I N T E R2
E M P O L I0

5′ Dimarco, 82′ Sanchez

Gli azzurri escono sconfitti per 2-0 da San Siro nello scontro con l’Inter. Un gol per tempo a favore dei nerazzurri, prima Dimarco poi Sanchez. Empoli sconfitto ma con tutti gli onori delle armi, avendo giocato complessivamente una buona partita, e stando sempre dentro a questa. Indubbio il distacco qualitativo tra le due formazioni, ma l’Empoli ha saputo limitare molto i meneghini e la gara la si è sempre potuta considerare aperta. Di fronte alla squadra più forte del campionato i nostri non hanno assolutamente sfigurato, non rinunciando a giocare e non rinunciando mai alla propria identità. Nel primo tempo qualcosa in più che nel secondo. Si è vista una buona organizzazione di gioco in ambedue le fasi, con purtroppo gli ormai noti limiti che davanti ci sono. E’ lì, al di là dell’avversario, che la squadra fa enormemente fatica dimostrando sempre poca lucidità. Un vero e proprio tallone d’Achille che rischia di essere severo giudice. Diverso il discorso per il palleggio e per la fase di non possesso, poi chiaro che in queste gare al minimo errore sei punito. E’ un po’ il discorso fatto nelle ultime uscite, con la squadra che da ottimi segnali in termini di mentalità e di voglia, e questo è sicuramente fattore fondamentale per il finale di stagione. Purtroppo però, anche se questa specifica poteva essere messa in conto, arriva la quarta sconfitta consecutiva, quarta partita senza segnare. Sono sembrati tardivi i cambi effettuati da Nicola; non sarebbe cambiato nulla ma davanti si doveva variare prima di prendere il secondo gol. Una classifica che va peggiorando e che fa tornare un po’ di ansia perchè, anche in virtù degli altri risultati (poi nemmeno cosi pessimi) l’Empoli torna al terzultimo posto seppur in condivisione con il Frosinone. Era dalla 24a giornata che non eravamo più in zona rossa, addirittura alla 26a avevamo un +5 dalla terzultima. La gara con l’Inter si archivia e non li troveremo più, adesso però va ricostruito un po’ tutto e la prossima non sarà la partita più agevole del mondo. C’è da prendere quanto di buono fatto stasera ed a questo va aggiunto un miglioramento offensivo, cosi potremmo sicuramente tornare a sperare

INTER (3-5-2) : Audero; Pavard, Acerbi, Bastoni A (77′ Dumfries); Darmian, Barella, Calhanoglu (68′ Asslani) Mkhitaryan (82′ Frattesi), Dimarco (68′ Carlos Augusto); Thuram, Martinez (77 Sanchez)

A Disp: Sommer, Di Gennaro, Bisseck, Sensi, Klaassen, Buchanan.

Allenatore: Simone Inzaghi

EMPOLI (3-5-2) : Caprile; Bereszynski, Walukiewicz, Luperto; Gyasi (82′ Cancellieri), Zurkowski, Marin, Bastoni S (73′ Fazzini), Pezzella (73′ Cacace); Cambiaghi, Niang (82′ Destro).

A Disp: Perisan, Seghetti, Goglichidze, Kovalenko, Shpendi, Caputo, Cerri.

Allenatore: Davide Nicola

ARBITRO: Sig. Dionisi de L’Aquila. Assistenti: Valeriani/Fontemurato. VAR: Marini/Mariani.

Ammoniti: 65′ Cambiaghi (E), 86′ Cacace (E),

LIVE MATCH

94′- Finisce qui a San Siro, per gli azzurri arriva – la prevedibile – quarta sconfitta consecutiva per 2-0 sul campo della capolista e dominatrice del campionato. L’Inter porta a casa l’ennesimo successo con un gol per tempo messi a segno da Dimarco al 5′ della prima frazione, e Sanchez al 80′. Gli azzurri escono a testa alta, la truppa di Nicola ha giocato con personalità e coraggio pagando la propria inconsistenza offensiva. Buona prova, ma a partire da sabato occorrerà tornare a fare punti anche se l’avversario sarà il Torino di Juric, cliente non facile.

94′- Sanchez recupera palla, servizio per Frattesi che colpisce con palla a lato alla destra di Caprile.

93′- Si attende ormai il fischio finale di Dionisi.

92′- Destro prima e Fazzini al limite dell’area hanno una possibilità potenziale, chiude Dumfries.

91′- Asslani fermato fallosamente da Cancellieri, punizione per l’Inter nella zona mediana del campo.

90′- Segnalati quattro minuti di recupero.

88′- Secondo cartellino giallo nelle file dell’Empoli ne fa le spese Cacace.

86′- Quattro minuti più recupero, sta maturando una sconfitta prevedibile per gli azzurri che escono a testa alta da “San Siro”.

