EMPOLI0
BENEVENTO0

Gli azzurri tornano a far punti e fermano la capolista Benevento che in virtù degli altri risultati deve rimandare la sua festa. Un passo avanti indubbio rispetto alla prestazione di Spezia visto anche il tipo di avversario che oggi era di fronte al Castellani e possiamo sbilanciarci dicendo che ai punti qualcosa in più i nostri potrebbero meritare. Gara divertente considerando la strana situazione e nel finale una palla gol a testa per portare a casa la posta intera. La nota negativa è che l’attacco – strapagato – è ancora a secco dalla ripresa e da qualche singolo ci si attende qualcosa in più rispetto a quanto offerto in queste due gare. Un punto per rimettersi in marcia anche se in classifica siamo raggiunti dall’Entella. Al Castellani finisce 0-0 tra Empoli e Benevento, a Romagnoli la nostra palma di migliore dei nostri.

EMPOLI (4-3-3) : Brignoli; Fiamozzi, Maietta, Romagnoli, Antonelli (79′ Balkovec); Frattesi (68′ Zurkowski) Ricci (29′ Stulac), Henderson; Tutino, Mancuso (68′ Moreo) Ciciretti (46′ Bajrami)

A Disp: Branduani, Perucchini, Nikolaou, Moreo, Pinna, Gazzola, Bandinelli, Sierralta.

Allenatore: Pasquale Marino

BENEVENTO (4-4-2) : Montipò; Maggio (84′ Letizia) Tuia, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Tello (75′ Del Pinto) Insigne (88′ Kragl) ; Sau (75′ Improta) Moncini (84′ Coda).

A Disp: Manfredini, Gori, Rillo, Pastina, Basit, Gyamfi, Di Serio.

Allenatore: Filippo Inzaghi

ARBITRO : Sig. Pezzuto di Lecce. Assistenti: Dei Giudici/Fiore.

Ammoniti: 9′ Ricci (E), 57′ Henderson (E), 70′ Tello (B)

LIVE MATCH

96′- Arriva il triplice fischio del direttore di gara, termina 0-0 fra Empoli e Benevento, un risultato che non soddisfa nessuna delle due squadre, ma è una fotografia esatta dell’andamento della gara.

95′-Brignoli! salva il risultato sul destro di Hetemaj.

95′- Moreo! sugli sviluppi di un angolo da destra, con il destro in piena area manda la palla a lato.

94′- Punizione per l’Empoli, fallo di Barba su Fiamozzi: la scodella Balkovec per Romagnoli, libera Tuia.

93′- Il ceco batte la punizione con palla sul secondo palo, Tuia non si coordina con palla sul fondo.

92′- Kragl obbliga Stulac al fallo, punizione per il Benevento.

91′- Non riesce Zurkowski nel suggerimento per Moreo, la chiusura è di Caldirola.

90′- Segnalati sei minuti di recupero

89′- Stando questi i risultati il Benevento rimanderebbe la promozione in serie A, per effetto del successo parziale dello Spezia sul campo del Chievo Verona per 3-1.

88′- Ultima i cambi anche Inzaghi, Kragl rileva un nervoso Insigne.

86′- Coda pesca Improta, vince il duello con Fiamozzi si presenta in area, il suo sinistro è debole, blocca Brignoli.

84′- Doppio cambio per il Benevento: entrano Coda e Letizia, Per Moncini e Maggio.

83′- Lungo lancio di Romagnoli per Mancuso, Letizia appoggia per Montipò.

81′- Balkovec obbliga al fallo Maggio, punizione per l’Empoli. Batte Stulac allontana Tuia.

79′- Problemi per Antonelli costretto ad uscire dal campo, al suo posto entra Balkovec.

78′- Lungo possesso palla del Benevento, interviene in anticipo Romagnoli

77′- Henderson si procura un calcio di punizione nei pressi della linea laterale. Cross di Bajrami respinto da Tuia.

75′- Doppio cambio per il Benevento, Del Pinto e Improta per Tello e Sau

73′- Arriva l’interruzione anche in questa seconda frazione, poco più di un quarto d’ora per sbloccare la gara.

72′- Provvidenziale chiusura di Antonelli su Sau un piena area.

71′- Destro morbido di Stulac sul secondo palo, Tello prolunga in angolo. Per l’Empoli è il sesto angolo: Montipò ancora attento a bloccare nella propria area piccola.

70′- Prima ammonizione anche nelle file del Benevento, ne fa le spese Tello per fallo su Henderson

68′- Doppio cambio per Marino, Moreo e Zurkowski per Mancuso e Frattesi

67′- Mancuso! una fiammata all’improvviso, il suo destro al volo obbliga Montipò alla deviazione sulla propria sinistra.

