ATALANTA2
EMPOLI1

44′ Ebuhei, 58′ De Roon, 85′ Hojlund

Al Castellani finisce 2-2 la sfida intera con lo Spezia. Una gara incredibile, una rimonta incredibile!! Azzurri sotto quasi subito per un rigore segnato da Verde, rigore fatto ripetere dall’arbitro per un eccesso di zelo nell’applicazione del regolamento dopo che Vicario aveva parato la prima esecuzione. Nell’occasione l’Empoli resta in dieci per il rosso diretto a Parisi che di fatto fa una parata sulla linea di porta. Lo Spezia sfrutta al meglio la superiorità numerica e Verde trova un grandissimo gol che porta avanti di due gli ospiti. Ad inizio ripresa si ristabilisce la parità numerica per un doppio giallo ad Esposito e l’Empoli sale in cattedra mettendo di fatto all’angolo gli avversari. Accorcia le distanze Cambiaghi che riceve una grande palla da Caputo ma l’apoteosi è in pieno recupero con il pareggio che arriva dai piedi del nuovo arrivato Vignato. Un pareggio acciuffato in extremis ma un pareggio ampiamente meritato visti i numeri bulgari della sfida. Sicuramente gli episodi oggi sono stati decisivi da una parte e dall’altra ma all’Empoli va dato il merito, ancora una volta, di non essere uscito mentalmente dal match ed averci creduto fino all’ultimo pallone utile. Punto che fa comodo ed avvicina sempre più all’obiettivo finale. Peccato davvero per il rigore fatto ripetere allo Spezia perché ancora una volta avevamo assistito ad una roba spaziale da parte di Vicario.

EMPOLI (4-3-1-2) : Vicario; Ebuehi (60′ Stojanovic), Ismajli, Luperto, Parisi; Akpa Akpro (60′ Piccoli), Marin, Bandinelli (84′ Vignato); Baldanzi (26′ Cacace); Cambiaghi, Caputo (84′ Satriano).

A Disp: Perisan, Ujkani, Walukiewicz, De Winter, Henderson, Fazzini, Haas, Pjaca.

Allenatore: Paolo Zanetti.

SPEZIA (3-5-2) : Dragowski; Wisiniewski, Nikolaou, Amian; Gyasi (63′ Holm), Bourabia, Esposito, Agudelo (79′ Cipot), Reca; Verde (52′ Ekdal) , Shomurodov.

A Disp: Marchetti, Zovko, Ferrer, Beck, Krollis, Maldini.

Allenatore: Luca Gotti

ARBITRO: Sig. Giua di Olbia. Assistenti: Alassio/Colarossi. VAR: Di Paolo/Paterna.

Ammoniti: 24′ Vicario (E), 24′ Nikolaou (S), 31′ Verde (S), 39′ Esposito (S), 62′ Ekdal (S),

Espulsi: 20′ Parisi (E), 49′ Esposito (S).

LIVE MATCH

95′- Triplice fischio di Giuia, finisce l’Empoli con grande carattere rimonta una partita che sembrava ad un certo punto persa. Nella ripresa Cambiaghi e Vignato firmano un pareggio meritato per quanto visto, soprattutto nella seconda parte della gara.

94′- Spinge Cacace sulla sinistra, il suo servizio direttamente tra le braccia di Dragowski.

93′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL la pareggia Vignato con un sinistro mortifero da dentro l’area.

93′- Cross di Stojanovic deviato sul fondo da Piccoli.

92′- Fasi concitati in questo recupero, sembra mancare la lucidità agli azzurri.

90′- Assegnati cinque minuti di recupero da Giuia.

89′- Perde una palla sanguinosa Stojanovic, Destro di Cipot a lato di poco alla destra di Vicario.

88′- Ultimi assalti dell’Empoli a caccia di un pareggio che sarebbe meritato.

86′- Ci prova Marin da fuori, stavolta il sinistro del rumeno è centrale. Drangowski la fa sua.

85′- Vibranti proteste azzurre per un contatto in area ligure.

84′- Anche Zanetti si gioca le ultime carte: Vignato e Satriano.

83′- Primo angolo di questa ripresa per lo Spezia, lo procura Reca.

81′- Bandinelli in mezzo per Caputo, scarico per Stojanovic che pesca Piccoli. Ne esce un tiro senza troppe pretese bloccato da Dragowski.

80′- Marin in verticale per Caputo, pescato in posizione di fuorigioco. Tuttavia il suo sinistro era stato francobollato dall’ex Nikolaou

78′- Spinge Cacace sulla sinistra, salta Holm si presenta in area ma il suo destro si perde alle stelle.

