Quando il telefono suona reiterate volte, e sempre dalla stessa città, vuol dire che qualcosa è uscito. Ed infatti alla quinta telefonata arrivata da colleghi che seguono assiduamente il Napoli, si è capito che era uscita un’indiscrezione su un possibile interesse della squadra partenopea per…mister Alessio Dionisi. Ovviamente, come ci hanno anche spiegato da Napoli, si tratta di voci, di un toto allenatore iniziato in anticipo visto che la reggenza di Gattuso è volta al termine, ed il giovane allenatore dell’Empoli (ammirato dal vivo anche se lui fisicamente era in hotel) pare essere nel lotto.

Ovviamente anche noi ribadiamo che si tratta di voci e che contatti non ce ne sono stati, nè con l’allenatore senese, nè con la società azzurra che detiene il contratto del mister anche per suo futuro prossimo. Dionisi però piace, nonostante in serie A al momento non abbia mai allenato, ma in un processo di ricostruzione per un ciclo finito e portato avanti oltre il dovuto, potrebbe essere – dicono loro – l’allenatore giusto. I fatti, come spiegato anche ai tanti colleghi che hanno chiesto di tutto e di più, sono che Dionisi è saldamente ancorato alla panchina azzurra e che al momento la serie A, dovesse arrivare, se la vorrà giocare con la squadra forgiata in questa stagione.

Chiacchiere, rumors…però indubbiamente fanno piacere e certificano il lavoro fatto in stagione. Per Alessio Dionisi, che proprio oggi compie 41 anni ed al quale facciamo i nostri auguri, sicuramente il primo ti tanti attestati che di qui al futuro avrà…

24 Commenti

  1. Secondo me, il mister farà con noi come ha fatto con il Venezia.
    Non lo dico in senso dispregiativo, anzi.
    Solo per dire che questo allenatore è anche un ottimo manager di se stesso ed ha bene in mente che certi treni, quando passano, è bene coglierli al volo.
    Che poi possa essere meglio per lui un altro anno ad Empoli (se riusciremo ad andare in A, ovvio), per fare esperienza, può essere vero. Ma è solo un’opinione, di qualcuno (anche la mia), ma non è verità assoluta.
    Magari riesce a dimostrare a Napoli che vale una squadra forte di A. Oppure no.
    Però, credo, che alla fine, le sirene partonopee avranno la meglio esattamente come le nostre, lo scorso anno, hanno vinto sulla volontà del Venezia di confermarlo…
    Ripeto: tutto legittimo e tutto lecito. Ognuno costruisce il proprio futuro nel medo che crede sia il migliore per la propria carriera

    P.S. che bello tornare a parlare di calcio (anche se la notizia un pò mi rattrista) e non di covid19

  2. Sono d’ accordo con te Ettore. E’ quello che penso anch’io. per me lui farebbe bene a fare un anno di serie A con noi, però se retrocedi male poi non se lo fila più nessuno. Se ti chiama il Napoli è dura dire di no. E qui sta alla capacità della società se è meglio dire no (sempre che il mister sia convincibile) oppure mollare come si fece con Sarri. ora vediamo se noi tifiamo ci mettiamo subito a dire ” o, che vogliono a Napoli a dare noia, è sotto contratto”. è la stessa situazione di te Empoli che più forte e ambizioso del Venezia lo vai a prendere sotto contratto. Quindi non bubbolate. E anche l’uscita del capo di qualche giorno fa anche se per scherzo ” se il Napoli lo vuole ce lo deve pagare” farebbero quello che hai fatto te col venezia. Dovrebbe stare più zitto e parlare solo di campo invece che di altre cose, come dell’Asl, come mai non ce la manda a giocare la squadra a Cremona? Così aveva dichiarato dopo i fatti di juve-Napoli

  3. Ci sono alcune società non consigliabili ad un allenatore che debutta in serie A, vuoi per motivi di troppa pressione, vuoi per una tifoseria particolare, vuoi per presidenti MOLTO particolari, …….. il Napoli è una di queste.
    Dionisi si è dimostrato una persona intelligente e che sa quello che vuole, non credo che voglia “bruciarsi” con ADL.
    Il percorso giusto è stato quello di Sarri, il 1^ anno in A con una squadra fidata e che conosci a memoria , una società ed una città che ti appoggiano in tutto.

  4. Sono convinto che Dionisi rimarrà con noi in A, a meno che non gli venga offerto il doppio d’ingaggio di quello che prende ora, a quel punto andrei via anche io, è il suo mestiere non ci sono dubbi,l’attaccamento per la società andrebbe a farsi benedire.

  5. Voce molto, ma molto plausibile. Il Napoli il prossimo anno effettuerà un’importantissimo ridimensionamento in caso di mancata qualificazione Champions. De Laurentis metterà tutti sul mercato compresi Osimen e Insigne. D’altra parte la sua industria, il cinema, è ferma da più di un anno e non si sa quando e come ripartirà. Ha avuto perdite paurose. Sarà un napolino. Quindi occhio

  6. Ve lo do io il nome del prossimo allenatore del napoli, ed e’ ivan juric, che si portera’ a napoli zaccagni. Mentre italiano sara’ il prossimo allenatore della fiorentina. Sarri andra’ alla roma.

