Riprenderà oggi la preparazione degli azzurri, all’indomani del pari con il Venezia, visto che martedi sera si torna nuovamente in campo per il turno infrasettimanale. L’Empoli sarà ospite della Reggina, con un giorno in più di preparazione visto che i calabresi scenderanno oggi in campo a Ferrara. Gara sempre ostica quella del Granillo, la Reggina galleggia a metà classifica ma era partita con idee un po’ più battagliere. Una gara non semplice, una gara in cui adesso ci sarà quasi l’imperativo di tornare a vincere perchè la classifica (vedremo cosa faranno oggi Monza-Cittaddela ed il Chievo) inizia a farsi più stringente in relazione ai cinque pareggi consecutivi riportati dai nostri. Alla ripresa dei lavori, quest’oggi, saranno da capire le condizioni di Stulac che ieri è rimasto fuori per un problema ad un occhio, chiaro che se dovesse star bene (nonostante la buona prova di Damiani) lo sloveno dovrebbe essere dentro. Potrebbe cambiare qualcosa davanti, magari Matos per La Mantia o anche Oliveri per l’ex Lecce che ieri ha fatto tutta la partita. Da capire anche le condizioni di Nikolaou che ieri è stato sostituito nell’intervallo. Restando in difesa si potrebbe rivedere Saballi ed in mezzo ci potrebbe essere una chance per Crociata. Due giorni per prepare al meglio la sfida che non potrà e non dovrà essere sbagliata.

Cosi come sbagliata non è stata la gara di ieri contro il Venezia. Squadra tosta quella di Zanetti, che ieri ha fatto vedere – almeno nel primo tempo – indubbie qualità tecnico tattiche, soprattutto nei momenti in cui riusciva ad ad uscire palla a terra dalla propria metà campo. Ma l’Empoli ha decisamente fatto meglio dei lagunari, e si, lo possiamo e dobbiamo dire, il pareggio alla fine è davvero un risultato stretto. Sicuramente il primo tempo è stato più difficoltoso, con il gol veneziano (un bel pallonetto di Mazzocchi che forse quel gol, cosi, non lo voleva fare) a complicare tutto ed un po’ di confusione negli ultimi sedici metri che non hanno mai visto portare grandi pericoli alla porta di Pomini. La ripresa è stato un vero e proprio assedio. Il gol arriva soltanto al minuto 71′ grazie ad un’azione tutto sommata strana dove una palla messa in mezzo da Parisi con la difesa veneziana a sbagliare tutto favorendo l’inserimento di Haas per il tocco vincente. L’Empoli sa di essere più forte, di avere qualcosa in più e spinge sull’acceleratore fino alla fine ma il risultato non si schioderà da quell’1-1. Brava e fortunata la difesa veneziana a non crollare, anche con qualche espediente per perdere tempo, ma con il senno di poi pesa come un macigno anche l’ennesimo errore arbitrale subito dall’Empoli: siamo al 62′ quando Mancuso viene stretto da due difensori veneti in area con chiaro fallo e penalty che il var avrebbe sicuramente assegnato. Un punto d’orgoglio, una prestazione – l’ennesima – da grande squadra ma alla fine non possiamo non masticare amaro.

Non spicca nessuno rispetto agli altri, ma la palma del migliore ci piace darla al giovane Damiani sceso in campo anche un pizzico a sorpresa rispetto alla vigilia: complice il già detto problema all’occhio di Stulac. Prima da titolare per lui in una partita molto difficile, se la cava davvero bene e recupera tanti palloni, palesando ordine nei piedi e nella testa. Importante l’ingresso di Crociata (unico cambio realmente azzeccato da Dionisi) che gioca la sua miglior partita in azzurro muovendosi molto bene tra le linee e dando la giusta scossa. Dietro non ci sono grosse sbavature se non Parisi sull’azione del gol veneto. Davanti invece non benissimo con soprattutto La Mantia che sbaglia due gol (non è la prima volta che capita) in maniera davvero assurda ed imperdonabile per uno che di lavoro fa l’attaccante. Dionisi stavolta non l’ha gestita e letta proprio bene. Si torna li, se sbagliamo certi gol, certo la colpa non è può essere dell’allenatore, ma di certo la gestione dei cambi lascia molta, molta, perplessità. Facile commentare a posteriori e dalla tribuna, ma era davvero impensabile togliere Bajrami e tra gli attaccanti era palesemente La Mantia da togliere. Chi entra poi non da davvero niente ed il tempo del Moreo da trequartista sembra essere giunto al capolinea.