84′- Punizione per l’Empoli che con orgoglio si mantiene in zona d’attacco

82′- Inzaghi ultima le sostituzioni: Frattesi per Mhktaryan

82′- Altro doppio cambio per gli azzurri: Destro e Cancellieri per Niang e Gyasi

81′- Arriva il raddoppio dell’Inter, cross di Dumfries sul quale non arriva Thuram ma alle sue spalle Sanchez sigla il più facile dei gol.

80′- Destro di Pavard dal limite spostato sulla destra con palla alta.

79′- Asslani a chiudere un azione insistita dell’Inter, il suo destro bloccato da Caprile.

77′- Altro doppio cambio effettuato da Inzaghi: Dumfries e Sanchez per Alessandro Bastoni e Lautaro Martinez.

75′- Marin per Niang anticipato in area, poi Mkhtaryan spedisce in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, conclusione di Cacace alta.

73′- Doppio cambio per Davide Nicola: Cacace e Fazzini per Pezzella e Simone Bastoni.

72′- Marin procura il calcio d’angolo per l’Inter. Dalla bandierina Asslani, allontana la difesa azzurra ancora sul fondo sarà ancora corner. Sul successivo tiro dalla bandierina Asslani manda la sfera direttamente in fallo laterale.

70′- Sul capovolgimento di fronte Lautaro dal vertice sinistro dell’area arma il destro, blocca Caprile.

70′- Cross di Zurkowski per Cambiaghi che non riesce a controllare la sfera, poi Bereszynski commette fallo su Barella.

68′- Doppio cambio per Simone Inzaghi: l’ex Asslani e Carlos Augusto per Chalanoglu e Dimarco.

67′- Luperto salva su Dimarco, rimessa per i nerazzurri.

66′- Gyasi serve in verticale Niang, cambio di campo per Cambiaghi: il sinistro con poco angolo da posizione defilata non inquadra la porta di Audero.

65′- Cambiaghi è il primo ammonito della gara per fallo di mano.

64′- Barella premia l’inserimento di Barella, Bereszynski salva in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina allontana Zurkowski.

63′- Zurkowski da sinistra allontana Pavard

62′- Barella si procura un nuovo tiro dalla bandierina, l’ultimo tocco è di Walukiewicz.

60′- Ci prova da fuori Simone Bastoni con palla sopra la traversa.

58′- Inter pericolosa stavolta da destra, Dimarco mette in movimento Darmian il suo cross a premiare l’inserimento di Mkhitaryan che mette alto.

56′- Luperto concede corner all’Inter a togliere le castagne dal fuoco. Dalla bandierina Chalanoglu, allontana Walukiewicz.

55′- Dalla bandierina Marin con palla che attraversa l’area, tiene viva l’azione Pezzella ma il suo cross finisce direttamente sul fondo.

54′- Dimarco concede il primo angolo della ripresa agli azzurri.

53′- Destro di Pavard che viene respinta inavvertitamente da Thuram, poi viene fischiato un fallo ai danni di Niang.

52′- Combinazione Lautaro-Dimarco-Barella, il centrocampista della nazionale strozza il destro da ottima posizione con palla a lato non di molto alla destra di Caprile.

51′- Luperto a chiudere una insistita azione degli azzurri, il suo sinistro finisce abbondantemente sopra la traversa.

50′- Anche sull’altra sponda è ancora il difensore a vincere il duello: Alessandro Bastoni con Niang. Punizione in favore dell’Inter.

49′- Luperto! straordinaria chiusura del capitano azzurro che anticipa Thuram, subendo il fallo dal francese.

48′- Dalla bandierina Dimarco, allontana con i pugni Caprile.

47′- Bereszynski concede il primo angolo della ripresa all’Inter anticipando Thuram.

46′- Caprile fa venire i brividi! colpisce Lautaro Martinez poi la sfera torna nella sua disponibilità.

46′- L’Inter muove il primo pallone della ripresa.

2° Tempo

45′- Si va al riposo senza recupero a San Siro con l’Inter in vantaggio sull’Empoli. Decide al momento il gol firmato al 5′ minuto da Dimarco, altra occasione per in nerazzurri con Alessandro Bastoni, il suo sinistro è stato respinto sul palo da Caprile. Gli azzurri con coraggio hanno giocato la loro partita affacciandosi in avanti costruendo qualche buona occasione.

44′- Secondo angolo in favore dell’Inter, se ne incarica Di Marco allontana Niang.

42′- Marin commette fallo su Alessandro Bastoni, in precedenza era caduto in area Luperto in seguito ad un contatto con Luperto. Dionisi ha lasciato proseguire.

41′- Niang ci prova del vertice sinistro dell’area, il suo tiro viene deviato in angolo.

40′- Torna ad affacciarsi l’Empoli nella metà campo nerazzurra, sugli sviluppi della punizione ci prova Cambiaghi ma il suo tiro viene bloccato da Audero.

39′- Non si trovano stavolta Mikhtaryan e Dimarco.

37′- Gli azzurri fanno buona guardia sugli sviluppi del tiro dalla bandierina.

36′- Lautaro pesca l’inserimento di Mkhitaryan, il destro dell’armeno deviato in angolo da Luperto.