77′- Marin a cercare il taglio di Caputo alle spalle della difesa dello Spezia, l’attaccante azzurro da posizione defilata non inquadra la porta.

75′- Punito l’intervento falloso di Cambiaghi su Amien.

74′- Cross da sinistra di Cacace a cercare sul secondo palo Piccoli contrastato efficacemente da Nikolaou. L’ultimo tocco è dell’attaccante dell’Empoli.

73′- Contatto tra Caputo e Wisiniewski, secondo Giuia si può proseguire. Adesso l’inerzia della gara è tutta dalla parte degli azzurri.

71′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL la riapre l’Empoli con Cambiaghi abile a raccogliere il servizio di Caputo, spedendo la palla sotto la traversa

70′- Amien! Spezia vicinissimo al 3-0 con il difensore francese servito ai 20 metri calcia a lato.

69′- Sul capovolgimento di fronte ripartenza dello Spezia in campo aperto, cross di Reca sul primo palo per Shomurodov. La deviazione dell’attaccante uzbeko direttamente sul fondo.

68′- Caputo! la deviazione aerea dell’attaccante azzurro sul corner di Marin respinto da Drangowski in allungamento sulla sua sinistra.

67′- Traversone di Marin a cercare Piccoli, anticipato in corner da Amien.

66′- Lo Spezia si riaffaccia nella metà campo dell’Empoli, ripresa di totale contenimento della squadra di Gotti.

64′- Cross di Luperto per Caputo, anticipato in corner.

62′- Finisce nella lista dei cattivi anche Ekdal per proteste.

61′- Cross di Stojanovic in area per Caputo, fermato da Amien

60′- Il tecnico azzurro si affida alla spinta di Stojanovic e a Piccoli per dare linfa alla fase offensiva.

58′- Marin in ripiegamento su Reca, sta producendo il massimo sforzo la squadra di Zanetti per tornare in partita.

57′- Ci prova Cacace da fuori con palla abbondantemente alto.

56′- Terminato il Check si riprende con una semplice rimessa dal fondo per lo Spezia.

55′- C’è un nuovo check con il Var, si sta valutando il precedente contatto tra Amien e Luperto.

53′- Pareggia il conto dei corner l’Empoli. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina azione tambureggiante degli azzurri, sinistro di Cambiaghi alto sopra la traversa.

51′- Gotti Sacrifica l’uomo di maggiore qualità: Verde inserendo un centrocampista in più.

50′- Adesso può cambiare il canovaccio della gara, l’Empoli in parità numerica ha qualche possibilità in più per riaprire la gara.

49′- Anche lo Spezia in dieci! Secondo cartellino giallo al centrocampista dello Spezia e conseguente rosso.

48′- Gioco fermo, contatto tra Esposito – già ammonito- ed Akpa Akpro.

47′- Marin in verticale per Caputo pescato in fuorigioco. Si riparte con una punizione in favore dello Spezia nella propria metà campo.

46′- L’Empoli muove il primo pallone di questa seconda frazione, ci sono due gol da rimontare in inferiorità numerica per gli uomini di Zanetti.

2° Tempo

49′- Si va all’intervallo con lo Spezia in vantaggio al “Castellani” per 2-0, decide al momento la doppietta di Verde. Gara che è girata di fatto con l’episodio del 20′, quando ai liguri è stato assegnato un rigore per fallo di mano e conseguente espulsione a Parisi. Gara davvero in salita per gli azzurri.

48′- Agudelo sulla corsa di Reca ma l’ex Crotone commette fallo su Ismajli.

48′- Bandinelli per Cambiaghi, respinge con efficacia Wisiniewski.

47′- Verde la scodella in mezzo all’area allontana Luperto.

45′- Assegnati quattro minuti di recupero.

44′- Occasione Empoli! Sinistro velenoso di Marin toccato da Ebuhei, salva nei pressi della linea di porta Reca.

43′- Cambiaghi raddoppiato nei pressi della bandierina da Gyasi. Punizione assegnata agli azzurri, sulla palla Marin.

42′- Cambiaghi ruba palla si invola sulla sinistra, lo ferma senza troppi complimenti Amien.

41′- Ci prova Akpa Akpro che procura il primo angolo per l’Empoli.

40′- Fallo in attacco di Shomurodov su Luperto.

39′- Finisce nella lista dei cattivi anche Esposito, il centrocampista di proprietà della Spal interviene in ritardo su Bandinelli.