67′- Maggio la mette in mezzo a cercare Moncini, blocca a terra Brignoli.

65′- Non si intendono Tutino e Mancuso, ancora una palla che muore nell’area giallorossa, controllata da Montipò in tutta tranquillità.

64′- Con i risultati che arrivano dagli altri campi il Benevento sarebbe in serie A anche con un pareggio.

62′- Cross di Maggio a destra con palla in mezzo all’area per Moncini, si chiude la difesa azzurra.

61′- Ci prova Tutino dalla lunga distanza, blocca a terra Montipò.

61′- Si procura una rimessa laterale l’Empoli, si sta giocando su ritmi lentissimi, entrambe le squadre sono a filo di gas.

59′- Manovra molto lenta degli azzurri, ancora un errore in fase di fraseggio: stavolta lo commette Fiamozzi.

58′- Sventagliata di Hetemaj a cercare Maggio, che commette fallo su Antonelli.

57′- Arriva il secondo cartellino giallo per gli azzurri, punito l’intervento di Henderson su Hetemaj.

55′- Azione insistita del Benevento, il cross morbido con il sinistro di Tello addomesticato da Brignoli.

54′- Sventagliata di Romagnoli per Mancuso, la sua sponda non trova Tutino, si chiude la difesa sannita.

53′- Schiattarella per Maggio, il suo cross sul secondo palo a cercare ancora Moncini, il colpo di testa dell’Ex Cittadella si perde sopra la traversa.

52′- Barba innesca Tello che prova a mettere in movimento Moncini, esce al limite dell’area Brignoli.

51′- Tutino per Mancuso, il quale commette fallo su Caldirola. Si riparte con una punizione per gli ospiti.

49′- Sull’altra sponda Hetemaj obbliga al fallo Tutino. Dalla successiva punizione viene fischiato fallo in attacco ai giallorossi, gara molto spezzettata.

48′- Punizione per l’Empoli nei pressi della propria area, lungo lancio di Brignoli per Mancuso, anticipato da Caldirola.

47′- Henderson anticipa Maggio, l’arbitro punisce l’ex Napoli concedendo la punizione agli azzurri.

46′- Nell’intervallo Marino ha deciso per il secondo cambio, Bajrami ha preso il posto di Ciciretti. Il primo pallone di questa ripresa viene giocato dal Benevento

0′ – Primo tempo tutto sommato equilibrato e con un ritmo vibrante. Per adesso un Empoli più vivo rispetto a Spezia anche se nel finale di tempo c’è stata una leggera flessione. Adesso anche dalla panchina ci attendiamo una marcia in più. Abbastanza fastidiosi i cori finti messi in amplificazione.

2° Tempo

48′- Si va al riposo sul risultato di 0-0 fra Empoli e Benevento, al termine di una prima frazione equilibrata su ritmi non eccelsi.

47′- Percussione di Maggio a destra, il suo cross bloccato in presa alta da Brignoli.

46′- Antonelli genera il primo angolo per il Benevento su cross di Maggio. Dalla bandierina, Insigne sorprende i difensori azzurri: il suo sinistro addomesticato da Brignoli.

45′- Segnalati 3′ minuti di recupero.

44′- Hetemaj per Mancuso, si sposta sul sinistro respinto da Maietta.

44′- Stulac si occupa del quarto angolo, palla in area respinta dai corazzieri giallorossi.

43′- Henderson serve Mancuso, entra in area pesca Ciciretti, anticipato in angolo da Barba.

42′- Sull’altra sponda Insigne prova a pescare in area Moncini, la sua conclusione non crea grattacapi a Brignoli, che lascia sfilare la sfera a fondo campo.

41′- Hetemej si procura un calcio di punizione nella propria metà campo, punito il colpo con l’anca di Henderson.

39′- Lungo lancio di Stulac per Ciciretti, il quale lascia proseguire Frattesi: destro respinto con i pugni da Montipò

38′- Cross di Barba a sinistra a trovare l’incursione senza palla di Hetemaj, la sua girata per nostra fortuna è debole, Brignoli blocca.

37′- Punizione procurata dall’Empoli, Ciciretti la scodella sul secondo palo a cercare la “torre” di Romagnoli, si chiude la retroguardia ospite.

36′- Bella combinazione fra Frattesi e Mancuso, si chiude la retroguardia sannita.

35′ – Antonelli toglie le “castagne dal fuoco” appoggiando verso Brignoli

34′- Grossa ingenuità di Stulac, perde palla favorendo Insigne che lo costringe al fallo.

33′- Brivido! Sau vince un paio di contrasti in area azzurra, arma il sinistro con palla che esce di poco a lato del secondo palo.