Adesso avanti a testa bassa. La stagione è lunga e nonostante tutto siamo ancora davanti, soli. Sarà una settimana molto difficile, affrontando due squadre che in comune hanno lo stesso colore di maglia. Una settimana che ci potrà dire molto sullo stato generale della squadra che nelle ultime cinque gara ha effettuato una brusca frenata in termini di punti ma che su questi ci sarebbe da parlare per un bel po’. All’Empoli il compito, magari con un briciolo di fortuna in più anche nelle chiamate arbitrali, di riportare il trend nella giusta direzione….

42 Commenti

  1. …..questa squadra è la più forte, poche seg….he……sempre là in cima, senza perdere da una vita e, rimarco, a costo di passa’ da vittima, con tutti i torti arbitrali finora subìti…….mentalmente più che solida, quando sai, ormai, che puoi essere ostacolato anche se non c’è storia.

  2. Attenzione alla Reggina che con Baroni ha decisamente cambiato passo.
    La partita di ieri ci ha fatto capire sempre più che ci sono dei giocatori fondamentali per questa squadra …. Romagnoli, Stulac, Haas, Mancuso, Bajrami …. gli altri possono ruotare, loro no.
    D’accordo con Alessio, Moreo e il ruolo di 3/4 è giunto al capolinea.

    • Anche io penso che ci siano quei 4 5 giocatori insostituibili
      Su Moreo non penso che sia giunta al capolinea l’esperienza da trequartista: a inizio anno ha fatto sfracelli, ora Bajrami in quel ruolo è devastante.
      Credo che per Moreo sia più che altro una questione di fiducia/forma da ritrovare, non di ruolo. È fortissimo e che sia punta o trequartista il suo contributo credo sarà ancora molto importante.
      In certe situazioni io non disdegnerei un centrocampo con Stulac Haas e Bajrami, Moreo trequartista e le due punte..

  3. …ma, ormai, anche se rientra a breve, gli ci vole un altro mese per riprendere il via, praticamente campionato finito…..maremma cane.

  4. Finalmente un commento degno di un bravo giornalista; senza girarci intorno, ci si è espresso su tutte le problematiche intorno a questa stupenda squadra; pane al pane, vino al vino, senza tapparsi gli occhi, con qualche tiratina d’orecchi anche al nostro grande mister. È così che si fa giornalismo sportivo, e in questa maniera si fa il bene anche della squadra. Sono state analizzate situazioni che era da un mese e più che erano così evidenti da far storcere la bocca a molti tifosi; e ricordiamoci che i tifosi empolesi hanno visto parecchi campionati di A e B, e non sono degli sprovveduti come a molti piace far pensare, anzi sono degli ottimi intenditori di calcio e in più hanno la passione, e i loro giudizi sono molte volte preferibili a quelli dettati da un freddo giornalismo.

  5. Articolo giusto da vero spirito empolese….invece cari “EMPOLANI” vediamo se riuscite a danneggiare questa forte squadra che è in testa dall’inizio del campionato.

  6. la chiave tattico agonistica del 90% delle squadre che incontriamo e’ molto chiara , aggressivita’ e pressing continuo per 1 ora di gioco ….poi calano logicamente e vistosamente dove noi prendiamo le redini totali del gioco,ecco la chiave di volta e’ quella di NON prendere goal nei 1′ tempi anzi l obbligo assoluto deve essere perche’ li prendiamo sempre e poi recuperare e’ complicato.
    Dionisi deve valutare bene perche’ dal 60′ in poi siamo da sempre padroni assoluti del campo del gioco e delle occasioni , prima soffriamo l intensita’ ed i raddoppi avversari ma anche ripensare i cambi in funzione dell obbiettivo e ieri non mi sono piaciuti i cambi , Moreo / LaMantia e Matos/Mancuso le coppie di rotazione
    se arriviamo a maturare anche qui non puo’ che esserci poi un solo risultato visto che non giocando benissimo e soffrendo non ci batte comunque nessuno.

  7. Ma perché non ha giocato il polacco? Vabbene che non è nostro ma specialmente contro queste squadracce Anticalcio mi sembrerebbe adatto o no?