35′- Rimessa laterale in favore dell’Inter. Possesso palla prolungato adesso della truppa di Inzaghi.

33′- Barella pesca il movimento di Pavard ma il francese si trascina il pallone in fallo laterale.

32′- Punizione per gli azzurri all’altezza dell’out sinistro. Simone Bastoni la scodella in area, allontana Pavard poi Cambiaghi tiene vivo il pallone: il suo cross bloccato da Audero.

30′- Spinge Cambiaghi a destra, il suo cross in mezzo all’area sfiorato da Niang. Rimane in possesso della sfera la squadra azzurra.

29′- Lautaro Martinez finisce a terra dopo il contatto con Marin, Dionisi lascia proseguire.

28′- La squadra di Davide Nicola fa girare la palla chiamando in causa spesso la fascia sinistra.

26′- Marin! destro velenoso del romeno deviato in angolo da Audero. Sugli sviluppi del secondo angolo per gli azzurri, allontana Thuram. Ma l’Empoli è in partita.

25′- Ancora il capitano azzurro a chiudere sull’attaccante francese dell’Inter.

24′- Acerbi nell’insolita posizione di rifinitore per Thuram, chiude tutto Luperto.

23′- Barella pesca Lautaro Martinez in area, il destro dell’argentino bloccato da Caprile.

21′- Niang servito in area da posizione defilata, il suo destro bloccato da Audero sul suo palo.

19′- Cambiaghi obbliga Pavard alla deviazione in angolo.

19′- Palo di Alessandro Bastoni! il nazionale chiede e ottiene la triangolazione con Lautaro Martinez, il suo sinistro da dentro l’area respinto sul legno da Caprile in tuffo.

18′- Pezzella in ritardo su Darmian, punizione per i nerazzurri.

17′- Marin in verticale per Niang chiuso da Alessandro Bastoni.

15′- Sull’altra sponda destro di Mkhitaryan non agganciato per un soffio da Thuram.

14′- Bella combinazione azzurra sull’asse Pezzella-Simone Bastoni, il suo cross a trovare la sponda di Zurkowski per Gyasi che da ottima posizione non inquadra la porta.

13′- Cross da sinistra di Dimarco sul secondo palo dove Dionisi ravvisa la spinta di Lautaro Martinez su Bereszynski.

12′- Propositivi gli azzurri sulla fascia sinistra, cross di Pezzella allontanato da Pavard.

11′- Ci prova Zurkowski da fuori con palla a lato.

9′- Si interrompe una prolungata manovra nerazzurra per fuorigioco di Thuram.

7′- Prova a reagire la squadra di Nicola guadagnando una rimessa laterale.

5′- Si porta in vantaggio l’Inter: Dimarco raccoglie il cross di Alessandro Bastoni, il suo sinistro di prima intenzione non lascia scampo a Caprile.

5′- Pavard pesca Thuram fermato al limite dell’area azzurra.

3′- Cross di Barella per Lautaro Martinez chiuso da Caprile, poi Luperto allontana.

2′- Contrariamente alle previsioni Nicola si mette a specchio con Inzagni, schierando gli azzurri con il 3-5-2.

1- l’Empoli in completo bianco gioca il primo pallone. C’è subito un problema per Niang.

0′- Viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria del direttore generale della Fiorentina Joe Barone, scomparso una settimana fa. San Siro tributa un applauso caloroso al dirigente viola venuto a mancare troppo presto.

0′ – Gli azzurri dovrebbero andare con una difesa a quattro, scegliendo Bastoni per fare la mezzala sinistra. Ovviamente potrebbe non essere da escludere un 3-5-2, lo capiremo in corso d’opera (lo riteniamo però improbabile), che si vada a tre dietro con Bastoni al fianco di Pezzella ed un inversione tra Zurkowski e Gyasi. Non recuperano nè Ismajli, nè Grassi.

1° Tempo

Articolo precedenteLe curiosità del prossimo match
Articolo successivoLe pagelle di Inter-Empoli 2-0

150 Commenti

  1. Forza ragazzi!!!una societa’ che ha il roy makay dei ds non retrocede. Il pistolero accardi ci portera’ alla salvezza!

  2. cvd :si retrocede e non ultimi grazie alla salernitana siamo come il semolino…..e dimorto liquido dopo l’effetto nonno finito l’effetto san nicola….meglio resettare il tutto ripartire dalla b e soprattutto mantenere la categoria.

  3. altro che incolpevole, Caprile secondo me nettamente fuori posizione, tiro tutt’altro che irresistibile, si é visto dalle riprese da dietro, era a girelloni in area senza motivo, troppo spostato a sinistra

  4. Caprile imbarazzante… Cmq quest’ anno non ci avrebbe salvato nemmeno Vicario. Con Nicola poi non si gioca nemmeno. Stasera formazione imbarazzante

    • ma che partita stai vedendo? se ne prenderà 3 di sicuro, ma per ora siamo propositivi, abbastanza precisi e si é fatto anche un paio di azioni pericolose, ma cosa ti aspaettavi?