32′- Stulac – buono il suo approccio – allarga per Tutino anticipato da Maggio

31′- Ci prova dalla lunga distanza Stulac con palla a lato.

30′ – Frattesi si procura il terzo angolo della gara. La scodella Stulac in mezzo all’area, Caldirola allontana.

30′- Ciciretti esplode il destro, allontana Tuia con palla in fallo laterale.

29′- Eccolo in cambio di cui vi parlavamo in precedenza, Stulac per Ricci.

27′- Intanto c’è la sospensione per consentire alle due squadre di dissetarsi. A breve potrebbe esserci un cambio negli azzurri, Ricci è claudicante, pronto Stulac.

26′- Insigne e metà strada fra Henderson e Maietta, scarica il sinistro con palla a lato.

26′- Improvvisa accelerazione di Maggio, il suo destro sfila a fondo campo con Brignoli in controllo.

25′- Insigne al limite dell’area per Moncini sul filo del fuorigioco, il suo sinistro si perde abbondantemente a lato.

24′- Impreciso il suggerimento di Romagnoli per Fiamozzi, palla direttamente in fallo laterale

23′- Moncini si procura un calcio di punizione, su di lui intervento falloso di Henderson.

22′- Sull’altro fronte sventagliata imprecisa di Fiamozzi per Tutino con palla direttamente in fallo laterale.

21′- Schiattarella in verticale per Sau, legge bene la situazione Romagnoli in anticipo sull’ex Cagliari.

20′- Sugli sviluppi del secondo angolo, fischiato fallo su Montipò.

20′- Sinistro morbido di Ciciretti in mezzo all’area, palla prolungata in corner da Barba.

19′- Stavolta la punizione è per l’Empoli, intervento in ritardo di Maggio su Tutino.

18′- Ancora un piazzato per il Benevento, Insigne la scodella in area, respinge Romagnoli.

16′- Batte Insigne con palla sul secondo palo, la prolunga Tuia in mezzo all’area, la fa sua Brignoli in tutta sicurezza.

15′- Apertura di Schiattarella per Maggio, fallo di mano di Antonelli: punizione per il Benevento.

13′- Intervento falloso di Ricci su Maggio, lo stesso ex Napoli ha qualcosa da dire a Tutino. Si riprende con una punizione per i giallorossi.

12′- Torna in possesso di palla il Benevento, palla in area azzurra controllata da Romagnoli che appoggia per Brignoli.

11′- Dal primo tiro dalla bandierina di Ricci, palla sul secondo palo troppo lunga per Mancuso.

10′- Incursione di Tutino, entra in area e da posizione defilata obbliga Montipò alla deviazione in angolo.

9′- Intervento da tergo di Ricci su Schiattarella, scatta il giallo per il centrocampista dell’Empoli.

6′- Ritmi abbastanza compassati in avvio, anche se gli azzurri a tratti provano ad accelerare.

4′- Incredibile! Antonelli spinge a sinistra entra in area, allarga per Ciciretti: il suo sinistro di prima intenzione disinnescato da Tello.

3′- Sul capovolgimento di fronte fallo in attacco di Mancuso su Caldirola, si riparte con una punizione per il Benevento.

3′- Sull’altra sponda uno dei due ex della gara Barba la mette in mezzo, la toglie Fiamozzi.

2′- Spinge ancora a sinistra l’Empoli sull’asse Tutino- Henderson, ancora rimessa per i nostri.

1′- Sono gli azzurri a muovere il primo pallone della gara, ci prova Tutino a sinistra, Maggio fa buona guardia mettendo la palla in fallo laterale.

0′ – Antonelli per Balkovec, Romagnoli per Sierralta e Tutino per Bajrami: sono queste le variazioni rispetto alla gara di Spezia. La Mantia anche oggi out.

1° Tempo

35 Commenti

    • Mi devi spiegare il tanto astio nei suoi confronti fino al punto di augurare il male ad una persona che oltretutto ha giocato con la nostra maglia…

  1. A guardare i ritmi di questa partita, sono davvero convinto che aver ripreso e’ stato inutile, non e’ calcio… Eh purtroppo per noi mancano ancora 8 partite.

  2. Infatti andrebbero tolti tutti e due. Però ormai da qui alla fine Ricci sarà titolare fisso perchè si vuole fare cassa e stulac è buono per il lesso. Ad ora una partita da biscotto, col benevento che preferisce andare in A in casa e festeggiare (giustamente). Ci stanno regalando questo punto, speriamo di prenderlo e fine. Detto questo siamo di una pochezza disarmante, pur se alcuni elementi non sono certo tra i più scarsi nei loro ruoli di tutto il campionato.