  8. Sicuramente ieri sera un primo tempo un po’ morbido e i cambi nel finale un po’ strani, su questo sono d’accordo. In ogni caso, la sintesi della partita è che loro hanno trovato il gol della domenica e per il resto non hanno mai tirato in porta, mentre a noi manca un rigore solare e un LaMantia che doveva angolare di più quel colpo di testa. Primo tempo doveva finire 0-0, il secondo 2 o 3 a 0 per noi. Ma è un periodo “no” con gli episodi, e nonostante questo riusciamo sempre a raddrizzarla, con uno spirito davvero encomiabile.
    Parisi nelle ultime due partite ha fatto dei cattivi primi tempi, ma teniamo conto anche dell’aggressività di Pisa e Venezia, due squadre in formissima, che infatti poi sono calate nel secondo tempo, e infatti Parisi è sempre cresciuto e ha propiziato i gol e altre occasioni. Damiani secondo me benissimo, ovviamente un po’ timido ma se a quell’età ti buttano dentro in quel ruolo chiave è normale non volersi prendere rischi esagerati. Crescerà bene. LaMantia lo difendo spesso però avrebbe anche un po’ rotto, anche con l’atteggiamento negativo, allarga le braccia, si lamenta…Moreo lo proverei al posto suo, sulla trequarti ha esaurito le carte.
    Comunque, 5 pareggi di fila ma Monza, Spal, Pisa e Venezia eran partite veramente difficili, e ora ce le siamo messe alle spalle. E senza furti avremmo semi-chiuso il campionato. Dionisi ovviamente non è il padreterno, degli errori li fa, ma quando vi viene qualche dubbio ripensate agli esseri abominevoli che riedevano sulla nostra panchina l’anno scorso.

  9. Ah, una nota ai commentatori che si vanno a sfogare durante la partita: vergognatevi. Andate ora, a mente fredda, a rileggere le cattiverie che scrivete già a partire dai primi minuti del primo tempo. Si arriva a delle vette di odio verso chi veste la nostra stessa maglia ed è primo in classifica, che lasciano di sasso. Troppa gente vive veramente male, Covid o non Covid.

  10. Si, un lungo viaggio a Reggio Calabria in questo momento un ci voleva, ma tant’è, il calendario è questo. Oggi, quasi quasi, sarebbe meglio che il Monza lo battesse, il Cittadella. Che sabato viene a Empoli.

  11. Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere primi, a questo punto del torneo, non certo per caso.
    però sta qui’ il punto: giochiamo i primi tempi come se dovessimo preservarci. detto questo Alessio, non c’era bisogno del var ieri sera, come del resto le scorse partite, o di arbitri top, gli episodi ora sono davvero inspiegabili.
    e anchio credo che Dionisi sia stato davvero poco lucido nella gestione dei giocatori ieri, ma ci sta, è normale sbagliare in qualche partita, come sbagliano i calciatori, e come nel nostro lavoro sbagliamo a volte tutti noi.
    Lo stanno mascherando anche bene, ma tutto questo filotto di gravissimi errori arbitrali ha creato nei giocatori e nel mister parecchio nervosismo, ne sono sicuro. forza ragazzi dimostrate di essere i più forti, ne avete le possibilità, vi stanno sfidando, fate la voce grossa!

  12. La verità che alcuni fingono di non vedere o sapere
    Che con un altro allenatore saremmo probabilmente una squadra da metà classifica
    Ci si stupisce di vivere difficoltà, qualche calo di forma, qualche errore, cioè si rifiuta
    Di accettare la normalità di un campionato complesso e mai scontato come la serie b.
    Persone, ci sono i post di agosto a testimoniarlo, che pronosticavano una salvezza complicata.
    Ora pontificano, scandalizzati perché siamo primi con solo 4 punti di vantaggio.
    Vi meritate Muzzi per 5 anni.

    • Sì esatto poi spesso son gli stessi che prima di iniziare dicono “è manna se ci si salva” e poi se non vinci ogni partita 3-0 si lamentano lo stesso. Come dicevo prima, credo sia un problema di vita infelice, il calcio c’entra solo fino a un certo punto

      • Bravissimi non vale più perdere nemmeno tempo con questi incompetenti. I risultati delle altre dimostrano che le partite sono difficili e che gli altri allenatori sono evidentemente peggio del nostro. Unico rammarico e che stasera salta Marino (toh ma guarda …) e questo è un male perché la SPAL ora recupererà. Strano che esonerino Marino non l’avrei mai detto

    • Marino è quello che è, cioè un allenatore normale, ma non credo proprio che con un altro allenatore, la Spal possa fare tanto meglio.