    • Paolo io rispetto ogni opinione su questo sito però ormai sta diventando stucchevole: che la squadra potesse essere meglio lo sappiamo tutti naturalmente, purtroppo nelle ultime partite perse ci s’è messa di mezzo tanta sfortuna, ti aspettavi oggi di vincere a Milano? Per ora stiamo anche facendo il nostro, e nonostante tutto rimaniamo sempre aggrappati lì, poi mi sbaglierò io che sono troppo ottimista

  5. Ma che partita state vedendo? Ma vi rendete conto contro chi giochiamo? Per adesso più che dignitosi e anche propositivi.

  6. quando giochi con l’acqua alla gola e non strappi punticini come col bologna ,sei costretto a vincere sempre con le tue pari,se fai cazzate come col cagliari poi son dolori……con chi li fai i punti col toro lazio roma atalanta napoli?

  7. Inter irraggiungibile, si sapeva.
    La formazione non penso sia sbagliata. Bastoni e Pezzella stanno dando esperienza e grinta giusta. Sul gol dell’Inter, palese leggerezza di Caprile.
    Tutto sommato stiamo affrontando l’Inter a testa alta, con i nostri limiti e difetti. Tutto è possibile.

  8. Io non capisco i commenti .dicono formazione imbarazzante ma chi cavolo de fare giocare i giocatori sono questi l unico può essere cancellieri ma è giusto che se lo giochi ne secondo tempo!!

  9. Siamo vivi conta questo soprattutto per le prossime, molto bene Bastoni nel mezzo; speriamo di trovare un golletto anche per pura casualità. Forza azzurri

  10. Vabbèh! Non c’è da aspettarsi molto di più. Noi ce la stiamo giocando ma i valori in campo sono troppo diversi. Non credo molto alla fortuna….e all’attacco siamo quello che siamo. Impariamo qualcosa, anche ad acquistare fiducia in noi, per i prossimi incontri. Forza, ragazzi! E lo dico anche a noi che siamo a casa. (Che palle questi di Dazn che straparlano senza capire che chi vede la partita alla tv vede anche giocatori e gioco. Loro straparlano come se trasmettessero via radio).

  11. Si gioca contro l’Inter eh, vorrei ricordare a tutti gli utenti. Contro l’Inter a Milano. E si è giocato anche benino.

  12. Ragazzi ringraziamo Caprile che ha preso subito gol almeno non si vedeva il forcing dell’Inter hanno segnato e si son messi a giochi chiare , sperando che continui l’andazzo pure il secondo tempo e chi sa un colpo e si pareggia a tempo scaduto…
    Sembra la classica partita di coppa Italia…
    Io spero in Cancellieri…

    • Fatemi capire, questi hanno vinto per ora 24 partite su 29 (escluso questa) o chi sarebbe la squadra che se l’è giocata alla pari con loro ?

  13. La gara non poteva andare che così. Qua però mi ricordo i tanti che erano contenti della squadra ad agosto e ancora a fine gennaio. Nicola non può fare miracoli, mi raccomando però a maggio applaudiamo la società e la squadra eh

  14. I nostri problemi nascono sulla trequarti avversaria, con le veloci incursioni centrali dell’Inter, a cui non riusciamo a fare opposizione; poi il solito problema in attacco, tanti passaggi e cross e mai un cristo che tira in porta; purtroppo non sono partite alla nostra portata.

  15. Mi avete sempre massacrato quando insistevo che preferivo perdere giocando bene e dicevate tutti che l’importante è fare punti
    Allora oggi non attaccatevi al gioco
    Questa era la partita da giocare peggio di tutte le altre e magari non prendere gol dopo 5 minuti

  16. Caprile le combina però in questo caso ha preso goal su un tiro di controbalso da dentro l area di rigore ed era pure coperto,ha preso goal dove aveva responsabilità maggiori

        • Non significa niente. Quando c era Cerri hai fatto punti perché avevi il calendario bono. Se Niang fosse stato in condizione giocava lui. Con Niang titolare ha fatto zero punti ma giocato contro Inter Milan e Bologna. Che pensavi con Cerri in campo di fare punti?

          • Con Cerri non hai neanche mai perso. Sarà pure uno scarpone,ma la squadra risultava più pericolosa a livello offensivo. E almeno le sportellate le sa fare, aprendo varchi per trequartisti e centrocampisti.
            Niang visto da titolare è a dir poco imbarazzante. Lento,svogliato,sempre in terra, perdi palloni e mai un tiro in porta.

