La gara di Coppa Italia Empoli-Vicenza in programma domenica 15 agosto alle ore 17:45 vedrà il ritorno del pubblico al Castellani.

Saranno in vendita a partire dalle ore 15.30 di giovedì 12 agosto i tagliandi per assistere a Empoli-Vicenza, gara valida per i trentaduesimi di finale della Coppa Italia 2021/22 in programma domenica 15 agosto alle ore 17.45 allo Stadio Carlo Castellani di Empoli.

I tagliandi saranno disponibili presso l’Empoli Store di Piazza della Vittoria, oppure online al sito www.vivaticket.com (tramite la sola modalità «stampa a casa») o presso l’Unione Clubs Azzurri (Via Della Maratona 2, Empoli) o presso le rivendite ufficiali VivaTicket. Si informa che il giorno gara, domenica 15 agosto, le biglietterie dello Stadio dello stadio Carlo Castellani rimarranno chiuse.

I settori aperti dello stadio saranno la Maratona e la Tribuna Inferiore con i tagliandi che saranno disponibili al seguente prezzo:
TRIBUNA INFERIORE – €. 20,00
MARATONA – €. 10,00
RIDOTTO UNDER 14 (valido per tutti i settori) – €. 2,00
CURVA SUD (Settore ospiti) – €. 10,00

Per l’acquisto dei titoli di ingresso, sarà possibile utilizzare i voucher di rimborso dell’abbonamento della stagione 2019-2020. Per poter utilizzare il voucher di rimborso si prega di presentarsi presso l’Empoli Store di Piazza della Vittoria, negli orari di apertura al pubblico.

La tariffa “Under 14” è valida per i nati dal 16-08-2007. Per usufruire del biglietto “Under14” è necessario che una persona maggiorenne acquisti contestualmente un biglietto insieme a quello dell’Under 14 e ne garantisca la sorveglianza. I minori di 14 anni non possono accedere all’impianto se non accompagnati da un maggiorenne.

Modalità di vendita Empoli-Vicenza

MODALITÀ E CONDIZIONI DI VENDITA DEI BIGLIETTI

Per accedere allo Stadio Carlo Castellani (come da d.l. 105 del 23/07/21) è necessario essere muniti di certificazione verde COVID 19 (green pass) e di mascherina di protezione individuale al seguito (i bambini sotto i 12 anni sono esentati dalla certificazione verde Covid-19).

Chi può ottenere la Certificazione?
1) chi ha effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni;
2) chi ha completato il ciclo vaccinale;
3) chi è risultato negativo ad un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti;
4) chi è guarito da COVID-19 nei sei mesi precedenti.

MODALITÀ DI RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19 (GREEN PASS):
a) puoi scaricarlo dal sito: https://www.dgc.gov.it/web/ utilizzando la tessera sanitaria o l’identità digitale (SPID/CIE);
b) puoi scaricarlo dall’app IO o dall’app IMMUNI;
c) puoi rivolgerti al tuo medico curante o nelle farmacie preposte che provvederà a stamparlo per tuo conto.

La certificazione verde COVID 19 (Green Pass) non sarà richiesta al momento dell’acquisto del titolo, ma nella fase di ingresso all’impianto, dove ogni spettatore dovrà sottoporsi alla misurazione della propria temperatura corporea. In caso di mancanza di idonea certificazione verde COVID 19 (green pass) e della mascherina di protezione individuale al seguito non sarà possibile accedere all’evento ed il titolare del biglietto, non avrà diritto ad alcun rimborso.

Non saranno ammesse altre forme di certificazione, come per esempio l’autocertificazione. che non consentono il controllo tramite specifico QR CODE rilasciato dal Ministero della Salute. Il controllo del QR CODE sarà svolto tramite l’app VerificaC19. Ricordiamo che presso le zone di “prefiltraggio” dello Stadio “Carlo Castellani” sarà ancora effettuato, su ogni singolo spettatore, il controllo di corrispondenza tra biglietto e documento di identità esibito. Si ricorda inoltre che al fine di garantire la distanza interpersonale, sarà anche obbligatorio per ciascun titolare di biglietto di assistere alla partita dal posto assegnato in fase di acquisto e indicato sul titolo. Si consiglia vivamente, vista la nuova procedura di accesso, di presentarsi all’ingresso dello Stadio Castellani con un congruo anticipo rispetto all’inizio dell’evento.

Così come previsto dal Decreto del Ministero degli Interni del 6/6/2005, il biglietto è nominativo e pertanto all’atto dell’acquisto bisognerà presentare un documento d’identità, rilasciando obbligatoriamente il proprio nome, cognome, data e luogo di nascita. L’acquisto del biglietto comporta l’accettazione dei termini e delle condizioni di vendita per l’evento. Le informative ed il regolamento d’uso dello Stadio Carlo Castellani sono consultabili sul sito web www.empolifc.com.

Articolo precedenteMercato Azzurro | Fantacci sulla via di Gubbio
Articolo successivoULTIM’ORA PE.it | Luperto torna in azzurro

38 Commenti

  1. Con 39 gradi attesi vedrai quante persone andranno allo stadio con la mascherina indossata di ferragosto ….non possiamo farci niente, queste sono le regole ed è giusto così ma una cosa è certa, il calcio come molte altre aziende con queste regole avrà vita breve….e con esso i dipende di tutte le società senza considerare l’indotto …..una catastrofe…..