38′- Ismajli in netto anticipo su Shomurodov.

36′- Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, ci prova Nikolaou ma il tiro dalla lunga distanza non è nel suo repertorio e si vede. Palla ampiamente sopra la traversa.

35′- Akpa Akpro si allunga la sfera in maniera insensata verso la propria area, anticipa di un soffio Gyasi in angolo.

34′- Costretto al fallo Akpa Akpro, punizione per lo Spezia. Gara adesso decisamente in salita per gli azzurri.

32′- Ammonito Verde per essersi tolto la maglietta sotto il settore dedicato ai tifosi bianconeri.

31′- La raddoppia Verde con un sinistro mortifero dai 20 metri imparabile per Vicario vanamente proteso sulla sua sinistra.

30′- Marin prova a cambiare campo per Cambiaghi, interviene Amien in anticipo.

29′- Adesso i liguri possono giostrare con autorità nella linea mediana del campo, Cacace costretto a spedire in fallo laterale.

27′- Gara decisamente in salita per gli uomini di Zanetti, costretto a privarsi di Baldanzi per coprirsi vista l’espulsione di Parisi. Empoli per oltre un ora obbligato a giocare in inferiorità numerica.

25′- Verde stavolta cambia angolo indirizzando la sfera alla sinistra di Vicario. Vano il tuffo del portierone azzurro, si porta in vantaggio lo Spezia.

24′- Ne fanno le spese Vicario, e Nikolaou. Per entrambi arriva il cartellino giallo.

23′- Tutto da rifare però, Giua assegna la ripetizione. Intanto si scaldano notevolmente gli animi tra le due squadre. Il direttore di gara sardo fatica a tenere la partita in mano.

22′- Vicario disumano!!!!! ipnotizza Verde dagli undici metri poi si oppone in maniera incredibile su Gyasi a botta sicura.

21′- Verde si appresta a calciare.

20′- Attenzione! Decretato il rigore allo Spezia e cartellino rosso sventolato sotto in naso di Parisi.

19′- Giuia va al Var a rivederla.

18′- Brivido!! sugli sviluppi del primo tiro dalla bandierina di Verde deviazione di Ebuhei con palla respinta da Parisi nei pressi della linea di porta.

18′- Agudelo procura il primo angolo della gara, proprio sotto il settore dedicato ai tifosi bianconeri.

17′- Intervento di Ismajli su Bourabia. Punizione assegnata allo Spezia.

15′- Giuia interrompe involontariamente il gioco, palla consegnata all’Empoli dopo qualche timida protesta dei liguri.

13′- Adesso possesso palla degli azzurri, Spezia con il suo coperto e attento 3-5-2 copre tutti gli spazi non concedendo molto alla manovra dei ragazzi di Zanetti.

11′- Qualche brivido per Dragowski, il portiere polacco costretto a giocare la palla nei pressi del suo palo ma mantiene freddezza.

10′- Non perfetto il controllo di Verde lungo l’out destro, Luperto spedisce in fallo laterale.

8′- Sul capovolgimento di fronte cross di Reca per Gyasi anticipato da Parisi nei pressi dell’area piccola. Giuia assegna punizione per fuorigioco dell’attaccante italo-ghanese.

7′- Baldanzi si propone ai 20 metri, il suo tiro bloccato da Dragowski.

7′- Ebuhei si propone con coraggio e personalità, non c’è la precisione nel suo destro abbondantemente a lato alla sinistra di Dragowski.

6′- Caputo sfida stavolta Nikolaou sul fronte destro dell’attacco azzurro, il greco allontana.

4′- Bel traversone di Bandinelli a cercare Caputo, abile a mettersi in mezzo tra Reca e Nikolaou. Il suo colpo di testa si perde sopra la traversa.

2′- Si abbassa Caputo, “The gol Machine” si procura una rimessa laterale nella metà campo dello Spezia.

1′- Si affacciano subito in avanti i liguri, ci prova Bourabia ma ci vuol ben altro per spaventare Vicario: i portierone azzurro risponde presente.

1′- Giuia dà il via alla sfida, il primo pallone viene giocato dallo Spezia in completa tenuta nera. Empoli con la tradizionale casacca a tinta unita azzurra.

0′- Osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle migliaia di vittime del terremoto che ha sconvolto Turchia e Siria nei giorni scorsi.

0′ – Ismajli recuperato torna immediatamente titolare. Marin confermato regista e Cambiaghi, come anticipato ieri, dentro dal primo minuto.