  17. e non segniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiisi fa ridere i polli!cambi quando hai i giocatori cotti,nessuno trova la porta ripeto,ci arrivi a 30 punti!mah

  18. 2 punti a partita, il vate trovato……e quarto di fila!!! Se c’era Zanetti lo avevate crocifisso! Con Zanetti ci si salvava

  19. due goal sul filo del fuorigioco il secondo mi pare parecchio dubbio ..ma pernoi le linee le tirano solo se il goal si fà ..se si subisce va tutto bene

    • Sul secondo Sanchez era dietro la linea della palla. Quindi regolare. Sul primo sarebbe stato fuorigioco ma Beresiski recupera palla e la riperde. Per cui è una nuova azione e gol buono

  20. Ancora un si è capito come sfruttare Cancellieri e Cambiaghi fare viceversa panchina per Cambiaghi e Cancellieri titolare fa subito e ci si salva….
    Se 30 partite un sono bastate e perché si è cambiato 3 allenatori….

  21. Sarò controcorrente ma se col Torino giochiamo così di sicuro creeremo tante occasioni da goal ma se non la butti dentro perdi o nella peggiore delle ipotesi fai 0-0 ragazzi le idee ci sono ma non segniamo, 4 partite che non segniamo ripeto se per qualsiasi caso astrale troviamo i goal ci possiamo salvare.

  22. Calma… il nostro campionato inizia dalla prossima.
    Gol però bisogna incominciare a farlo sennò diventa difficile.

    • Questo lo diceva Dippe…
      Dalla prossima panchina subito mettere Cerri , Cancellieri….
      Almeno lotta Cerri davanti qualche occasione si crea oggi si poteva sfruttare almeno il rilassamento dell’ Inter…

  23. Fazzini corre per due e lo tiene in panchina ..in attacco deve osare un po’ di più .una punta di ruolo ci vuole in campo .Niang ha dimostrato di non esserlo

  24. Comunque quest’NNO IL MIRACOLO E UN LO FA …O ZANETTI O ANDREAZZOLI IL RISULTATO ERA IL SOLITO…FORSE QUELLO DA ESONERARE è IL ds CHE CON DUE MERCATI NON è STATO IN GRADO DI PRENDERE UN ATTACANTE CHE BUTTI UN PALLINE DENTRO

  25. E’ andata come ci si aspettava. Effettivamente davanti…mah! Njang quanti tiri in porta ha fatto? Abbiamo centravanti così. E’ questa la colpa di Acc ardi: Njang e Cerri li ha comprati lui, e anche Destro…

  26. Nella primavera abbiamo un attaccante?
    Tra niang, destro, Caputo, cerri non si fa una punta che sia una punta che la butti dentro.

  27. La mia domanda e’ semplice ma come cavolo si fa a mettere Niang e’ inguardabile io parlo da un mese…anche quando segnava per me l’attacco e’ la cosa più semplice da mettete in campo

    Cancellieri
    Cerri
    Cambighi

    Roba da 🐷…..non riesco a capire credetemi….non ne prende una di testa e’ lento non salta mai l’uomo…

    • Incredibile prima si fa giocare Cerri poveraccio fuori forma perché un c’era alternativa ora lo si mette da parte…
      Perché si deve fa giocare Niang alle volte il cervello umano e diabolico, pensa a quello dei potenti Biden,Putin…..ecc…

  28. State boni, che pensavate di fare punti con l’Inter a Milano???!!! A me vu mi sembrate ubriachi… È 4 partite di fila che si perde, ma l’unica dove si poteva fare punti era con il Cagliari dove purtroppo ci è girato tutto storto…. Però siamo sempre quart’ultimi e le altre sono a 2/3 punti di distanza quindi pensiamo a stare vicino alla squadra invece di sparare a destra e a manca che ora comincia il nostro campionato per raggiungere la salvezza!

  29. In occasione del primo gol, Thuram è in fuorigioco. Ma il segnalinee non sventola, la ritocca Bereszynski ed è come se iniziasse una nuova azione e il VAR non può più intervenire….
    Oggi le comiche.

    • Che l’Inter rubi è ovvio probabilmente con il gol annullato sarebbe stato una partita diversa, ma ovviamente dovete pensare pure che abbiamo perso contro le prime tre in classifica, con il Cagliari potete incazzarvi, ma nelle ultime tre non potevamo fare molto, siamo terzultimi ma ci sono cinque posizioni in due punti, non abbattiamoci e alziamoci proviamo il colpo contro il Torino e battiamo il Lecce, proviamoci possiamo farcela.
      FORZA EMPOLI

  30. tra poco saremo penultimi e non per differenza reti….peppo ha ragione era da esonerare il ds dopo tre mister sei alle solite,hai fatto il piu’ raggiungendo il gruppone e dopo sassuolo ti sei montato e sgonfiato.finito l’effetto nicola,game over!richiami zanetti?ma dove li fai 10 punti?hai solo 3 match point:frosinone che è qulcosina in piu’ di te in attacco,lecce forse piu’ abbordabile,udinese troppo fisica,le altre,atalanta torino napoli lazio roma sono attualmente proibitive.

  31. Cerri tolto un si è fatto un punto spero solo che lo vuole integro per le prossime partite…
    Ve lo rispiego con Cambiaghi e Cancellieri devi avere uno che fa reparto..
    Le poche volte che Niang è riuscito a reggere o prendere fallo qualcosa di buono si è visto però l’unico e Cerri non solo perché se siamo lì è anche grazie a lui che ha dovuto giocare fuori forma …
    Prima ti ha fatto comodo ora via da scartare….
    Alle volte il cervello è maligno e gli allenatori presuntuosi….