  2. Sulla carta le regole sono queste ma poi bisogna vedere in pratica se sono attuabili. parliamoci chiaro siamo allo stadio e non al cinema o al teatro. va bene il greenpass ma poi sul resto bisogna avere anche un pò di flessibilità.

  3. Le regole vanno rispettate Ma nella eventualità che mi tolga la mascherina deve venire un carabiniere a farmela rimettere no uno Steward……

    • Credo basti lo steward in quanto pubblico ufficiale.
      Lo scorso anno ci pensavano loro a controllare distanziamento e mascherina.
      Le FF. OO. non mettono più piede sulle gradinate.

    • sei rimasto indietro… oltre al fatto che con le varie telecamere se fai dimorto il ganzo vedrai come ti arriva poi veloce la multa a casa… alla terza infrazione c’è in automatico il daspo come da regolamento dello stadio

  4. Comunque per me che sono a casa è una buona notizia che sarà possibile vederla allo stadio… Credo che sarà dura stare in maratona con sole in fronte e caldo asfissiante, ma per l’Empoli e per il ritorno allo stadio dopo 10 mesi va bene!

  5. E dopo tutto il papier che sta scritto nell’art….avete il coraggio di presentarvi allo stadio…!!?? Cmq, tranquilli, nn sarà il sole cocente a farvi dei danni…li avete già subiti🤣😅

  6. Accettare continui ricatti per riguadagnare libertà perdute….ma dove si è mai visto?Ma credete davvero che acconsentire a tutto questo ci farà tornare alla “normalità”?Qui non c’entra chi si è bucato e chi no,è un discorso di dignità umana,e la stiamo svendendo per una pizza o per una partita…Dobbiamo boicottare tutto ciò altrimenti non usciremo mai da questo vortice.

        • Ma dov’è il ricatto, scusa?…
          La partita la puoi vedere lo stesso in TV: non è un diritto primario andare allo stadio.
          Devi avere il biglietto, mostrare il documento ed adesso si è aggiunto il green pass. stop.
          Ma poi, scusa, per andare in Africa ci vogliono obbligatoriamente tre vaccini ed una profilassi anti malarica: hai visto cortei di protesta per le strade per questo obbligo?

          • Dai ci provo;il ricatto è nel rendere subdolamente obbligatorio un vaccino che vaccino non è in quanto terapia genica sperimentale mai provata sull’uomo (é per questo che non è obbligatorio) limitandoti non ad andare in Africa ma a partecipare alla vita sociale e culturale(scuole università,teatri,musei,palestre e dimmi te se devo andare avanti…)Vi piace chiamare irresponsabili chi non partecipa a questo bluff ma ditemi: chi è che si prende le responsabilità in questa storia?le industrie farmaceutiche?non mi pare.Lo Stato?non mi pare.Chi vi buca?non mi pare…vi fanno firmare una liberatoria che fa si che tutti quelli di cui sopra sono liberi da responsabilità e che gli unici responsabili di ciò che accadrà siete voi.Se mettessero l’obbligo si assumerebbero le responsabilità per i danni causati,ma si guardano bene dal farlo,quindi fanno in modo che te lo fai di tua”spontanea volontà” assumendotene tutte le conseguenze.Come lo chiami questo se non ricatto?

  7. Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
    e fui contento,
    perché rubacchiavano.
    Poi vennero a prendere gli ebrei
    e stetti zitto,
    perché mi stavano antipatici.
    Poi vennero a prendere gli omosessuali,
    e fui sollevato,
    perché mi erano fastidiosi.
    Ma poi vennero a prendere i comunisti,
    e io non dissi niente,
    perché non ero comunista.
    Un giorno vennero a prendere me,
    e non c’era rimasto nessuno a protestare.

    • Curati ,ma non con il vaccino andrà tutto bene ,siamo preoccupati per te chissà se non ti farai vedere da uno bravo Bo auguri.

    • In poche parole sei un fascista c’è poco da dire ,ma c’è qualcosa che ti va bene a questo mondo?
      Sei un caso molto grave , c’è da preoccuparsi ,il Nik name andrà tutto bene è sbagliatissimo per te, davvero ,fatti vedere da uno bravo.

      • Pensa te come cambia il mondo,mi pareva che il fascismo fosse quello del clima repressivo,del coprifuoco,dei lasciapassare(vedi tessera del pane),della paura,della delazione,dell’informazione fatta propaganda senza contraddittorio,della limitata libertà di movimento,del pensiero unico….vado avanti?Sei limitato e ci tieni a farlo sapere.

  8. A piccoli passi, torneremo alla normalità. Già è una conquista lo stadio, tifare dal vivo. Non si può avere tutto e subito.

      • Rieccolo il suonato no vax
        Tutte le sparate che fai te le ha spiegate il mago Telma?
        Ma cerca di vivere in pace e pensa un po’ alla f….a .

          • Il problema è che te non ragioni con la tua testa.
            Voi vi fate abbindolare da quei due o tre che per partito preso vogliono sempre andare contro la massa…

          • Quindi deduco che tu sei la massa,o che ti garberebbe fare massa…qualcosa che ti fa massa ce l’hai in effetti.

  9. andare allo stadio non poter tifare perchè hai la mascherina,non poter stare vicino ai tuoi amici perchè uno a est uno a ovest……….sono sempre stato contrario di vedere il calcio in tv ma a queste condizioni dopo 30 anni mi sto ricredendo…….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here