  3. E ci vogliono regalare il pareggio lo capite o no?? Il tiro addosso al portiere in altre partite lo avrebbe messo in rete bendato… accontentiamoci!

  4. nulla via andata anche questa. peccato perchè le nostre occasioni le abbiamo avute ma anche loro potevano fare gol. però a questa squadra manca sempre quel qualcosa per vincere le partite. in altri momenti un pari con la prima era oro adesso è un punto che serve a poco.

  5. Dopo che Motel sbaglia da solo davanti al portiere al 95” esimo ci si rivede a settembre! Questo gruppo non ha fame. Non ci sono allenatori che tengono. Mancano di testa prima di tutto. E non ce l’ho con Moreno sia chiaro, ce l’ho con tutti. Gli manca la voglia di raggiungere un obiettivo a tutti i costi, la voglia di andare oltre le proprie possibilità, anzi ci vanno molto sotto. Per l’amor di Dio va bene il pareggio contro il Benevento m questa squadra è lontanissima parente di un Empoli che vorrei vedere

  6. Tutto sommato c’è andata bene, abbiamo rosicchiato un punto al Chievo e alla Salernitana, comunque giocando così i plaj off sono ancora lontani se non si ricomincia a vincere la vedo buia.

    • Pensiamo a non perdere a Pescara e a Venezia sennò si mette male…basta con voli pindarici…questa è una squdra costruita e ricostruita male…che ha cambiato 3 tecnici…di cui uno scarso…uno impresentabile e uno bollito. Voglio arrivare a 48 punti e dimenticarmi di queste ultime 2 stagioni…poi l’anno prossimo spero davvero in un capionato tranquillo con vista su una delle ultime posizioni play-off…non ci vuole tanto…solo un pò di quella cosa che ad Empoli da un po abbiamo lasciato chiusa in un cassetto…mi pare si chiami competenza.

      • Dimenticarmi le ultime due stagioni? Quella A persa a San Siro è comunque storia, lacrime, passione, qualcosa per cui vale la pena comunque esserci, essere dell’Empoli, una retrocessione amara sancita solo al 96esimo nel tempio del calcio. Io quella stagione la tengo stretta nel cuore, e mi fa essere orgoglioso di essere empolese. Questa stagione invece la ricorderemo per i magnifici derby col Pisa (bellissimo ma un po’ poco) ed l’infame virus.

        • concordo con te. Quando retrocedi cosi a san siro con 38 punti a pari con l ‘inter in casa con 70 mila persone che se la fa addosso non è una cosa da dimenticare. Pur con gli errori fatti sei in serie A, è da mettere nei ricordi. Quest’anno invece troppi errori, quando fai le squadre con le figurine non sempre ti va bene. Hai 6 attaccanti, le 2 punte centrali costano 10 milioni e non tiri in porta. Ciciretti è un bluff. Bisogna ritornare un po’ piu’ umili, partire x fare un campionato di mezza classifica e lanciare qualche giovane. Ritornare a giocare bene a pallone, perchè a Empoli siamo abituati così. Da sarri a Giampaolo ad Andreazzoli si è visto giocare a pallone, e vedere Muzzi o Bucchi ti deprime enormemente. Poi se incappi nell’ anno buono li freghi te li squadroni come in passato.

          • Anch’io concordo. Senza bel calcio ed organizzazione di gioco che ci consenta un ciclo sul medio periodo, gli eventuali successi sarebbero una vittoria di Pirro.

  7. Un barlume d’azzurro. Ci sarebbe ancora tempo, ma a questa squadra sembra mancare sempre quel saltino in più. Di certo i 30 punti di differenza io un l’ho visti. Anche 1-0 ma l’Empoli meritava di vincere.

    • E basta con sto ‘meritava di vincere’. Non se ne può più. Quando Il Benevento attaccava noi ballavamo come giovani ballerine.

  8. A 8 giornate dal termine pubblicamente posso dire che ho sopravvalutato Mancuso.
    Uno che di era presentato con tale score negli ultimi anni ho pensato potesse essere un nuovo Caputo.
    Ebbene confesso di essermi sbagliato: ragazzi, non sa stoppare una palla, incredibile.
    Certo, il mister ci mette del suo se lo fa servire con palle alte.
    Ma lui fa di tutto per far cadere le braccia…

  9. Presidente Corsi, un solo appello SINCERO visto l’andazzo di tutto… SE CI SEI SEMPRE, BATTI UN COLPO perché qui si mette male!

  10. Caputo è un giocatore con carisma, carattere e che si adatta a fare tante cose in attacco, non solo nella finalizzazione. Il Caputo visto a Empoli e prima nell’Entella era sprecato assolutamente per la B. E’ un uomo squadra oltretutto. Mancuso un giocatore con qualità, ma con troppi ma…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.