  32. VIA SUBITO NICOLA, riprendere Zanetti e programmare la piu che ormai probabile serie B e in contemporanea licenziare Accardi in tronco che è il vero responsabile di questo SFACELO!!!!

    • Cosa lo mandi via a fare Nicola se secondo te siamo già in B…Rivuoi Zanetti detestato dallo spogliatoio? Andreazzoli che non vince uno scontro diretto nemmeno per sbaglio?…spero sia la disperazione a far parlare così te e qualcun’altro qui dentro.

    • Non importa basta che crei opportunità,segna Zurkoski,segna Marin,segna Cancellieri,un difensore segna chi ti pare ma lui deve stare in campo titolare… punto
      Vado io ad allenare basta ..

  33. Non potevamo pensare di fare meglio , l.allenatori si però
    Fare i cambi di Fazzini Cacace al.72′ è roba assurda come lasciare in campo Gyasi e Zurkowsky.ed infatti siamo scomparsi ed abbiamo preso il 2’goal I cambi da fare erano la 65′ fuori Gyasi Zurkowsky e dentro Caputo e Cancellieri
    10 cross inutili per pericolosità, angoli battuti sempre ad uscire , impalpabili. Teniamo il campo scolastici , senza ammonizioni , intensità da partita del giovedì….ma c era Nicola in panchina o il Nonno perché la media punti è quella..gli errori e la “leggerezza”…anche
    Il Ns campionato inizia alla prossima.a giornata ….spero 🫣

    • Ahahahahah tu sei la speranza del cabaret italiano. E l’hanno mandato via i giocatori con quella partita scandalosa a Roma e te lo vorresti riprendere?

    • Non cambia nulla, con il Frosinone devi ancora giocare in casa e la 13 che è il Lecce è a 4 punti da noi e ci giochi fra fra 2 settimane…tutto è possibile ancora siamo in piena lotta… Se ci si salva quest’anno sarà all’ultima partita e c’è da soffrire e lottare non da darsi per vinti a 8 giornate dalla fine…. I conti si fanno in fondo, ora c’è da lottare tutti insieme!

  34. ….che poi, a me pare che l’Inter te lo volesse anche lasciare un punto. Certo, non ti fa andare in porta a gratis…..

    • Wood mi dà la sensazione che qualche altra squadra ne approfitterà…
      Ora cercano energia per arrivare col Milan a quella partita….
      Non si fanno i cambi 82 esimo in svantaggio… Ma prima e col Bologna se ne lascia uno…
      Tutto all’incontro le basi di un allenatore di terza categoria….

  35. Se è furbo ritorna a come ci è arrivato a fare il filotto se continua così darà il modo a noi di dire che era tutto cxlo…

  36. questa è la partita fotocopia fatta con il milan. prendi gol, loro amministrano e te non riesci a reagire e fare gol con cambi fatti male e tardivi. che queste ultime tre partite (cagliari escluso) fossero partite difficili si sapeva e ora sono passate. ma ora bisogna tornare a fare quello che si era fatto nel momento della rincorsa. avere più grinta e tornare a fare gol altrimenti si fa dura. però ecco il torino e il lecce visto oggi non saranno di sicuro partite più facili delle ultime quattro.

  37. Comunque le decisioni arbitrali incominciano a pesare.
    Solo a noi controllano i cm di fuorigioco e oggi Inter fuorigioco netto sul primo gol.

  38. Mancano sempre meno partite alla fine e non ci si smuove di lì in classifica.
    Fermi e arenati a quei punti li.
    Entusiasmo Davide Nicola durato un mese e ora siamo come s’era prima.
    Punto e a capo

    • Non direi che siamo come si era prima … prima eri a 5 punti dal quartultimo posto … adesso nonostante 4 sconfitte sei comunque terzultimo a pari merito … segno evidente che dal Lecce in giù … non ci sono squadre che hanno fatto passi da gigante in avanti … quindi … pensiamo alla prossima partita e cerchiamo di vincere … Torino buonissima squadra … sicuramente … ma non stiamo parlando di Inter, Milan o Bologna …………….

  39. Dopo 4 sconfitte consecutive Andreazzoli l’avreste crocifisso.
    Nicola è in bambola e tardivo nei cambi.
    Richiamare il nonno, l’unico che ci può salvare.