1° Tempo

Articolo precedenteLe curiosità del prossimo match
Articolo successivoFotogallery Serie A 2022/23 | Empoli – Spezia

87 Commenti

  1. Far ripetere un rigore così è ridicolo. Luperto era dentro con mazza gamba così come anche uno di loro. Espulsione rigore più ripetizione del rigore è proprio malefico.

  2. Intervista prima della gara a Parisi
    Questa è la stagione della
    Consacrazione …. Ho detto tutto
    Occhio mancano ancora punti alla salvezza
    Prima che si fa come col nonno un filotto di partite che si racimola nulla

  3. Siamo rimasti al 2-0 di vantaggio col toro. L’unico che è in campo è Guglielmo, esemplare come al solito. La Squadra è evidentemente in bambola, complice anche una bella dose di sfortuna. Io non avrei affrontato la partita così leggero davanti dall’inizio. Siamo stati evanescenti, già prima degli episodi a nostro sfavore. Speriamo in un secondo tempo migliore come atteggiamento, questo perché non siamo già salvi, perdere male queste partite può essere altamente rischioso.

  4. Satriano anche se scarso deve giocare sempre è l
    Unico che lotta la davanti e aiuta la squadra a non subire troppo
    Lo spezia ha tirato in porta dopo 30 secondi e ha giocato sicuro con più voglia fino all episodio

  5. Partita rovinata dalla pazzia di un nostro giocatore, che sicuramente starà soffrendo e soffrirà per questo. Peccato perché a vedere questo Spezia si sarebbe perso 1 volta su 10, ora direi che è quasi impossibile, non tanto per il gioco (perché secondo me siamo solo noi in campo) ma perché rimontare due gol con un nuovo in meno è molto dura..

  6. Ristabilita la parità numerica, s’è visto che è lo Spezia. Noi non siamo certamente il Real, ma perdere con questi mi sarebbe girato coglioni.

  7. Pareggio più che meritato. Nel secondo tempo La Spezia è sparito dal campo dopo che è rimasto in 10. Comunque la partita di oggi dimostra ancora una volta che mister Zanetti ha da crescere molto perché quando perdi 1 a 0 togliere il tuo miglior talento che gioca davanti per far entrare un difensore è un’offesa alla grammatica elementare del calcio. Due parole su Parisi che molti vedono come un fenomeno.. mah! A parte la corsa mi si deve spiegare quali altre qualità abbia per essere da grande squadra. Già l’Empoli gli sta largo.
    Un buon punto visto come si erano messe le cose ma la squadra dimostra tutti i suoi limiti nella costruzione del gioco… sempre in orizzontale sempre con palla dietro e lancio lungo… verticalizzazioni zero. Ci salveremo e neanche senza tanta fatica ma i talenti… quelli veri non i pompati… vanno coltivati e non messi in panchina. A proposito: se Vignato mette in campo quello che ha ci farà divertire

    • Esternocampo se ti buttano fuori un giocatore di difesa dopo poco tempo puoi solo rimettere un terzino x ricomporre la linea. Cosa doveva fare rimanere col buco? Nella ripresa a 20 minuti dalla fine essendo sempre in partita ha tolto un centrocampista x un attaccante. Una sorta di 423, li si poteva rischiare. Ma non al ventesimo

      • Si ma io avrei tolto Ciccio prima di Baldanzi. Baldanzi al momento è l’unico capace di un’accelerazione, un guizzo nella trequarti avversaria. Gli altri sembrano giocarsi subbuteo. Oggi giocavamo contro una compagine da metà classifica di serie b. Alla fine l’abbiamo pareggiata più che meritatamente ma quanta fatica. La cosa buona è che ci mettiamo molto impegno. Ma la classe oggi l’abbiamo messa in panchina dopo 20 minuti.

        • Menomale che Zanetti non è il nostro “profeta” !!! Cambio sacrosanto, anche perchè Tommaso oggi non era in giornata particolare: tiro telefonato e quindi gol sbagliato.

        • Meno male non sei te l’allenatore…. Il presidente ogni tanto ci pensa a te perché sei competente. Credimi Evita di scrivere che fai solo figuracce. Ma la parli ancora? Basta per favore non ti si può più sentire.

  8. Lasciati tre anni di vita stasera al Castellani. Mamma mia come ci conquistano questi ragazzi e questo mister.
    Non muoiono mai! Hanno tecnica, classe ma soprattutto cuore e testicoli!

