Il tecnico del Venezia, Paolo Zanetti, ha parlato in conferenza alla vigilia della sfida contro l’Empoli.

“Taugourdeau non ha recuperato, purtroppo ne avrà ancora per un po’ con la schiena, Felicioli invece è recuperato così come Karlsson. Io? Sto meglio, spero non mi capiti più, è brutto per una allenatore guardare la partita dal divano, avevo la febbre alta ma il tampone era negativo. Sono rimasto a casa e ieri ho fatto un altro tampone negativo. Se arriva anche la terza negatività mi potrò riunire al ritiro, ringrazio l’ASL perché sono molto disponibili nonostante abbiano tante cose a cui pensare, sono sempre precisi e puntuale, con me e con tutti i ragazzi. Li ringrazio pubblicamente”

Già il fatto che parliamo di big match per una nostra partita significa che stiamo facendo un lavoro importante, questo ci deve già rendere orgogliosi e consapevoli di quanto stiamo facendo come club. Ci arriviamo bene, sarebbe stato forse meglio giocare con l’Entella ma l’ho già detto. I ragazzi in Coppa Italia hanno dimostrato di avere un cuore immenso, tanti ragazzi impiegati meno hanno dimostrato di voler far parte a tutti i costi di questo progetto, soprattutto in questo periodo qua c’è bisogno di tutti, in un momento in cui arrivano notizie che destabilizzano tanti progetti, c’è bisogno di tutta la rosa ora più che mai. Mi sono divertito a vedere la partita, mi sono sognato il gol della vittoria… purtroppo non abbiamo affondato il colpo quando potevamo, resta il fatto che è stata una partita che aumenta la nostra consapevolezza e arriviamo fiduciosi alla sfida con l’Empoli”

Parere su questo Empoli“L’Empoli ha tutto per vincere il campionato, la loro forza è sicuramente l’attacco, che è importantissimo e hanno un allenatore che conoscete già e che stimo, c’è una stima reciproca e sarà una bella partita. La Mantia, Mancuso e Moreo sono tre lottatori là davanti, sono molto bravi a colpire, anche noi però sappiamo attaccare l’area bene, siamo intensi, l’unico nostro punto debole sono le disattenzione difensive che commettiamo ogni tanto, ma dietro anche l’anno scorso abbiamo avuto numeri buoni”

Che tipo di partita sarà?Abbiamo entrambe una buona classifica, quindi questo ci consente di non pensare a barricate, che finchè ci sono io non vedrete mai per principio. Ho semplicemente chiesto ai ragazzi rispetto per un avversario forte, non devono abbassare la guardia. Ce ne sono tantissime di squadre forti, chiedo come sempre ai ragazzi di portare in campo le nostre idee, ovviamente in base all’avversario di turno sfruttando i punti deboli ce ne sono, ma il nostro lavoro punta a migliorare soprattutto noi stessi. Spero sia una partita divertente dove nessuno speculerà”

In una sua personale griglia di inizio stagione avrebbe messo l’Empoli così in alto? “L’unica mia sorpresa nelle griglie è stata vedere il Venezia in fondo. Come l’anno scorso metto l’Empoli tra le prime tre, ha valori importanti, è costruita bene e ha un allenatore molto bravo. La metto nei primi tre posti, poi per vincere i campionati ci sono tanti fattori”

2 Commenti

  1. E ci credo che l’anno scorso i numeri della difesa Veneziana sono stati buoni (una quarantina di goal subiti) l’allenatore era Dionisi!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here