  40. La partita fondamentale era quella col Cagliari. A Milano col Milan c’è stata sfortuna che magari verrà ricompensata, ma Bologna e Inter si sono dimostrate avversarie non alla nostra portata onestamente.
    Grande pecca per la partita col Cagliari è la scelta del Mister di stravolgere l’assetto offensivo che stava facendo bene prima di quella stessa partita. Niang davanti per 70′ non dico che è uno in meno, ma quasi. Con Cerri davanti a fare reparto, per quanto Cerri non faccia goal nemmeno con le mani, si giocava meglio e ne traeva beneficio soprattutto Zurkowski.
    Cambiaghi la sua solita partita la fa. Bereszinky dietro 100 volte meglio di Ismajli, forse con Bere titolare anche contro il Milan, oggi avremmo un punto in più.
    A centrocampo poi Grassi si è dimostrato un’assenza importante. Il lavoro che sa fare tatticamente, Marin non è assolutamente im grado di farlo.
    Speriamo davvero in una vittoria col Torino che può darci fiducia per lo scontro diretto a Lecce. Crederci e lottare fino all’ultima partita

  41. Nel complesso la squadra non ha fatto male, è rimasta in partita quasi fino all’ultimo a San Siro contro l’Inter….
    Ridicolo il VAR sul fuorigioco non sbandierato e sabato. Ancora più grottesco che la TV non abbia fatto neppure rivedere l’azione.

  42. Zurkowsky è cotto e bollito , Cambiaghi se lo fai giocare laterale è a fare pressing lo rendi inutile , temo che L unico modulo perseguibile sia il 352 o il 442 con 2 punte vicine sennò qui non tiri mai in porta , qui a giocare così al 60’ sei cotto con 8 giocatori sfiniti , in più se ci mettiamo dei cambi piuttosto confusi …..non le Levi le gambe
    2 attaccanti fissi , vicini Niang Cambiaghi – Caputo Cancellieri – Cerri Destro…chi volete
    2 attaccanti che devono coprire 30 metri e non 80
    Meno campo da coprire per tutti
    442
    352

    • 👍👍👍👍
      Io lo sottolineo da quando il mister ha cambito mi sembra da cagliari….
      Non siamo piu’ pericolosi in attacco troppo campo per Cambighi e troppo tutto per Niang

  43. 3 partite con Milan, Bologna e Inter … risultati scontati e anche in maniera sfortunata perchè contro il Bologna ormai il punto lo avevamo in tasca … Contro la capolista, ok, nessuno poteva pensare di portare a casa almeno un punto, ma p.or.ca miseria il fuorigioco va segnalato e lì finisce l’azione … L’unico rimpianto recente con Nicola in panca è la sconfitta contro il Cagliari … e sono quelli i punti pesanti persi per strada. Adesso 2 partite dove ci giochiamo davvero la salvezza … ma forse probabilmente 3 considerando che con il Napoli la giocheremo in casa e contro una squadra forte … ma non certo fortissima … Inutile a questo punto giocare soprattutto sull’avversario … bisogna anche osare di più e appoggiare con più uomini la fase d’attacco ……………..

