Dopo la sosta per le nazionali, e dentro ad un nuovo lockdown, riprende il campionato e per gli azzurri arriva la non semplice trasferta di Cittadella. Vediamo le ultime:

In casa azzurra si riparte dal 4-3-1-2 con un paio di differenze rispetto all’ultima uscita di campionato con la Reggina. Data l’assenza per infortunio di Moreo, sarà ancora Bajrami il trequartista dietro le punte. In mezzo ci dovrebbe essere spazio per Haas al posto di Ricci che di fatto – per via della nazionale – non si è mai allenato ad Empoli. Davanti sia Matos che Olivieri scalpitano ma dovrebbe essere La Mantia ad andare al fianco di Mancuso. Anche dietro ci potrebbe essere un ballottaggio Nikolaou-Casale ma il greco è in vantaggio. Prima convocazione per Zurkowski mentre in rifinitura di è fermato Casale.

In panchina dovremmo trovare: Furlan, Pratelli, Parisi, Pirrello, Cambiaso, Ricci, Baldanzi, Asllani, Zurkowski, Matos, Olivieri.

Gli indisponibili sono: Moreo, Damiani, Zappella, Casale.

Mister Dionisi evidenzia le difficoltà del match contro una squadra solida e dalla sua identità, gara che dovrà servire per crescere ancora.

Anche per il Cittadella sarà 4-3-1-2, modulo da sempre caro al tecnico Venturato. Alcuni dubbi di formazione anche per i veneti che in difesa, nel ruolo di terzino destro c’è ballottaggio tra Ghiringhelli e Cassando, mentre in attacco Cissè e Rosafio si giocano la maglia accanto a Ogunseye. Dietro le punte scontato D’Urso anche se in settimana c’era stato qualche acciacco per lui. In mezzo invece una maglia se la giocano Gargiulo e Branca. Recuperato Tsdjout che andrà in panchina, sicuri assenti Camigliano e Tavernelli.

Venturato vuole un cambio di rotta da parte dei suoi dopo i due i KO consecutivi, conscio che il test contro l’Empoli non è dei più semplici. Grandi complimenti a Dionisi per il suo lavoro.

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

4-3-1-2: Maniero; Ghiringhelli, Frare, Adorni, Donnarumma; Proia, Iori, Branca; D’Urso; Ogunseye, Cissè.

4-3-1-2: Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Terzic; Haas, Stulac, Bandinelli; Bajrami; La Mantia, Mancuso.

8 Commenti

  1. Dopo 7 partite di campionato il fatto che Ricci potrebbe essere sostituito da Haas solo perchè non ha potuto allenarsi con i compagni … visto la convocazione in nazionale, non sta ne in cielo ne in terra … Fosse per questo … la partita successiva del campionato non la giocherebbe nessuno dei convocati di qualsiasi nazionale di calcio che esiste. Se poi il mister per motivi tattici lo esclude è un altro discorso.

  2. Un rigo sopra:
    “ballottaggio Nikolaou-Casale ma il greco è in vantaggio”
    Un rigo sotto
    “in rifinitura si è fermato Casale”.
    Quindi? Casale “se la gioca” o “non gioca”?

  3. Ma perchè Ricci no, cosa vuol dire se è stato in nazionale,se stà bene è meglio di Haas, e poi in attacco Matos superiore al 100% a La Mantia, svogliato e lento e anche apatico.

    • Su Ricci non saprei che dire, ma fra La Mantia e Matos dipende dal tipo di gioco, perché le caratteristiche dei due mi paiono molto diverse, sarebbe come voler paragonare (anche se molti lo fanno) Messi a Ronaldo, oppure, nei tempi andati John Charle a Omar Sivori oppure, in Francia, ora Girou a Mbappé.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.