  7. Ragazzi, ve l’ho già detto, uno rimane se è stimato soprattutto per i risultati che raggiunge. Altrimenti giustamente se na va

    • Io invece penso … che un allenatore come lui … possa fare bene in A come sta facendo in B … Non è un sergente di ferro percui in diversi giocatori di “spessore” potrebbe subentrare la voglia di non seguirlo … anzi è un allenatore che tende sempre a enfatizzare ed essere contentissimo delle prestazioni dei giocatori e tra l’altro non si fossilizza su 13 o 14 giocatori … ma da spazio a tutta la rosa percui … difficilmente accade che ci sia qualche giocatore scontento di un minor utilizzo, proprio perchè alla fine del campionato le sue presenze le ha messe insieme. Basta vedere le presenze dei giocatori azzurri di quest’anno … magari qualcuno come Damiani le sue 17 presenze le ha messe insieme soprattutto da subentrato e non per moltissimi minuti … ma tantissimi giocatori azzurri hanno giocato, pur non da titolarissimi, parecchie partite partendo dal primo minuto. Quindi … credo che se andasse a Napoli farebbe la sua bella figura e non solo certamente per questo, ma per una sua idea di calcio che non vedo poi così lontana da quella di Gasperini … Poi è chiaro che se andremo di sopra l’allenatore dell’Empoli dovrà essere ancora lui, ma certi treni non passano troppe volte e quando passano è bene salirci al volo. Io personalmente … fra rischiare un’ eventuale retrocessione con l’Empoli e fallire la stagione con il Napoli … credo che sceglierei la seconda ipotesi e non solo per un ingaggio più alto … anche se … anche quello va messo in conto. Anche perchè nessuno mette in dubbio che un allenatore alleni anche per passione … ma alla fine quando ci sono in ballo quattrini che ti sistemano per tutta la vita (figli compresi) la passione, per quanto grande sia, giustamente passa in secondo ordine. E mi pare che non siano pochi gli allenatori e di gran grido … che in questo momento non allenano perchè sfruttano contratti di 1 o 2 anni che gli portano tanti soldarelli in tasca.

      • Non mi riferivo a te …Gandalf con la mia considerazione sul mister … ma vorrei capire, dato che per sbaglio sono andato in risposta al tuo commento, chi è che non stima ad Empoli Dionisi percui lui se ne dovrebbe andare? … Se poi ti riferisci a quei pochi bastian contrari che commentano su Pianeta Empoli … non son certo loro a far testo …….

        • I bastian contrari sono le voci riflesse di qualcuno dal di dentro…. guarda che su PE scrivono anche tanti insiders sotto mentite spoglie … certi commenti tecnici circolano e poi vengono riportati nei bar ecc. ecc. e a farli circolare è sempre lo stesso, colui che si deve rifare la verginità e alla fine dirà che c’era un grande organico e che l’allenatore non ha avuto meriti. E se l’allenatore nel frattempo se ne sarà andato il popolo bue abboccherà gridando al tradimento ….. l’ambiente Empoli non è più quello di una volta, Mork

  8. Mi sembra abbastanza irrealistico prima di tutto da parte del Napoli. O meglio, se dovesse essere vero anche solo l’interesse, sarebbe l’ennesima dimostrazione di follia del calcio attuale che deve sempre andare a mille all’ora. Mi metto nei panni del Napoli: vedo Dionisi, mi rendo conto che è un ottimo allenatore (perché lo è), ma penso anche che finora non ha MAI allenato in A. Quindi, me lo segno bene bene sul taccuino e lo seguo nel suo primo anno di A (a Empoli o altrove, ma comunque non in squadre di vertice, che giocano l’Europa) e, se conferma buone cose, casomai lo provo a prendere l’anno dopo. Prendere un allenatore dalla B e dopo poche settimane fargli fare i primi turni di Europa League o addirittura di Champions è da pazzi, altro che. Se poi, come dice qualcuno, sarà un Napoli ridimensionato, peggio ancora: se l’allenatore non si trova, a quel punto rischi proprio di andare in zona retrocessione. E non è un grande affare nemmeno per il mister: rischi di fare un “salto nel buio”, e se ti va male può essere addirittura controproducente per la carriera. Comunque son solo voci, si fa tanto per ragionare, anzi forse non sarebbe il caso di pubblicare certi articoli specie prima della fine del campionato

  9. prima almeno 1 anno di gratitudine a chi ti aveva fortemente voluto ,glielo davi,adesso mi sembra di voler mangiare l’uovo in culo alla gallina!ci sono tantissimi profili giusti giovani da empoli 1 su tutti zanetti del venezia,sai che divertimento soffiargli un’altra volta il mister!!!!!!!!!!!!!!!!111

  10. prima almeno 1 anno di gratitudine a chi ti aveva fortemente voluto ,glielo davi,adesso mi sembra di voler mangiare l’uovo in c..o alla gallina!ci sono tantissimi profili giusti giovani da empoli 1 su tutti zanetti del venezia,sai che divertimento soffiargli un’altra volta il mister!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. Morto un papà se ne fa un’altro se va via Dionisi pace e bene avanti il prossimo, lo sappiamo che a Empoli giocatori e allenatori sono tutti di passaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here