  44. Voglio andare controcorrente, va bene che Caprile non è Vicario e ogni tanto la combina, la difesa nel complesso non male, anche se a parte Luperto che non sbaglia un pallone, per il resto c’è sempre un errore individuale, il centrocampo sta’ soffrendo l’assenza di Grassi che da peso è sostanza, Marin non è male e forse anche Fazzini potrebbe avere qualche occasione in più, Kovalenko invece ha limiti evidenti, forse potrebbe essere Bastoni un fattore da sfruttare, ma non ci sono grosse criticità, i reparti più in difficoltà sono l’attacco e questo si sapeva e gli esterni. Penso che Cerri per quanto limitato tecnicamente e poco mobile dovrebbe giocare sempre, perché da peso ed apre spazi, Niang al limite si potrebbe giocare il ruolo da seconda punta, anche se a volte è un po’ indolente e non rincorre l’avversario così come Cancellieri, di Destro e Caputo si è già detto tutto, così come di Gyasi e Cacace, ecco io vorrei far notare che Cambiaghi è il giocatore in tutti i campionati europei, che ha tirato di più senza segnare, quindi un giocatore con questi numeri non può fare la seconda punta, ha dei limiti tecnici evidenti per questo ruolo, gioca bene ma non incide lo dicono i numeri, mentre da esterno potrebbe essere un essere devastante, e poi Zurkowski sembra sempre in difficoltà fisica, è vero che Cerri gli apriva più spazi, ma no è solo questo, non è cresciuto a livello atletico, anzi sembra quasi che sia sempre più in difficoltà, come se avesse dato troppo giocando sempre titolare dopo non aver quasi mai visto il campo a La Spezia, e complice anche l’infortunio che per un periodo non lo ha fatto allenare al meglio sia affaticato ed in grossa difficoltà fisica. Quindi se fossi il mister proverei a sfruttare Niang seconda punta accanto a un giocatore come Cerri che apre spazi, con Destro e Caputo riserve da poter buttare dentro a gara in corso, e Cambiaghi come esterno, la quantità ce l’ha magari non dura 90′ ma è un lavoro che può fare, con un altro laterale più difensivo e Cancellieri da usare come jolly a gara in corso, e con un centrocampo più solido per reggere l’equilibrio della squadra. Alternativa 4-4-2 sempre con i soliti due davanti, due terzini difensivi, due giocatori di quantità nel mezzo e Cambiaghi ala sinistra, poi ovviamente si può variare a gara in corso. Riguardo al mister può darsi che qualcuno si sia un po’ lasciato andare e lo segua un po’ meno, all’inizio è più facile, tutti vogliono mettersi in mostra, poi vengono stabilite delle gerarchie e non tutti le accettano, succede in quasi tutte le squadre che ci siano dueo tre giocatori meno coinvolti, perché vorrebbero più spazio, e non riescono a farsi trovare pronti giocando poco, ma nonostante l’avventura di Nicola stia prendendo sempre più i connotati dell’era Iachini, penso che se c’è uno che può salvare la squadra è lui. Zanetti è stato esonerato dalla squadra a Roma, il nonno non aveva più stimoli, non so se avete visto la differenza fra gli allenamenti suoi e quelli di Nicola…io credo che il mister abbia sbagliato una sola partita, purtroppo fondamentale, in cui oltre a qualche errore abbiamo avuto anhhe sfortuna, ovvero quella con il Cagliari, nelle altre credo che abbia approfittato per provare cose diverse e dare spazio a qualcuno che si era visto meno per capire se ci potrà contare o no, perché obiettivamente era difficile fare punti, anche se con il Bologna la partita era finita, è per quanto la sconfitta sia stata meritata, se non fossimo rimasti in dieci senza cambi per gli ultimi cinque minuti più tutto il recupero, nel momento di massima pressione loro, non credo che avremmo preso quel gol, su cui c’è stata anche la ribattuta sbagliata del portiere. Ora il mister deve scegliere quei sedici giocatori su cui puntare e dare un’identità ancora più definita alla squadra, ogni partita sarà una finale, potremmo anche trovare punti dove non c’è lo aspettiamo, ci sono squadre ancora impegnate in EL ed il Napoli che è in grande difficoltà, oltre a quelle tre o quattro partite sulla carta giocabili, la corsa va fatta su Sassuolo e Frosinone oltre che il Lecce che oggi ha fatto bene contro una Roma dimezzata, ma che ha vinto a fatica contro la Salernitana ed insieme al Frosinone è la squadra che è apparsa più in difficoltà rispetto la girone di andata, Cagliari e Udinese vediamo, per me l’unica sicura di salvarsi è il Verona perché dopo quello che ha passato la società se la squadra è sempre viva ormai non l’ammazza più nessuno, personalmente sarei già soddisfatto di arrivare a giocarmi la salvezza allo spareggio, non dimentichiamoci dove eravamo quando è stato esonerato il nonno, la squadra chiunque sia l’allenatore ha dimostrato limiti evidenti, quindi già essere in bagarre è un risultato positivo e può succedere ancora di tutto quindi è obbligatorio crederci fino alla fine…avanti Azzurro!

    • MDM dici cose interessanti su Cambiaghi. Io oggi mi sono fatto l’idea che deve essere panchinato, ma non perche se lo merita ma perche nel primo tempo combina sempre qualcosa d’interessante mentre nel secondo seppur generoso non compiccia nulla o poco. Sfruttarlo nel solo secendo tempo potrebbe portare ad approfittare delle squadre stanche. Come detto altre volte deve giocare Cerri almano i primi 60 minuti, quando e’ partito titolare non abbiamo MAI perso, non fara’ gol ma fa salire la squadra, lotta e di testa sa il fatto suo.

  45. a Cagliari andarono a ripescare un fallo, oltretutto dubbio, di Walukiewicz avvenuto “10 minuti prima” per annullare il nostro contropiede sul quale era stato espulso il giocatore del cagliari.

    • È quello che ho pensato anch’io! Comunque siamo stati penalizzati ed il Torino è stato favorito contro il Monza in più episodi. Ora spero in un arbitraggio equo altrimenti questo calcio non merita di essere seguito.

      • A Cagliari l azione era sempre nostra. Se dopo il fallo di Walu un cagliarino prendeva la palla è rioerdeva anche subito e poi c era il kancio c Cambiaghi il var non poteva dare fallo a Walu perché era una nuova azione.

  46. Li faremo: in un modo o nell’altro. I ragazzi non meritano la serie B. Tutti i commentatori televisivi hanno sottolineato la bella prova azzurra

  47. Io non sono d’accordo su che rivuole Andreazzoli o Zanetti.
    Tra l’altro ieri si è giocato discretamente.
    La colpa è di chi ha costruito questa squadra.
    Allucinante la pochezza del nostro reparto offensivo e di come siamo scarsi nei tiri da fuori.
    Mi chiedo, ma in settimana si allenano sui tiri dalla distanza?….

    • Ma poi Cuorematto non si può ricambiare x la quarta volta l allenatore a 7 giornate dalla fine. A me piace di più giocare a calcio che difendere. Però adesso che piaccia o no si arriva alla fine. Poi il gioco di Nicola è questo. Difesa poche occasioni in avanti na maggiore compattezza. È inutile lamentarsi quando aspetta la fine a mettere la seconda punta. Però che piaccia o no ora si va in fondo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here