreti e che vede Andreazzoli al passo d’addio, con l’Empoli ad avere già in mano il nome del sostituto che sarà Bucchi (già incontrato dai dirigenti) al 99%.

Da quanto arriva tramite i soliti ben informati, Andreazzoli avrebbe già avuto un contatto telefonico con Corsi annunciando le sue volontà, ma come detto il Presidente Corsi vuole questo indennizzo prima di procedere nel liberare il mister. Forse già oggi si andrà verso la chiusura di una storia che sta iniziando a stancare e che poteva, doveva, essere gestita sicuramente meglio soprattutto da Andreazzoli che – con tutte le ragioni del mondo verso il club – avrebbe dovuto essere più chiaro diverso tempo fa nei confronti della piazza. Il finale è scritto, resta da capire il quando.

Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

Vota la maglia del decennio su Pianetaempoli.it

22 Commenti

  1. …..contrariamente alle mie abitudini, soprattutto nel virtuale, ma…….MI SON ROTTO IL C…O!!! Vada in do’ gli pare, basta lo dica….che du’ co…..i!

  2. soldi soldi soldi tutti uguali siete in questo sport non conta niente….
    Non solo doppia beffa vuole smantellare tutta la squadra convincendo i giocatori su tutti caputo , bennacer e krunic a spingerli verso genoa solo che qui non c’è De laurentis che paga qui c’è un truffatore senza soldi preziosi

  3. Pero’ scusate sono le dinamiche del calcio. Il genoa deve rescindere con Prandelli (e gli deve dare una buona uscita) prima di affondare su Andreazzoli. L’ empoli potrebbe ingaggiare Bucchi visto che col nonno è finita ma ha paura visto quanto è matto valigetta Prezioni che non vada a buon fine e di ritrovarsi 2 allenatori da pagare. E il famigerato indennizzo che noi vogliamo, attenzione, è giusto, è legittimo e tutto quello che volete. Ma se toccasse a noi? Ci interessasse un allenatore e l’altra squadra volesse l’indennizzo? Con i tempi che si allungano. Ci andrebbe bene? Mettiamoci sempre dall’altra parte x capire che si farebbe noi. Ricordo che quando si prese Giampaolo c’era la stessa situazione. Era legato da contratto con la Cremonese. A Cremona avrebbero potuto chiede l’indennizzo all’Empoli visto che aveva un altro anno di contratto e che lo avevvamo riesumato. E probabilmente non non avremmo accettato (magari ci toccava un anno prima il genio di Ischia). Poi se te lo fai oggi al genoa state pur sicuri che la prossima volta lo subisci da un altra squadra. Quindi x me lasciamo stare queste bambinate, io avrei la scorsa settimana convocato Aurelio e gli avrei chiesto se rimaneva o no. No, ti cerca il genoa la serie A, bene, non mi interessa. Ecco la rescissione e saluti. E noi si ripartiva. Attenzione chi la fa l’aspetti.

    • Io non ce l’ho col Genoa. Il Genoa fa il suo. E’ il mercenario del Nonno che mi fa pena. due anni fa non era nessuno e se ne stava con paletta e secchiello a fare i castelli di sabbia col nipote e ora tanti saluti e neanche grazie. mi pento di averlo acclamato

    • Tutte le società oggi chiedono l’indennizzo…. lo sta chiedendo la Sampdoria per liberare Giampaolo, per esempio. Perché noi non dovremmo farlo? Diciamo tutti che oggi il calcio è così… che gli allenatori ragionano da professionisti… e va bene…. e allora perché non dovrebbe ragionare così anche la società? E poi…. i contratti valgono solo per le società? Gli allenatori se ne possono fregare dei contratti pluriennali e la società deve stare zitta?

  4. Ma perché dite che non è stato chiaro?
    Quando Cocchi gli ha chiesto, prima della partita con l’Inter, se volesse fare una promessa ai tifosi, Andreazzoli ha detto che non poteva promettere quello che non sarebbe riuscito a mantenere.
    Anche durante l’incontro con i tifosi, dopo la partita con l’Inter, quando qualcuno gli ha chiesto di rimanere con noi Aurelio ha risposto con un laconico “poi vediamo”.
    Mi sembrano tutti segnali negativi CHIARI.
    Io non dimentico quello che ha fatto e lo ringrazio affettuosamente.
    Grazie Aurelio.

  5. Comunque tanto per…. Giampaolo in caso di chiamata da altra categoria poteva rescindere senza nessun indennizzo da parte della società che l’avrebbe preso.
    Poi Andreazzoli non è stato esonerato perché andava bene. 😋
    La quadratura della squadra l’ha trovata quando è rientrato con il 3 5 2

  6. In questo caso avallo assolutamente il comportamento della società. Un contratto è fatto di diritti ma anche di obblighi. E se c’e’ scritto che scade il 30/06/2020, quella è la data.
    Il fatto che si è sempre gestito queste cose alla ‘volemosi bene’ non significa che sia il metodo giusto.

    Un allenatore è un tesserato e se quindi è ancora sotto contratto, ma tu squadra xyz ne vuoi le prestazioni sportive mi paghi un indennizzo che IO quantifico.

    Attenzione la benevolenza dell’Empoli c’e’ comunque perchè pare disponibile a lasciarlo partire, ma fra essere benevoli ed essere fessi ce ne corre.

    Potrebbe anche dire NON ti libero e tu l’anno prossimo rimani qua. Rimarrebbe controvoglia? Sai quanta gente va a lavorare odiando il posto di lavoro…sarebbe solo uno in più (anche se ben pagato). Anche se è chiaro che sportivamente una soluzione così non è proficua per nessuna delle due parti.

    L’italiano medio è bene che si ficchi in testa che i contratti son contratti, caro Nonno bastava non firmarlo oppure firmarlo di un anno.

    Credevo che Aurelio fosse diverso, non lo so mi dava questa impressione. Ovviamente mi sono sbagliato, lecito aspirare alla serie A, meno lecito trattare così (o meglio NON trattare per nulla) la piazza.

    Quante cose sta cambiando quella traversa al 90’esimo…

    • Se il presidente si impunta ma non credo allora andreazzoli può stare un anno fermo stipendiato dal Empoli…. Conoscendo il presidente non credo proprio e soprattutto visto che il Genoa sta acquistando giocatori al supermercato Empoli credo che una soluzione la troveranno perché conviene a tutti. Sul discorso del contratto non fa una piega quello che c’è scritto qui sopra da Stefano

  7. Si, ma se ce li pagano i giocatori che problema c’è ? Dove vanno vanno, tanto che non restavano in serie b si sapeva, sicchè, o genoa o real madrid, quando t’hanno dato il prezzo che chiedi siamo tutti contenti no?

  8. capisco Aurelio perchè gli viene proposta una panchina gloriosa, mai in discussione che aspettano i risultati vicina a casa (cosi risparmia) e 700mila euro sono buoni. buon divertimento fallo spendere il Giocattolaio.
    Donadoni magari, ma prendiamo qualcuno e iniziamo a fare la squadra .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.