  13. Concordo. Troppe critiche. Siamo in testa da jnixio anno con una squadra non da primi 2 posti, pur nei nostri errori riusciamo sempre a rimontare e si critica così? Ma dai. E sempre con questi cambi. E se lo mette nero lo volete rosso, e se lo mette rosso lo volete giallo. Ma è così drammatica la sostituzione fi Bajrami del 82 esimo? Mettiamo che abbia sbagliato, è così grave? Levo uno che potrebbe anche essere stanco e be provo un altro La Mantia l ha lasciato in una partita chiusa chiusa per i colpi di testa nel finale. È così drammatica la scelta? Chi ci legge da fuori Empoli ci prende x scemi. Ora che ci sono 3 gare in 7 giorni già mi immagino. Se fa 3 4 cambi volete i titolari, se mette i titolari e ci di arriva stanchi perché non mette forze fresche. Come le NANE

  14. Intanto la Reggina ha vinto 4-1 a Ferrara quindi martedì se non giochiamo al massimo, si perde per la seconda volta, specie se a inizio partita non schiera Bajrami , Mancuso e Moreo davanti, e Sabelli terzino destro al posto di Fiamozzi che ogni tanto tira per la maglia l’avversario, a rischio di prendere un bel rigore, perchè contro ce li danno subito, a favore bisogna che ci sparino per averlo.

    • Rigiro il discorso…intanto la Spal ha perso 1-4 in casa con la Reggina…chissà tutti i bubboloni di questo sito se abitavano a Ferrara (o a Salerno, a Lecce, a Chievo) oggi quante ne avevano da dire…invece purtroppo tifano l’Empoli e ci tocca pupparceli a noi

      • E Aggiungo … ariborda … goal regolarissimo annullato al Cittadella. Sarà il caso che si intervenga perchè adesso stanno davvero esagerando.

      • Te non ti rende conto del clima che c’è a Ferrara fra i tifosi spallini, e che se viene esonerato Marino, è anche per calmare i tifosi; ma dai cerca di fare discorsi più seri, e un po’ di più da tifoso.

  15. A me tutti questi discorsi, ” intanto loro hanno vinto “, “stiamo attenti che si perde” mi fanno sbellicare. Ma le squadrone che ci dovrebbero surclassare quali sono? Il Lecce che si fa pareggiare al 92′ a Pescara, o il Real Chievo che perde a Cosenza? O sennò la Salernitana che ieri in 95′ ha fatto letteralmente vomitare. Anche il Venezia, che a detta di tutti era la squadra più in forma ieri ha tirato in porta 2 volte, compreso il cross sbagliato. A Reggio sarà dura, come tutte del resto, ma anche per loro non sarà una passeggiata

  16. Comunque il Monza lo stanno aiutando in modo spudorato, oggi hanno annullato un gol al Cittadella regolare, , la giornata scorsa era toccato al Chievo, in questo modo li mandano anche in Champions

    • Jori intervistato sul gol annullato, senza mezzi termini, risponde: “Lo sapevamo che dobbiamo giocare contro il Monza e anche contro qualcos’altro”.

  17. Pensieri ad alta voce dopo Monza-Cittadella 0-0. Risultati e stati di forma, continuano ad essere a corrente alternata. Sono quindi caratteristiche oramai reiterate e certificate. L ‘atipicità di questo campionato è sotto gli occhi di tutti. I motivi ( covid, mercato, gare ravvicinate, stadi vuoti, stati di forma con alti e bassi, facilità di infortuni, ect..) gli abbiamo abbondantemente elencati più volte. Sono tutte, o quasi, gare da 1X2. Nelle valutazioni generali non si può, non tener conto di questi parametri. In questo scenario, nonostante la classifica ( siamo primi) ed una andatura “regolare” che fa ben sperare, c’è ancora chi , dietro uno specchio oscurato, tenta di avvelenare i pozzi. Forza Empoli.

  18. Poche pippe siamo i più forti e non lo dico perché tifo empoli ma perché siamo primi subendo torti arbitrali allucinanti e i portieri avversari fanno parate da fenomeni , vedi pomini su la mantia, non perdiamo da una vita è siamo primi da una vita quindi per me siamo forti

  19. La squadra é forte.
    Dionisi imparerà a fare i cambi.
    Per gli arbitri girerà la ruota anche per noi.
    E l’Empoli tornerà in serie A.
    Che ricordo é un lusso per Empoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here