      • Beh, secondo me l’arbitro non è stato così scandaloso. Ha concesso un rigore e commiato un’espulsione ineccepibili. L’errore clamoroso l’ha fatto Parisi. Ha poi fatto ripetere il calcio di rigore e ci sta. Purtroppo il piede di Lupertu era mezzo sulla linea e mezzo in area, dunque decisione giusta. È stato bravo ad ammonire Esposito su quel fallo che un altro arbitro avrebbe potuto valutare diversamente. Cosa si può chiedere all’arbitro di più per dargli un bel sette?

  9. Cambiaghi nettamente il migliore, oggi. Mi è piaciuto anche Cacace. E il solito Bandinelli. Partita non per deboli di cuore, molto divertente.

  10. Dalla polvere all’altare.Ringraziamo Cambiaghi e Vignato e il carattere di questa squadra.Pero’ troppi passaggini,baricentro troppo basso.Ma intanto abbiamo lasciato alla stessa distanza quei simpaticoni dello Spezia che sentono sul collo il fiato del Verona.Carlo B.

  11. Invito la società a prolungare il contratto di Zanetti. Ottimo nei cambi oggi il mister. È il nostro valore aggiunto e va blindato, subito!!!

  12. Io non mi voglio montare la testa, ma questa squadra e questo allenatore hanno i coglioni. Danno sempre l’impressione di potercela fare di poterla vincere. Con Roma e Spezia è partita male. Spero la prossima sia meno condizionata da episodi come oggi è avvenuto con l’impazzimento di Parisi. Credetemi, siamo in grado di asfaltare chiunque. Il fiasco l’ho lasciato a mia suocera. Tranquilli!!!

  13. CUORE..TESTA…CARATTERE…VOGLIA…MISTER…C’E’ TUTTO IN QUEST’ EMPOLI….SIETE FANTASTICI RAGAZZI….SECONDO TEMPI MANGIATI VIVI…PAREGGIO MERITATISSIMO NONOSTANTE UN ARBITRAGGIO MOLTO LOSCO.
    QUANTO TI AMO EMPOLI MIA..ORGOGLIOSO DI TE

    ps: dimenticavo…rosiconiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii…prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr..anche stavolta…ssssssssssttttttttttttt

  14. Io però oggi alcune scelte non le condivido,primo l’azzardo di fa partire titolare Ismajli non l’avrei fatto, poi anche quella di Cambiaghi punta, infatti anche Zanetti lo ha ammesso infatti portato esterno ha giocato meglio, oltre a dare sempre tutto a questi giocatori non li si può dire nulla,lo ha detto alcune scelte che aveva fatto non li sono piaciuti non ha detto quali, ma mi immagino…cosa che il nonno non avrebbe mai ammesso….

    • Cambiaghi, ora come ora, è da sprovveduti non farlo giocare fin dall’inizio; in partenza il centravanti era Caputo, e Cambiaghi doveva fare la seconda punta, giocando sì per dialogare con Ciccio, ma anche spaziando sulla fascia. Che volevi partire con tre punte ? o rischierare in partenza il duo Satriano-Caputo ? Poi, è chiaro, per recuperare, entrando Satriano e Piccoli, Cambiaghi ha giocato prevalentemente sulla fascia sx (nota bene c’era Cacace, e non più Parisi). Evidentemente Ismajli ha giocato perchè è stato ritenuto pronto.
      Quello che ha in parte deluso è stato oggi Akpa, assieme come al solito a Marin (troppo lento).

        • Detto da te può essere anche un complimento; poi ognuno è libero di pensarla come vuole. Però caro Dippe, ho scritto “troppo lento”, specialmente in un secondo tempo dove l’Empoli era padrone del campo; in 10 minuti il giovane Vignato ci ha insegnato come un mediano deve velocizzare l’azione e tra l’altro ci ha regalato il pareggio con un bel gol. Purtroppo il centrocampo è un po’ il nostro punto debole; però va bene così, senza innervosirsi più di tanto. 😜

          • …hai scritto che ha deluso come sempre Marin…questo hai scritto il che fa’ di te un prevenuto o uno che nel calcio vede solo il risultato , oggi ha retto tutto il centrocampo quasi da solo , giocando sempre pulito e lucido , sbagliando zero …il lento o il veloce servono solo per dire qualcosa per dire.

          • Sì, per me ha deluso. Ha retto tutto il centrocampo ? Ringraziamo Bandinelli, che è sempre da tutte le parti, Akpa (non particolarmente oggi) e i vari Ismajli e Luperto che oltre che difendere hanno cercato di costruire il gioco saltando spesso il n.18; riguardati i contropiedi che ha avuto lo Spezia, e cerca Marin, lo troverai sempre indietro e in ritardo. Ripeto per me è sempre troppo lento, e anche come mezzala non ce la fa a rientrare. Questo non significa che oggi abbia fatto una brutta partita, ma per me continua a deludere; da lui ci deve aspettare di più, e questo non significa assolutamente essere prevenuti, ma credere che lui possa dare molto di più alla squadra.
            Come ho sempre detto, se l’Empoli riesce a risolvere certi problemi in mezzo al campo, ci possiamo aspettare di tutto.
            Poi se “guardo il risultato”, pensi che non sia contento, dopo lo 0-2 e un uomo in meno ? Vien via Dippe, fai la polemica con qualcun altro che è meglio !!!

  15. Pareggio giusto , non puoi prendere Goal sempre di testa sul 1’ palo …siamo al 3’ consecutivo ( oggi rigore…) , i cambi così così ….io non avrei mai messo Piccoli ma Satriano , prima di tutto perché è migliore poi uno che ha lottato da 20 partite con i denti per la squadra con limiti ma con una generosità unica non lo fa sentire secondo ad un giocatore che onestamente è scarso , sennò non farebbe la panca a Spezia e Verona negli ultimi anni .
    Cambio tardivo di Stojanovic per Ebuhei , quando troviamo le squadre che fanno il 352 deve giocare Stojanovic che ha caratteristiche offensive , ed infatti nel 2 tempo L ha messi in crisi , Cacace se avesse messo meglio la palla in mezzo al 95’ la vincevamo , nel 2’ tempo ha giocato bene .
    Cambiaghi giocatore universale è stato lo quello che ha messo lo Spezia in crisi .
    Vignato ha qualità e si vede ….

    • Purtroppo Satriano ci incastra poco o nulla nel giocare accanto a Caputo e con dietro Baldanzi; poi è certamente da ammirare per l’impegno che mette; dire che è meglio di Piccoli, ci andrei con un po’ più di calma; per ora a Empoli, avendo quasi sempre giocato, tanto impegno ma UN SOLO GOL !!! Vediamo cosa fará Piccoli. E comunque mi sembra giusto ricercare nella rosa giocatori che potrebbero essere più prolifici di Satriano.

  16. Comunque se riguardate il gol di Cambiaghi è solo merito di in azione straordinaria di Ciccio Cambiaghi deve solo centrare lo specchio della porta

  17. Guido: Cambiaghi non può fare la punta come fa Satriano, certi movimento davanti non si insegnano o li hai ,o non li avrai mai, è un esterno come lo è Chiesa , ma non li mettere centrali…
    Satriano non è il massimo perché si dedica troppo,e questo non gli giova… però può migliorare…

    • Certo che può migliorare, è giovane e con tanta voglia; ma ora come ora, come possiamo giocare in avanti con la coppia Satriano-Caputo e lasciare in panca Cambiaghi ? l’Empoli non può permettersi di giocare con una coppia di attaccanti fissi in area, per cui a Satriano, quando gioca, e finora ha sempre giocato, si chiede di correre su tutti i fronti con grossi sacrifici, ed è chiaro che poi quando gli capita un’occasione non la sfrutta, anche se credo che l’istinto del gol ancora non ce l’abbia; a questi punti, e in questo momento mi sembra più redditizio dare spazio a Cambiaghi anche schierandolo un po’ più centrale, giocatore che vede meglio il gioco e dialoga meglio con Caputo e Baldanzi, e
      d’altra parte 2 gol li ha già fatti. Non dico che non si possa più partire con Satriano, ci mancherebbe altro, è sempre un’alternativa valida, ma per me in avanti Baldanzi-Caputo-Cambiaghi è il trio ideale. Enrico, si fa solo per discutere.

  18. La realtà ci dice che abbiamo tante punte e tante soluzioni davanti. Nessun’altra piccola può vantare una rosa come la nostra.

  19. Grazie Ragazzi abbiamo gioito come una vittoria.
    Due considerazioni personali:
    Marcare a uomo sulle pelle inattive ( ns tallone di Achille) e tirare qualche pedata quando necessario ( senza accompagnare l’avversario per decine di metri – e soprattutto in casa farsi sentire come avveniva un tempo con giocatori più modesti, ma cattivi e tignosi)
    Ora testa alle nane starnazzanti seguendo in massa la squadra!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here